COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Compagni di AS ho bisogno di voi!
#1
Ciao a tutti,
sono la mamma di un pargoletto di quasi 8 mesi. Ho bisogno dei vostri preziosi consigli.
Premetto che purtroppo l'allattamento al seno non è andato bene quindi dal secondo mese prende latte artificiale. Ho sofferto molto per questa cosa e ancora adesso sono convinta che al di là di un percorso più naturale, l'allattamento al seno mi avrebbe senz'altro facilitato le cose anche con l'AS (per come sono fatta io!).
Per esempio una delle cose che avrei bisogno di comprendere è come gestire gli ORARI dei pasti! Da poco Nic ha spontaneamente abbandonato un pasto di latte, ora ne fa 4 al giorno.
Cosa è più giusto fare in queste situazioni:
- è ora di mangiare ma Nic si è appena addormentato: mangiamo lo stesso e salta il pasto a tavola con noi o proviamo ad aspettare che si svegli? Mi è capitato di aspettare anche un'ora.
- Nic ha fame solitamente verso le 18.30 ma spesso mio marito arriva dal lavoro alle 19.30: in questo caso anticipo la cena e mangio da sola con Nic? Oppure (se non si addormenta) dopo il latte lo metterò a tavola con noi?
Il senso è: devo modificare gli orari dei nostri pasti in base alle esigenze di Nic? Ed è meglio che io mangi da sola con lui quando mio marito tarda?

Per quanto riguarda invece la PREPARAZIONE dei pasti...ma voi fate sempre autoproduzione? E i vostri bimbi vi lasciano sempre preparare tranquillamente pranzo e cena??? Sicuramente quando il bambino cresce può essere coinvolto nella preparazione o comunque si puo' sperare che un po' giochi da solo mentre aspetta, ma con un bambino sotto l'anno di età come fate??? Cucinate di notte? Io faccio i salti mortali!!! Ma a volte Nic non vuole dormire mai (o dorme così poco che nemmeno riesco a impostare la preparazione del pasto) e quando è sveglio sono totalmente a sua disposizione. Voi come fate? Se avete consigli li prendo tutti!!!!  Thumbup

E poi...mi potreste suggerire dei menù per bambini sotto l'anno? A parte i primissimi assaggi cosa si puo' preparare? Mi fate degli esempi? Ad esempio i cereali in chicco quando possono essere proposti e come? Di solito preparo verdure, pasta o legumi ma ci sembra di mangiare sempre le stesse cose!

Per quanto riguarda il suo percorso di AS, Nic è a volte più, a volte meno interessato al nostro cibo. Mangia a tavola con noi e gli metto sempre qualcosa di quello che mangiamo in un piattino che ha di fronte, se gli propongo degli assaggi di consistenze più cremose o liquide (come sughi) li prende più volentieri dal dito che dal cucchiaino.
A metà mattina mangia il frappè di frutta con me (l'unica cosa che gli do frullata perché lo mangio io abitualmente) e poi per merenda mangia altra frutta.
Sono due mesi che facciamo AS e devo dire che a parte il frappè e la frutta per il resto non so in realtà se mangia qualcosa. Infatti ogni volta che sente un pezzettino in bocca di qualsiasi cosa si infastidisce, non prova nemmeno a masticarlo o ingoiarlo. Se lo rigira in bocca con fare “schifato”. Spesso si arrabbia così tanto che lo devo togliere dal seggiolone. A volte mi accorgo anche dopo un'ora dopo il pasto che ha ancora il pezzettino in bocca!
Quando mangia melone o anguria per esempio glielo metto in un succhietto con la garza della Nuvita fatto apposta per lo svezzamento. Se glieli do così riesce a mangiarli perché a forza di succhiare il frutto si spappola e pian piano mangia tutto, se glieli do a fette inizia ad assaporarlo ma appena si stacca un pezzo e se lo sente in bocca si infastidisce.
Ma secondo voi Nic è così in questa fase del suo AS oppure io dovrei preparargli cibo diverso o diversamente?  Huh Per questo chiedo esempi concreti di menù per bimbi molto piccoli.

E se siete ancora svegli a questo punto del mio post  Biggrin chiedo ancora una cosa: per voi dargli dei giochini a tavola se non vuole mangiare oppure per darci tempo di terminare il pasto, è sbagliato?

Ringrazio le anime buone che mi dedicheranno tempo e pazienza. Scusate per la lunghezza! (la maestra diceva sempre a mia mamma che nei riassunti facevo schifo… Blush

Grazie  Heart
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Ciao! Per gli orari ho il tuo stesso "problema", ma alla fine ho deciso che se lui dorme salta il pasto a tavola e prenderà il latte al risveglio (ok, certe volte avevo preparato delle cose proprio per lui e avevo tenuto da parte un assaggio.. Drool ). Per il momento sempre e solo autoproduzione e non ti so dire come faccio... ci posso mettere anche 1h a tagliare le zucchine perchè tra una e l'altra devo dare un nuovo giochino a Tato, rigirarlo e rimetterlo sul tappeto gioco, prenderlo in braccio perchè piange, .... (anche lui dorme poco, max 20 min di pisolo). Cerco di preparare in anticipo e congelare, sfruttando il papà o la nonna quando ci sono per intrattenere il pargolo.
Sulle facce disgustate agli assaggi: Tato la fa tutte le volte, poi deglutisce, sorride e ne prende ancora. A volte non vuole proprio niente, altre anche lui preferisce dal dito che dal cucchiaino... a volte preferisce essere imboccato da me (rigorosamente con le mani), specie quando se la prende perchè ad es il fusillo gli è caduto troppe volte di mano.

Per le ricette... sì mangiamo spesso la stessa cosa cmq: pasta con tutti i sughi del mondo, polpette  di carne o verdure al forno, verdura ripiena (con ricotta, grana e prosciutto), girelle di pasta sfoglia con ricotta e prosciutto, crostini con crema di ceci e olive, verdura al tegame o lessa (adora zucchine e broccoli), frutta, formaggi cremosi, yogurt greco, hamburger fatti da me, pesce senza spine, minestre di tutti i tipi (ok con sta canicola magari no, ma a noi piace il minestrone di verdure freddo). Ho provato col risotto ma non piace tanto al marito, quindi ne cucino poco.

Attendo anche io risposte da chi ha più esperienza!! 001_smile
[Immagine: tt1c7526.aspx]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Ciao aliril!
Grazie infinite per la risposta!
Sei bravissima a cucinare tutto tu! Adesso sto preparando gli gnocchi per domani...cercherò di fare il possibile per fare autoproduzione.
Io ho poco aiuto perché mio marito fa orari di lavoro assurdi e mia mamma non abita vicino.
Spero che crescendo Nic diventando più indipendente mi lasci tempo per cucinare...ma nell'attesa c'è da fare i salti mortali! Appena si accorge che mi allontano un attimo inizia a cercarmi
Per quanto riguarda il suo atteggiamento a tavola Nic non solo (a volte) storce il naso ma sembra proprio non gradire pezzi di cibo in bocca. Mi chiedevo appunto se è una fase della maturazione di AS oppure se devo proporre il cibo diversamente. Non penso sia costruttivo dare puree o frullati altrimenti è come fare le famose pappine
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Anch'io stesso problema sulla preparazione del cibo (nanetto di 9 mesi): ora che siamo in vacanza con papà è una pacchia, pranzo in relax tutti assieme e la sera fuori a cena, ma già temo il ritorno... già da sola la pianificazione dei pasti non era il mio forte e mi ritrovavo a mangiare all'ultimo minuto perché non avevo nulla in frigorifero, figuriamoci ora! Poi Michele ancora non gattona, per cui devo sempre andare a dargli un'occhiata.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Ciao Annina!
Per quanto riguarda l'orario dei pasti non puoi regolarti preparando meno latte? Così fa un piccolissimo aperitivo e poi a cena sta con voi e se vuole gli dai da mangiare altrimenti continui con il latte artificiale.
Ho letto un post su questo sito che si intitolava "latte artificiale e autosvezzamento si può" o qualcosa del genere.
Prova a vedere se può esserti utile.  
Comunque all'inizio sono assaggi e il concetto fondamentale, secondo me, è la richiesta da parte del bambino.
Iomiregolo così: se chiede do... qualsiasi cosa e di qualsiasi consistenza.  
Per quanto riguarda i pezzi sono sicura che imparerà! Non ho mai visto adulti mangiare tutto frullato. Io sono dell'idea che se sei serena è sereno anche lui e il momento del pasto diventa piacevole.
Se ti fa sentire tranquilla perché non tritare e frullare?
Per quanto riguarda la retina a me non piace affatto e non lho usata per mio figlio: se vuole mangiare una cosa più tosta posso masticarla io, sminuzzarla, tritarla... ma la retina gli fa perdere il contatto con la realtà. Non ne capisco il senso:perché non tritare il cocomero e darglielo con il cucchiaino a questo punto?
È solo una riflessione eh... mi sono imbattuta in molte mamme che credevano che il proprio bimbo avessero problemi con i pezzi ma in realtà il problema era delle mamme non del bambino.
Hai letto il post "e se si strozza?"?
Per me è stato molto utile. Poi ho visto che molte mamme allarmate hanno capito che andava tutto bene vedendo altri bimbi autosvezzanti: hai possibilità?
Infine, per quanto riguarda il menu, a me piace cucinare ma come te ho poco tempo per farlo. Adesso che è estate ed abito in un posto di mare ovviamente tra preparare da mangiare e andare in spiaggia preferisco la seconda!
Quindi i miei pasti sono super veloci: a pranzo pasta con pomodorini, pasta con pesto,pasta con pesto e pachino, pasta al tartufo, pasta fredda, insalata di farro con rucola grana e pachino.
Per cena ho trovato una zuppa di legumi che basta mettere a cuocere in acqua e in 40 minuti è pronta, senza ammollo o altre peripezie: si chiama zuppa contadina. La metto in pentola con l'acqua a fuoco medio basso e nel frattempo che sto con il piccolo a giocare o a farela doccia si cuoce: puoi pure andarla a girare ogni tanto ma non è necessario! Ah ah ah!
Oltre a zuppa di legumi preparo anche hamburger, pesce in padella, formaggi. Se ci metto 10 minuti a cuocere dico tanto...
Contorno pomodori, pomodorini, pomodorucci in tutte le salse e di tutti i tipi. All'inizio non piacevano molto a mio figlio ma quando ha visto la mal parata si è adeguato. Per alternare preparo la ratatouille (ovviamente mi sono fatta tutti sacchetti in congelatore di verdure a cubetti che metto in padella con olio aglio, peperoncino e qualche pomodorino e nel giro di venti minuti/mezz'ora è pronta!).
Insomma per i piatti da gourmet si aspetta un po di pioggia! Wink
I piccoli sopravviveranno benissimo ugualmente.

Ps.anche io ero una schiappa con i riassunti!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Ah dimenticavo!
Assolutamente no, per mio figlio almeno, giocattoli a tavola.
No categorico.
No no no.
A tavola si mangia, a terra si gioca.
Non si mangia a terra e non si gioca a tavola.
Se non ha fame niente cibo.
Se è distratto da altro e non è interessato al cibo vuol dire che non ha fame quindi basta cibo.
Se ha fame latte o se stiamo mangiando anche noi mangia con noi.
Tanto ormai lo sa che si mangia a pranzo e cena quindi riesce anche a resistere in previsione del pasto.
Sa cosa aspettarsi.

Se lui ha finito e voi no lo puoi far stare a terra lì vicino così lo guardi e lui gioca tranquillo.

Oppure puoi lasciargli mangiare qualcosa da solo (ci mettono tantissimo tempo, impossibile che finisce prima che voi finiate il pasto!): hai provato con mezza fetta di pane?
Cita messaggio
Piaciuto da: aliril
#7
Ti ringrazio per il complimento ma no, non sono una gran cuoca Smile tutte ricette trovate su internet con preparazione inferiore ai 20 min (tempo di un Tato-pisolino). Le girelle al prosciutto sono state una scoperta! 25min di forno e 5 si preparazione Smile
In generale propendo per cose al forno perché non devo starci dietro o lesse per lo stesso motivo. Ho notato che Tato adora vedere le persone che "fanno cose", quindi spesso lo posiziono in modo che mi veda cucinare. A volte mi è capitato di doverlo mettere in fascia per poter finire di preparare..
Concordo sul non portare giochi a tavola. In genere gli diamo un pezzo di pane (può giocarci per mezz'ora) o un suo cucchiaino (le nonne ne hanno regalati tanti "per le pappe").
Da quando mangia con noi il tempo medio del pasto si è dilatato e io spesso mangio freddo (tira su il pane, imbocca perché vuole così, tira su il cucchiaino, ripassa il pane,...) Smile
[Immagine: tt1c7526.aspx]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Grazie per le risposte! Non sono più riuscita ad entrare! Nic è un po' nervosetto in questi giorni...caldo, denti e chissa' che altro Undecided

Grazie anche per il tempo che mi avete dedicato.

eralognis: io non vedo l'ora di andare in ferie! saremo in appartamento così posso cucinare io il pranzo e usciremo a cena la sera. Ma sarà tutto più rilassato visto che siamo in tre!

aliril: anche io lo devo mettere in fascia sennò nemmeno apparecchio! devo cercare qualche ricettina velocissima come hai fatto tu. Per ora il forno è proibito perchè si boccheggia ancora da noi! però appena si rinfresca è un ottimo suggerimento optare per preparazioni al forno, metti il tempo, apri e pronto!

raggio di sole: Per il discorso orari pasti, il pranzo da qualche giorno casca bene perché il pasto latteo lo chiede dopo, mentre la sera se ha fame tra le 18 e le 18.30 spesso coincide anche con il pisolino e quindi gli do tutto il latte che vuole perché non lo potrei mettere comunque a tavola assonnato. Il dilemma mi si pone quando sono sicura che non ha sonno e non so se preparare cena e mangiare sola con lui alle 18. In quest'ultima circostanza, il fatto di decidere di dargli poco latte per poi aspettare il padre che torna dal lavoro, non vorrei che sia comunque un'imposizione; ovvero se lui vuole latte e io non glielo do non credo che si sieda al tavolo con serenità.
Per quanto riguarda il discorso pezzetti: non è nelle mie intenzioni frullare tutto perché come dicevo sarebbe come fare lo svezzamento classico a sto punto.
Non sono nemmeno bloccata dalla paura soffocamento perché sono preparata, ho fatto anche un corso di disostruzione pediatrica con mio marito.
Il dubbio che ho è questo: vale la pena che Nic mi sputacchi tutto e che quindi resti sempre a pancia vuota? Tra quello che gli cade dalle mani e quello che sputa non mangia nulla.
Vale la pena lasciare che si arrabbi e che a volte vomiti per poi mandare giù poco o niente?
Vi faccio esempi: la pasta, l'anguria, i cetrioli, alcuni tipi di verdure cotte e in genere tutto quello che dopo poco che sta in bocca si spezza lasciando staccare dei pezzettini sembra infastidirlo. Lo sputa (e quindi non mangia) oppure si fa venire i conati di vomito.
Leggo che la maggioranza delle mamme propone pasta del tipo fusilli ma anche con questa non sembra andare meglio.
E' giusto che continui a proporglieli in questo momento perchè cosi' lo aiuto ad abituarsi oppure dovrei attendere per queste consistenze? E che altro proporre?
Ma i vostri bimbi buttano giù tutto? Confused1
Anche il pane che mi consigliate di dargli mentre attende nel seggiolone lo fa arrabbiare! Lo afferra con entusiasmo (come tutto del resto) ma appena un pezzettino si stacca si innervosisce o lo sputa. Sad

Avete ragione per i giochi a tavola. Li proponevo già poco e proprio quando ero nelle più alte, da ora zero giochi.

E ora andrei a preparare cena Biggrin

Grazie a tutte!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Non sono un'esperta ma credo che abbia senso che prenda confidenza con il cibo se è interessato. Per le prime settimane anche Tato metteva in bocca, sputava e poi piangeva... e così tornavo a mangiare con il pupo attaccato al seno come i primi 3 mesi di vita... Poi ha smesso di sputare, ma ha continuato a piangere dopo aver ingoiato due bocconi (facendo peraltro le facce più assurde del mondo) e poi finalmente ha smesso anche di piangere (a meno di crisi di sonno) e siamo tutti più felici Smile
Adesso direi che ingoia tutto, ogni tanto sputa giusto la buccia della zucchina lessa.
Come si trova con le consistenze più morbide il tuo pupo (yogurt, verdura lessa, minestre,...)? In quel caso proverei a prevedere un menu con anche roba che gradisce, così mangia qualcosina senza infastidirsi e prova anche consistenze nuove... Noi mangiamo un piatto unico in genere (o primo o secondo), pensavo a una bistecca con verdure di contorno (caponata, zucchine, peperonata, purè di patate) così lui mangia il contorno e assaggia un pezzettino di carne. In alternativa ci sono sempre i formaggi morbidi Drool

Non ho capito bene il problema della cena: lui prende il latte alle 18 e poi pisola per quanto? A che ora cena il papà? Io credo che se fino all'anno l'alimento principale dei bimbi deve essere il latte, anche se non "cena" non succede nulla (anche perchè dici che comunque non è che mangia tanto)... magari puoi provare a dargli tutto il latte che vuole (concordo con te sulla possibile "privazione" se ne dai meno) e poi se si sveglia per l'ora della vostra cena mangia con voi, altrimenti pazienza... Credo (spero) che con il tempo i bimbi si regolano sugli orari di famiglia... è così bello condividere il pasto! Io personalmente non gradirei mangiare da sola con il Tato (anche mio marito torna giusto giusto per cena verso le 20), anche perchè a cena è l'unico momento in cui riusciamo a chiacchierare in famiglia Smile

Buone vacanze e in bocca al lupo per l'AS!! Smile
[Immagine: tt1c7526.aspx]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
In effetti il mio istinto da mamma principiante alle prese con il primo autosvezzamento, mi dice che è meglio che lui si "alleni" a mangiare anche le consistenze che non gradisce...spero di non sbagliarmi! Latte ne mangia quindi non muore di fame di sicuro!
Preparo sempre delle verdure come contorno e quelle le pasticcia un po' di più ma fa un po' fatica ad afferrare le consistenze "mollicce" Laugh quindi spesso anche queste finiscono spappolate o per terra.
La cosa più liquida che mangia è il frappè...glielo metto in una tazza (che è già SUA praticamente 001_rolleyes ) la afferra con le manine e se lo tracanna! Thumbup Lo aiuto semplicemente a tenere la tazza.
Stasera gli ho fatto un minestrone con cous cous ma ha fatto poco assaggio, non sembrava gradirei i piccolissimi pallini di cous cous sulla lingua. Poi ho fatto del pesce lesso, schiacciato con la forchetta...al secondo assaggio stava per vomitare poi ha mandato giù Blush

Per la cena lui si sveglia dopo mezz'ora! Quindi al max alle 19/19.30 è sveglio. Però è già pieno. Vedo che allunga le mani comunque sui nostri piatti quindi penso che un giorno appena mangerà più il nostro cibo arriverà anche ad avere fame ai nostri orari...spero Laugh
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)