COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Ci presentiamo: Alessandra Giorgia e famiglia
#1
Ciao a tutti,
mi chiamo Alessandra e ho incominciato l'autosvezzamento con la mia seconda bambina, Giorgia.
Il mio primo bambino, di sei anni, è stato svezzato quasi secondo i canoni normali. Per lui ho cominciato infatti lo svezzamento a circa sei mesi col tipico brodo vegetale, ma ho usato solo verdure di stagione per i brodi (quindi niente zucchina essendo aprile :-)), ho sempre cucinato tutto io, non ho usato omogeneizzati o liofilizzati (come suggeritomi dalla pediatra), e spesso come creme di cereali e semolini ho cercato di prenderli di vario tipo (comprendendo miglio, orzo, farro). Poi già il libro: "Abbiamo un bambino" che mi aveva molto intrigato, suggeriva di fare assaggi di cucina familiare, e di usare lo svezzamento per migliorare l'alimentazione di tutta la famiglia. Da questo punto di vista la cosa ha funzionato, visto che siamo passati al bio e ai prodotti di stagione e km zero (quando possibile) per tutta la famiglia. Chiaramente era un primo figlio, e quindi non avevo osato troppo :-) ed essendo allergici entrambi i genitori, ho fatto una introduzione classica degli alimenti (uovo dopo l'anno ecc).
Fortunatamente Daniele ci ha aiutati, essendo un gran mangione. Quindi già intorno ai dieci mesi ho provato ad "osare" e invece del pappone gli preparavo pasti tradizionali in versione "mini": pasta e patate, pasta e zucca, cou cous e cosi' via.
Al compimento dell'anno abbiamo quindi cominciato a fare alimentazione familiare: sceglievo di cucinare cose che fossero compatibili, e soprattutto sane e quindi mangiavamo tutti insieme.
Quando è arrivata Giorgia avevo letto di autosvezzamento, Gonzales, e il Piermarini. Quindi ero preparata :-).
Con Giorgia abbiamo incominciato a farle saggiare pezzetti di frutta poco prima dei sei mesi(fino a quel momento solo latte materno), in risposta al suo interesse. Adora le clementine e la mela. E quando vuole qualcosa si fa intendere molto bene.
Siamo arrivati a sette mesi e mezzo, molto spesso andiamo solo di assaggi, perchè lei, a differenza del fratello, è molto meno mangiona, anche col latte fa poppate molto brevi....
I miei problemi sono due. Uno di scarso accrescimento (per il quale consulterò un pediatra, ne ho trovato infatti uno che forse fa al caso mio). Il secondo è organizzativo: noi mangiamo ad orari da meridionali: tipicamente il pranzo verso le 13:30 e la cena verso le 20:00. Il problema è che spesso la piccola è molto stanca a quell'ora, e quindi spesso gli assaggi sono pochissimi, e si finisce per darle soprattutto latte. I nostri orari è difficile cambiarli: il pranzo è legato all'orario di ritorno da scuola del fratellino maggiore, la cena dal ritorno del papà. Provo a farla dormire un poco prima, ma spesso non mi riesce, e oltretutto sto riprendendo il lavoro, quindi il pranzo è una cosa che non gestirei io. Suggerimenti?
Grazie
Alessandra
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
benvenuti!
10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
ciao alessandra, benvenuta, la tua storia è simile alla mia anche io due figli (emma 4 anni, tobia 9 mesi) e anche io sono stata tradizionalista con la prima pur senza usare omogeneizzati e sto autosvezzando il secondo, con gran successo tra l'altro.
Per lo scarso accrescimento non posso chiaramente aiutarti ma mi incuriosisce sapere in che senso giorgia cresce poco: era su percentili più alti e adesso è scesa di percentile? E' sempre cresciuta poco? Quello che mi viene da dire è che comunque generalmente la crescita dei mesi successivi ai primi è normalmente molto inferiore di quella iniziale.
Per gli orari se ne parlava proprio in questi giorni in un post di non ricordo bene chi, comunque secondo me potresti provare a trovare dei compromessi che cerchino di accontentare tutti: cercare di giostrare in modo diverso gli orari nanna della piccola e per la cena non so, se non si riesce proprio a farle fare un sonnellino precena e tutti sono pronti prima delle 20 ad eccezione del papà io almeno all'inizio dell'autosvezzamento tenderei a prediligere la bimba autosvezzante e piuttosto che mangiare con mio marito mangerei con lei assieme al fratellino.
Alessia + Emma (01.11.06) + Tobia (01.05.10)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
ciao, benvenuta!
ecco qua il post di cui diceva aleberto
http://www.autosvezzamento.it/forum/Thread-orario-di-pasti
[Immagine: py4yilnlrfogzc73.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Ciao e benvenuta!
Fabio è ben lontano dall'essere un bimbo nella norma: 18 mesi e neppure 9 kg, però sta bene, è curioso e vivace, scommetto lo è anche Giorgia!
[Immagine: an1cE_UVTc01115Nzc3NjV6ZHwwMDAwNTU0ZGF8RmFiaW8gaGE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
benvenute!
° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° ° °
Eva con Tea (26.05.2010)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Ciao Alessandra e benvenute!

Anche io ho un bimbo poco mangione che ha sempre fatto poppate frequenti e brevi, ma con l'AS spesso mi stupisce...
E anche noi mangiamo tardi (la sera alle 21.00!).
Io mi regolo così: so che il cucciolo regge un paio d'ore da sveglio (al massimo tre) e poi fa pennichelle di 45 minuti circa. Così, sia a pranzo che a cena, se è sveglio da un'oretta e mezza lo faccio mangiare ed io mangio con lui. Se l'orario coincide con quello di mio marito ..bene! Altrimenti, noi mangiamo e quando papino arriva, mentre mangia, ci mangiamo un mandarino. O se proprio sta crollando dal sonno...a ninna! Tanto si sveglierà dopo soli 45 minuti...appunto!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Ciao Benvenuta. Mia figlia è più "regolare" da quando è autosvezzata che da lattante! Non è mai stata una "bambinona". Ha quasi 18 mesi ed è sui 10 chili scarsi....è abbastanza alta e comunque scoppia di salute!!! Il peso non è che sia poi così indicativo della salute dei bambini!!!
[Immagine: an1cE-3Hg3D0015MTU1bHp8MzE3NTU2MGRhfENhd...2NoaSE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Ciao Alessandra, come già detto dalle altre non è poi cosi indicativo il peso, io personalmente mi preoccuperei ssolo e lo perdesse eccessivamente (intendo kg!), allora si forse ci sarebbe un problema o sarebbe la causa di un qualcosa; altrimenti è fisiologico un rallentamento così come la personale costituzione.
[Immagine: 5Eos.jpg][Immagine: 5Eosp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Ciao a tutti e grazie delle risposte. In maniera razionale so che il peso non è indicativo (anche se è arrivata al terzo percentile), ma le ansie tendono ad essere irrazionali :-), e le pressioni familiari nonnesche, pure.
Fortunatamente ho trovato un pediatra, vero sostenitore sia di allattamento che di autosvezzamento, che mi ha tranquillizzata, soprattutto fornendomi gli strumenti per tacitare "gli altri".
Per quanto riguarda gli orari: per ora riusciamo a fare solo pranzo. Ho letto il thread che suggerivate, il problema per ora è riuscire a trovare un compromesso: il fratellino "grande", abituato a mangiare con noi dall'anno di età (insomma, non ne sapevo di autosvezzamento, ma certi semi erano già presenti :-)) non ne vuole sapere di cenare senza il suo papà. E la piccola alle 20:00 è troppo cotta per qualcosa che non sia la tetta.
Aggiornerò sugli sviluppi.
P.S. Ma qualcuno dei vostri vi ha mai chiesto con molta veemenza cibi "strani" (tipo spaghetti di riso con salsa di soia)
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Alessandra e Loris roxywow 8 414 24-08-2016, 03:40 15
Ultimo messaggio: Ennenne
  sara e famiglia ameliaedaniele 5 757 10-02-2011, 02:37 14
Ultimo messaggio: Chiara

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)