COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Autosvezzamento e nido: un problema?
#1
E' da diversi giorni che volevo aprire questo thread.
Rivolgo in particolare la domanda a Chiara (che è educatrice se non ricordo male..), ma chiunque abbia esperienza o voglia esprimere un parere risponda pure...

Esiste un modo di far praticare autosvezzamento anche al nido?

E. tra 2 settimane inizierà l'inserimento e io non me la sono sentita di proporre questa modalità anche a pranzo (noi ci siamo avvicinati all'autosvezzamento solo per cena) perchè al nido accettano bimbi svezzati o cmq con svezzamento ben avviato e non mi hanno MAI parlato della possibilità di dare il latte regolarmente.

Ora.. abbiamo già inziato ad avere a che fare con le crisi di ansia di abbandono e non nego questo ha frenato me e mio marito dal seguire l'autosvezzamento anche a pranzo.

Ecco le domande che mi sto facendo da mesi a questa parte, immaginandola al nido
"E se con le sue manine non mangia abbastanza e non le danno il latte e resta affamata?"
"E se iniziamo a mangiare sempre con le manine e al nido decidono di imboccarla.. e ci troviamo di fronte a un rifiuto del cucchiaino perchè non sono io che la imbocco?"

Sì, insomma.. il tutto è restato un grande punto interrogativo
Non so a quanti mesi smettono di imboccare un bimbo.. io sono onesta e vi dico che alle educatrici nemmeno ho posto il problema semplicemente perchè, quando ho chiesto loro se accettavano i lavabili, mi hanno guardata come una marziana.
E non mi è sembrato che ci fosse una grande apertura mentale...
[Immagine: HGkWp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
(14-02-2010, 02:05 14)cloudy Ha scritto:  Ecco le domande che mi sto facendo da mesi a questa parte, immaginandola al nido
"E se con le sue manine non mangia abbastanza e non le danno il latte e resta affamata?"
"E se iniziamo a mangiare sempre con le manine e al nido decidono di imboccarla.. e ci troviamo di fronte a un rifiuto del cucchiaino perchè non sono io che la imbocco?"

Sì, insomma.. il tutto è restato un grande punto interrogativo
Non so a quanti mesi smettono di imboccare un bimbo.. io sono onesta e vi dico che alle educatrici nemmeno ho posto il problema semplicemente perchè, quando ho chiesto loro se accettavano i lavabili, mi hanno guardata come una marziana.
E non mi è sembrato che ci fosse una grande apertura mentale...

Ciao, io insegno alla scuola materna quindi non ho esperienza diretta con il nido, ma ti posso dire che capita che i bimbi continuino ad essere imboccati anche a 3 anni o più, dipende sempre dall'insegnante, di solito si cerca di seguire le indicazioni dei genitori (tipo "insistete pure un po' se non mangia" o "anche se mangia poco non importa non forzatelo"). La cosa migliore credo sia parlare con le insegnanti, magari non dicendogli apertamente dell'autosvezzamento se temi che non capiscano il concetto, prova a chiedere qual'è il loro modus operandi e spiega loro che lo svezzamento è avviato, ma che voi non volete forzare i tempi della bimba e che quindi non insistano se non vuole mangiare e che possono tranquillamente darle il latte non credo che si possano riufiutare di dare il latte ad un bimbo se questo è ancora il suo sostentamento principale.
Nika & CocòHeart

[Immagine: .png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Ciao Cloudy,
ricordi giusto: io lavoro in asili nido.
Allora innanzitutto ti preciso che fino al 1 anno i bambini sono considerati lattanti e già in nome la dice tutta.
Concordo con Nika di parlare con le educatrici e dire loro chiaramente come stai impostando lo svezzamento, sai, la questione tra svezzamento e pannolini lavabili è molto diversa: io nei miei anni di lavoro non ho mai avuto genitori che mi parlassero di pannolini lavabili (ho scoperto la cosa davvero per caso qualche mese fa e ora li uso anche io) e oltretutto il loro uso nel nido implica davvero un impegno in più per le educatrici (con ciò non giustifico la chiusura da parte loro).
Ho invece conosciuto genitori con richieste di ogni tipo riguardo all'alimentazione.
Quello oltretutto è un campo molto delicato per cui di sicuro si parte da come il bambino viene alimentato a casa. Sicuramente se non sei tu ad affrontare l'argomento ti chiederanno loro ragguagli su come si alimenta la piccola a casa durante il colloquio di pre-ambientamento.
Se la piccola ha bisogno di aiuto a mangiare non la lasciano certo affamata, al nido si promuove il fatto che il bimbo sia aiutonomo nel mangiare, soprattutto se piccoli li si lascia mangiare con le mani, gli si propone anche una posata da usare e l'educatrice se necessario ne usa un'altra per aiutare il piccolo a nutrirsi a sufficienza.
Comunque mi sento di tranquillizzarti molto: è vero che spesso il bimbo i primi tempi al nido non mangia, anche i bimbi mangioni possono reagire così. Sicuramente però se il problema si protrae nel tempo se ne parla con il genitore per cercare insieme una soluzione.
Se la mia risposta ti ha lasciato dei dubbi fammi sapere.
Chiara
[Immagine: an1cE_UVTc01115Nzc3NjV6ZHwwMDAwNTU0ZGF8RmFiaW8gaGE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
(15-02-2010, 02:05 14)Chiara Ha scritto:  Ciao Cloudy,
ricordi giusto: io lavoro in asili nido.
Allora innanzitutto ti preciso che fino al 1 anno i bambini sono considerati lattanti e già in nome la dice tutta.
Concordo con Nika di parlare con le educatrici e dire loro chiaramente come stai impostando lo svezzamento, sai, la questione tra svezzamento e pannolini lavabili è molto diversa: io nei miei anni di lavoro non ho mai avuto genitori che mi parlassero di pannolini lavabili (ho scoperto la cosa davvero per caso qualche mese fa e ora li uso anche io) e oltretutto il loro uso nel nido implica davvero un impegno in più per le educatrici (con ciò non giustifico la chiusura da parte loro).
Ho invece conosciuto genitori con richieste di ogni tipo riguardo all'alimentazione.
Quello oltretutto è un campo molto delicato per cui di sicuro si parte da come il bambino viene alimentato a casa. Sicuramente se non sei tu ad affrontare l'argomento ti chiederanno loro ragguagli su come si alimenta la piccola a casa durante il colloquio di pre-ambientamento.
Se la piccola ha bisogno di aiuto a mangiare non la lasciano certo affamata, al nido si promuove il fatto che il bimbo sia aiutonomo nel mangiare, soprattutto se piccoli li si lascia mangiare con le mani, gli si propone anche una posata da usare e l'educatrice se necessario ne usa un'altra per aiutare il piccolo a nutrirsi a sufficienza.
Comunque mi sento di tranquillizzarti molto: è vero che spesso il bimbo i primi tempi al nido non mangia, anche i bimbi mangioni possono reagire così. Sicuramente però se il problema si protrae nel tempo se ne parla con il genitore per cercare insieme una soluzione.
Se la mia risposta ti ha lasciato dei dubbi fammi sapere.
Chiara

ti ringrazio tantissimo per i tuoi ragguagli.
sono preziosissimi, visto che ora come ora sto vivendo il terrore da pre-inserimento (iniziamo tra meno di 2 settimane) e il fatto che si possano manifestare eventuali problemi con il cibo (che ora non ha minimamente) mi spaventa un pochino.

mi rincuora molto sapere che si fa di tutto per incentivare l'indipendenza del bambino.
l'ultimo colloquio che abbiamo avuto è stato quando emily aveva 4 mesi e il problema svezzamento non si era ancora posto.

ps: mi chiarisci il motivo per cui al nido i lavabili richiedono un impegno in +?
io porterei loro la sacchetta con quelli puliti tutti i giorni o ogni 2 gg e loro non dovrebbero far altro che infilare i pannolini sporchi nella sacchetta di quelli sporchi..
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
(15-02-2010, 08:26 20)cloudy Ha scritto:  ps: mi chiarisci il motivo per cui al nido i lavabili richiedono un impegno in +?
io porterei loro la sacchetta con quelli puliti tutti i giorni o ogni 2 gg e loro non dovrebbero far altro che infilare i pannolini sporchi nella sacchetta di quelli sporchi..

Sono curiosa anch'io, mi continuo a chiedere perché potrebbe essere un problema (anche a me, qui, all'asilo comunale hanno detto no ai lavabili perché non son attrezzati... non è che non hanno ben chiaro con che cosa avrebbero a che fare?).
[Immagine: vDMJp1.png] [Immagine: 6DRT.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Ciao,
La mia esperienza con Sara (sette mesi) è direi molto positiva, sono in fase di inserimento al nido da fine gennaio, hanno accettato i pannolini lavabili con molto entusiasmo, inizialmente mi avevano detto che avrebbero dovuto metterli in sacchetti di plastica e questo mi sembrava rendesse vano il mio sforzo di non inquinare, ora usano la mia sacca della roba sporca anche per mettere gli indumenti dunque per Sara non usano mai sacchetti, ho proposto attraverso il consiglio del nido di richiedere che il comune fornisca già sacchetti bio speriamo vada in porto anche questa cosa.
Per quanto riguarda l'alimentazione, Sara mentre a casa mangia in quantità al nido assaggia un cucchiaino per tipologia di alimento (ho chiesto di proporre il menu' dei mezzani e grandi) la aiutano un po' e le mettono un po' di cibo sul seggiolone, poi "sbrana" da sola un crostino grande di pane. Di più non potrei e non me la sento di chiedere, non viene forzata (un giorno vi racconterò cosa sento dire da altri genitori per far mangiare i loro pargoli che pesano almeno tutti il doppio di mia figlia), unica cosa al momento abbiamo deciso di non inserirla a dormire visto che per fortuna gli orari del lavoro mi permetteranno di andarla a prendere prima del sonno. Quando si "adattarà" al modo di mangiare della comunità vedremo, io al momento non ho mai avuto la necessità di lasciare il mio latte ed ora sinceramente non ho molta voglia di tirarmelo... vedremo nelle prossime settimane cosa accadrà
Grazie di questi importanti ed ustilissimi confronti!!!
Giulia
prova firma
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Sicuramente in molti nidi non sanno cosa voglia dire usare i pannolini lavabili. Innanzitutto ci si chiede cosa comporti a livello igienico e come gestire la cosa. Poi sicuramente ci si deve "prendere un po la mano" sia nel metterli (soprattutto se non sono di tipo poket) sia nel toglierli se sporchi di feci. Credo che all'inizio sia abbastanza impegnativo in questo senso (lo è stato pure per me a casa). Tenete conto che il momento del cambio comporta che l'educatrice cambi il bambino mentre gestisce comunque il resto del gruppo.
Il nido poi è gestito da ritmi: ci sono orari in cui si cambiano i pannolini del proprio gruppo e tempi da rispettare per fare tali cambi e lasciare il bagno libero per il gruppo successivo, l'educatrice vive questo momento quasi con l'orologio in mano.
Inoltre il pannolino lavabile richiede un cambio più frequente dell'usa e getta.
Comunque come ho già detto questo non giustifica le chiusura da parte del nido.
Per il discorso dei problemi col cibo capisco che ti possano preoccupare, ma cerca di mostrarti il più possibile serena e comprensiva con la piccola (tieni conto che il rifito del cibo o quello del sonno sono gli unici modi in cui i bambini possono protestare contro la scelta di doversi separare dai genitori) ed armati di pazienza: sono sempre momenti passeggeri!
In ogni caso se hai bisogno anche su argomenti che esulano dal forum puoi scrivermi una mail.
[Immagine: an1cE_UVTc01115Nzc3NjV6ZHwwMDAwNTU0ZGF8RmFiaW8gaGE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
per quanto riguarda i lavabili a noi il rifiuto è stato giustificato da problemi di igene (tenere il pannolino sporco finchè non torno a prenderlo). Per il discorso cibo non ci sarebbero problemi se non il fatto che non si fidano a lasciare pezzi in mano a bimbi cos' piccoli quindi per forza devono imboccarli. io per il momento lo vado a prebdere alle 11.30
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Scusa giraffa per curiosità quanto ha il bimbo/bimba?
[Immagine: an1cE_UVTc01115Nzc3NjV6ZHwwMDAwNTU0ZGF8RmFiaW8gaGE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
(16-02-2010, 03:34 15)Chiara Ha scritto:  Sicuramente in molti nidi non sanno cosa voglia dire usare i pannolini lavabili. Innanzitutto ci si chiede cosa comporti a livello igienico e come gestire la cosa. Poi sicuramente ci si deve "prendere un po la mano" sia nel metterli (soprattutto se non sono di tipo poket) sia nel toglierli se sporchi di feci. Credo che all'inizio sia abbastanza impegnativo in questo senso (lo è stato pure per me a casa). Tenete conto che il momento del cambio comporta che l'educatrice cambi il bambino mentre gestisce comunque il resto del gruppo.
Il nido poi è gestito da ritmi: ci sono orari in cui si cambiano i pannolini del proprio gruppo e tempi da rispettare per fare tali cambi e lasciare il bagno libero per il gruppo successivo, l'educatrice vive questo momento quasi con l'orologio in mano.
Inoltre il pannolino lavabile richiede un cambio più frequente dell'usa e getta.
Comunque come ho già detto questo non giustifica le chiusura da parte del nido.
Per il discorso dei problemi col cibo capisco che ti possano preoccupare, ma cerca di mostrarti il più possibile serena e comprensiva con la piccola (tieni conto che il rifito del cibo o quello del sonno sono gli unici modi in cui i bambini possono protestare contro la scelta di doversi separare dai genitori) ed armati di pazienza: sono sempre momenti passeggeri!
In ogni caso se hai bisogno anche su argomenti che esulano dal forum puoi scrivermi una mail.

Sei gentilissima!
Grazie!
[Immagine: HGkWp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Autosvezzamento e Nido Giuggi 6 1.033 06-10-2014, 01:21 01
Ultimo messaggio: Nuova
  autosvezzamento e asilo nido lina 7 1.200 03-06-2014, 10:30 10
Ultimo messaggio: alessimdon
  autosvezzamento e nido sarottella 5 1.395 20-08-2013, 09:48 09
Ultimo messaggio: AntonellaC

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)