COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Cone sono nati?
#1
Forse sto sconfinando in fatti troppo personali, ma mi piacerebbe condividere con voi le esperienze e le opinioni riguardo al parto. Non so perché e vi conosco poco, ma ho un'idea piuttosto naïf e naturista di alcuni di voi e magari qualcuno ha pure partorito a casa.

Per quanto mi riguarda tre gravidanze splendide e tre parti molto diversi. Il primo a 30 anni, naturale con epidurale e un po' rocambolesco, in quanto mio figlio aveva un disco volante al posto della capa, quindi episiotomia, lacerazione perineale di terzo grafo e, soprattutto, secondamento manuale perché la placenta era attaccata come una cozza. Per fortuna con l'epidurale è sfato fattibile e mi sono evitat la sala operatoria per il raschiamento.
Con il secondo sempre epidurale ma parto naturale indotto in quanto a dieci giorni dal termine non ne voleva sapere di muoversi. Era l'estate del 2003 e si moriva di caldo, non ne potevo più e comunque tutto ha funzionato a dovere.
I primi due sono maschi, Stella, la nuova arrivata mi ha fatto fare una gravidanza super, ho preso a stento 7 kg senza farmi mancare nulla e senza alcun cambiamento nel mio stile di vita ma ci ha fregato sil finale: podalica senza speranza. Faceva grandi capriole ma non ha mai provato a girarsi e avevo il suo crepino sempre piantato nell'ombelico. A volte si sentiva anche il andino, un'impressione e un fastidio incredibile. Il mio ginecologo mi ha detto che volendo si poteva anche fare un parto naturale pur essendo podalica, ma dopo avermi esposto i possibili rischi non ne la sono proprio sentita di rischiare a 40 anni e ho fatto il cesareo. Mi hanno fatto la spinale e tutto sommato devo dire che è stata una bella esperienza anche se non sceglierei mai questa via senza una ore usa indicazione clinica. Comunque ero sveglia, me l'hanno data subito in braccio e lA sera stessa ho fatto qualche passo. Al quinto giorno a casa e vita normale fin da subito con dolori del tutto sopportabili.

E a voi come è andata?
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Il tuo secondo ha l'età del mio terzo che è di maggio 2003,per lui ho avuto un parto abbastanza normale,circa tre ore di travaglio poi la mia ginecologa ha rotto le acque e con tre spinte è nato,neanche un punto.Con la prima è stato decisamente lungo 12 ore e non so quanti punti mio marito dice che sembrava cucissero una rolata,in più hanno dimenticato un tampone all'interno così vedevo tutte le altre che camminavano e si sedevano e io aveva dolori atroci,ma essendo il primo pensavo fosse normale o che io sopportassi meno il dolore invece alla sera oplàil tampone è uscito ed è passato tutto o quasi.Con la seconda è stato un parto velocissimo ddue ore di travaglio,le acque rotte in ascensore e un paio di spinte.Ma il parto ultra è stato il quarto,cinquanta minuti di travaglio,visti i precedenti pensavo che serebbe stato veloce ma non così tanto da non farmi arrivare in sala parto.Infatti Flavio è nato in pronto soccorso assistita più da mio marito che dal personale del reparto che non era molto preparato all'evento.Loro volevano a tutti i costi mettermi in carrozzina e portarmi al primo piano in sala parto ma io sentivo la testa fuori,così mio marito mi ha spogliata e afferrata per le spalle e io ho cominciato a spingere,l'unica cosa che ricordo bene e che lui gli ha detto se qualcuno prendeva il bambino prima che battesse la testa sul pavimento!Em0100

[Immagine: u6a830wp07sx6idz.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Io ho un'unica figlia, ed è nata con parto cesareo Em0900
Capisco Vale che dice che al terzo con il cesareo non è stata una brutta esperienza, però lei aveva alle spalle due parti naturali. A me a volte pensare di non aver partorito naturalmente fa ancora male...non so perchè ma so che è una sensazione diffusa tra molte cesareizzate!
La storia in breve (forse). Ricovero alla settimana 41+3 per induzione al parto, Caterina non aveva la minima intenzione di uscire. Due giorni (4 dosi) di gel per ammorbidire l'utero e provocare contrazioni e conseguente dilatazione....niente...solo alla 4 dose (che di solito non si fa ma essendo amica e paziente di una ginecologa interna all'ospedale è stato fatto uno strappo alla regola) è partita qualche contrazione...ma di quelle (come mi avevano avvisato) che non portano ad un gran chè, se non ad un po' di dilatazione per poter poi eventualmente procedere con l'ossitocina. Insomma...queste contrazioni non portano a niente, sono sporadiche, brevi...la notte ne arriva qualcuna a distanza di molto tempo l'una dall'altra ma nulla di che.
La mattina del 19 agosto la mia ginecologa (che era stata di turno) mi dice: senti, oggi ti lasciamo stare, farti l'ossitocina sarebbe uno spregio e quindi cerca di riposarti più che puoi. Domani ti portiamo in sala, ti facciamo l'ossitocina, se qualcosa succede bene altrimenti la bimba nascerà comunque, non ti preoccupare. Ok...cercherò di riposarmi....
Nel corso della mattinata partono le contrazioni, quelle "naturali", non indotte da nessun farmaco....evviva....forse ci siamo. Le prime sono fastidiosissime, tutte "di vita" "di reni" ma le sopporto, la mia bambina nascerà e sono pronta a tutto!!!
Poi pian piano queste contrazioni diventano regolari, 1 ogni 4 minuti che dura circa un minuto....mi visitano: mh...sarai di 2 centimetri e mezzo (lo ero anche il giorno prima ed ero dilatata di 1 già all'ottavo mese!!!)....mi rivisitano: seeeeeeeeee....avrai fatto un altro millimetro!!!Em1100 mi rivisitano (ogni volta un male tremendo visto che avevo il collo dell'utero piuttosto dietro...non so che vuol dire ma insomma si "raggiungeva" peggio) macchè.....qui la dilatazione non c'è....ma come...dopo qualche ora con le contrazioni regolari non mi dilato???....
Mi viene la febbre oltre 38....A un certo punto viene il ginecologo in camera e mi dice: senti, abbiamo parlato anche con la tua ginecologa, siamo d'accordo che tra un po' ti rivisito, ma se non si è mosso niente dovremo procedere in "altra maniera"....l'ombra del cesareo si avvicinava.
Per fortuna visto che avevo le contrazioni non avevo mangiato niente, decido di smettere anche di bere....dopo un po' vengono a prendermi e mi preparano. La mia ginecologa, carinissima, ha insistito perchè mi venisse fatto il taglio nella sala che c'è insieme alle sale parto, quella dove si fanno i cesarei di urgenza per chi nonostante un inizio di parto naturale deve poi ricorrere al cesareo, anzichè andare nella fredda sala operatoria del piano di sotto. Lì accanto c'è l'isola neonatale per i bambini appena nati.
Si va, colloquio per l'anestesia, consenso informato, spinale.
Ho vissuto tutta l'operazione....l'anestesista che mi fa la telecronaca..."ecco si taglia.....acque verdi"...."che vuol dire???Em1100...."che il feto cominciava ad essere un po' sofferente signora ma stia tranquilla......ecco la testa.....uno...due giri di cordone al collo (maledetti, sono stati loro che non hanno permesso a Caterina di scendere e premere con la testolina sul pavimento pelvico per provocare la dilatazione)..."....19/08/09...ore 17,02..eccola....l'anestesista fa "ma è una bimba???"......e io tra me e me....o mio Dio....come non è una bimba...ho fatto la villocentesi prima dei tre mesi ed E' una bimba...e se non lo è....sarà anche sano come a me avevano detto che fosse???....insomma...è stato solo un attimo..tutti confermano che è una bimba...lui solo chiedeva perchè aveva solo intravisto e non sapeva precedentemente che tutti già sapevano che c'era una bimba...la portano nell'isola neonatale...io, nella mia ignoranza, credevo che dovesse piangere subito invece non piangeva (i bimbi nati da cesareo nemmeno si accorgono di nascere, poi quando cominci a lavarli, pulirgli la bocca ecc ecc....allora si incaxxano e piangono).....panico....."perchè non piange perchè non piange!!!!Em0900".....un infermiere carinissimo e tenerissimo: "tranquilla va tutto bene, la bambina sta bene, tra poco la sentirai piangere, non ti preoccupare"....insisto "perchè non piange????".....dopo un po' (per me un'eternità) la sento piangere e mi calmo un po'.....sento che nella flebo mi mettono di tutto...antiemetico perchè avevo un po' di nausea, un farmaco per il tremito violento che mi era preso...poi me la portano...me la fanno baciare....e poi tutte e due in camera...la attacco al seno dopo poco...io ero quasi immobile, ma con l'aiuto di mia sorella l'ho attaccata spesso...il mio riscatto...il riscatto di molte cesareizzate, l'allattamento (ho letto così su dei testi). Poi il decorso è stato un più o meno quello regolare...dolore che dopo un paio di giorni riesci a sopportare di più...e poi sempre di più. E la luce dei miei occhi che me lo faceva dimenticare del tutto!
Scusate se sono stata lunghissima, è che per non aver partoritoo naturalmente sono stata male per diversi mesi, adesso convivo meglio con l'idea ma parlarne mi fa stare meglio!!!
Grazie per l'occasione!Em3600
[Immagine: an1cE-3Hg3D0015MTU1bHp8MzE3NTU2MGRhfENhd...2NoaSE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Giuliana, ma che storia, roba da non credere, ma ci credo perché è successo anche a una mia amica con la terza.
In effetti ti dirò che alla fin fine visto che abitiamo fuori città e che l'ospedale in cui dovevo andare, seguita dal mio ginecologo, era a una ventina di km, seppure senza traffico, se non altro la soluzione del cesareo che, a quel punto è stato "su appuntamento", non è stata malaccio.
Dimenticavo, con il primo anche io sono stata cucita e ricucita per secoli e il mio ginecologo di allora (pace all'anima sua perché è morto l'anno scorso, poveretto) non mi ha mai voluto dire quanti punti avesse dato. Per fortuna era stato molto abile e o ho una soglia del dolore molto alta, ma non credo, oppure aveva fatto tutto per bene, sta di fatto che dolori zero e ogni giorno quando mi visitavano le varie infermiere per controllare la ferita vedevo che sbiancavano e chiedevano "ma davvero non ti fa male?????".

Ma tu quanti anni hai? Che bello averne fatti quattro, certo che seguirli e gestirli è un bell'impegno. Noi eravamo convinti di fermarci a due e infatti avevo dato via tutto ma proprio tutto, poi alla soglia dei 40 mi è venuta una gran voglia di un'altra maternità, ho dovuto lavorare un po' il marito ai fianchi, ma ora è felicissimo anche perché è arrivata una femmina e sta lì a guardarla inbetito come non aveva mai fatto. Ora però siamo in pensione anche perché se lavorassi per un alro mi ritroverei ragazza madre e nemmeno più tanto giovane...
Secondo me non ti devi assolutamente sentire in colpa in nessun modo anche se so che è facile parlare, e poi con l'allattamento sei stata grande.
Io non mi vergogno di dire che è una cosa che non ho mai "sentito", ci ho provato due giorni con il primo e visto che non andava sono andata sul lato pratico e mi sono munita di biberon e latte artificiale. Mi sono trovata talmente bene che con gli altri due non li ho nemmeno attaccati (so che state inorridendo!!!!), però come vi ho detto, io quell'istinto non l'ho mai sentito e poi sono cresciuti talmente bene, senza nemmeno uno starnuto che anche con Stella mi sono munita subito di pastigline. E l'ironia della cosa è che in tutti e tre i casi la montata mi è venuta lo stesso anche se avevo preso le pastiglie, roba da non credere. Comunque non mi giudicate male per questa storia del LA, so che voi siete tutte di tutt'altra opinione, ma non mi sono mai sentita in colpa o meno mamma per questo e sono sempre stata coerente con le mie scelte.
Comunque ripeto, mi pare che la tua piccola avesse validissimi motivi per dover nascere con il cesareo e se così non fosse stato avreste avuto grossi problemi. Quando abbiamo scoperto che Stella era podalica ti dirò che mi sono un po' rassegnata. Ero già alla fine della gravidanza e anche se sapevo che ci sono varie teorie e metodi che potrebbero indurli a girarsi (riflessologia, agopuntura, la manovra no perché il mio ginecologo è contrario e anch'io penso sia cosa barbara), lui mi ha detto che "se si era messa così, forse un motivo c'era e che era meglio lasciarla stare e vedere cosa succedeva.
Dimenticavo, anch'io mi sono subito chiesta perché non piangesse e appena me l'hanno messa vicina subito appena tirata fuori ho visto due occhioni enormi che mi fissavano e ho pensato che era molto spaurita. Poi però ha iniziato a piangere appena fuori e mi sono tranquillizzata. Comunque io sono stata nella sala operatoria "classica" e conta che prima di tutto questo non avevo tolto nemmeno le tonsille, ma non mi ha fatto un'impressione così terrificante come avrei pensato. E poi il lampadone che illuminava il lettino operatorio aveva su scritto STELLA, una curiosa coincidenza e appena il mio ginecologo prima di iniziare mi ha chiesto come l'avremmo chiamata gli ho indicato la lampadona.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Io ho 36 anni,ne ho sempre voluti tre,dopo il primo parto ho detto che uno bastava ma dopo 5 mesi ero incinta del secondo,dopo la fatica di crescere due bimbe di 14 mesi di differenza(ancora oggi mi chiedo come ho fatto)ho pensato che due potessero bastare.Poi dopo un anno e mezzo la voglia di avere un neonato per casa si è fata risentire.Con Claudio però ho avuto seri problemi di alimentazione,non mangiava nulla nemmeno il latte,così visite,ricoveri e conseguente mio esaurimento serio curato con farmaci.Quando dopo circa 5 anni mi è tornata la voglia mio marito era decisamente contrario sia per il lato economico ma soprattutto per paura di una mia ricaduta.Ho dovuto lavorarci più di un anno ma alla fine ho vinto io.Ora sto bene di depressione neanche l'ombra nemmeno adesso che è una settimana che non dormo nulla causa ,spero,denti.Comunque questo è l'ultimo non penso che la farei più,comincio a invecchiare,anche se mia madre ha avuto me a 41 anni convinta di essere in menopausa!Em0100

[Immagine: u6a830wp07sx6idz.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Io ho 36 anni,ne ho sempre voluti tre,dopo il primo parto ho detto che uno bastava ma dopo 5 mesi ero incinta del secondo,dopo la fatica di crescere due bimbe di 14 mesi di differenza(ancora oggi mi chiedo come ho fatto)ho pensato che due potessero bastare.Poi dopo un anno e mezzo la voglia di avere un neonato per casa si è fata risentire.Con Claudio però ho avuto seri problemi di alimentazione,non mangiava nulla nemmeno il latte,così visite,ricoveri e conseguente mio esaurimento serio curato con farmaci.Quando dopo circa 5 anni mi è tornata la voglia mio marito era decisamente contrario sia per il lato economico ma soprattutto per paura di una mia ricaduta.Ho dovuto lavorarci più di un anno ma alla fine ho vinto io.Ora sto bene di depressione neanche l'ombra nemmeno adesso che è una settimana che non dormo nulla causa ,spero,denti.Comunque questo è l'ultimo non penso che la farei più,comincio a invecchiare,anche se mia madre ha avuto me a 41 anni convinta di essere in menopausa!Em0100

[Immagine: u6a830wp07sx6idz.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Io ho avuto una gravidanza serena, solo una leggera nausea prima dei pasti nel 1o trimestre, il tutto fino alla 33a settimana, quendo mi si sono rotte le acque.
Sono stata in ospedale sotto medicinale per non far venire le cotrazioni 2 giorni e poi una volta smesso ho fatto un parto naturale, abbastanza semplice visto che Fabio era di 2kg... quello che invece ancora mi rattrista e averlo dovuto tenere lontano da me per 10 giorni, in cui era in termoculla e che potevo tenere solo per allattarlo... quello che mi fa star male è pensare che sicuramente nei momenti in cui non era con me avrà sentito la mancanza della mamma e forse si sarà sentito abbandonato a se stesso...
Sò che è stato per il suo bene, ma avrei tanto voluto poterlo tenere con me.
[Immagine: an1cE_UVTc01115Nzc3NjV6ZHwwMDAwNTU0ZGF8RmFiaW8gaGE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
io gravidanza tranquilla tranne le nausee i primi 3 mesi (riuscivo a mangiare solo patate, prosciutto cotto, crackers e biscotti mulino bianco grancereale...che palle!!!). ho lavorato fino ad una settimana prima del parto, compresi i 100 km al giorno fra andata e ritorno dal lavoro...tutto tranquillo, tranne che avevo una pancia davvero enorme e pensavo di avere dentro un vitello, non un bambino! Big Grin cominciano le contrazioni alle 23, avevamo degli amici a cena a casa..alle 24 gli dico che forse devo partorire...con molta calma mi faccio la doccia (mio marito nel panico Big Grin), cambio l'acqua al pesce rosso, e poi verso l'una e mezzo usciamo di casa. arrivo in ospedale alle 2.15 perchè l'ospedale dove volevo partorire per fare il parto in acqua dista circa 70 km, altrimenti ne ho un altro a 5 min da casa. Mi fanno aspettare un po' in pronto soccorso, poi loro con molta calma mi fanno il monitoraggio (che pizza stare sdraiata con le contrazioni!) e quando finalmente mi fanno la visita ginecologica mi dicono: "ma tu sei completamente dilatata!!!!! dai dai che devi partorire!!!" io non ci avrei mai sperato di essere già a buon punto:ero al settimo cielo!! Big Grin appeno entro in sala parto si rompono le acque da sole, loro nel frattempo cominciano a riempire la vasca ma il battito decelerava e mi dicono che ha dei giri di cordone e che deve nascere, quindi mi fanno l'ossitocina, ma io che non volevo proprio che ne arrivasse a mio figlio nemmeno mezzo milligrammo do una spinta forte (là mi sono guadagnata 8 dolorosissimi punti!) ed.... è nato! dopo nemmeno un'oretta dall'entrata in sala parto! se mi dovessi solo basare sul parto di figli ne farei 10!
[Immagine: as1cF58003D0015MDAwOGQ0fDEyOWp8SWwgbWlvI...NvIGhh.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
erano 7 giorni k era finito il termine.. Vado alla visita il pomeriggio e m fa lo scollamento delle membrane.. X il momentp era tutto piatto.. Torno a casa la sera andiamo a cena da mia suocera... Mangiamo pasta con mais panna e salsiccia ma io avevo mal d pancia lieve e nn mangio molto... Poi m siedo , guardo la tv cn mio marito.. Verso le 9 sento k il mal d pancia aumentava ma nn stavo x niente male e allora ho pensato k stav trpp bene xk fosse arrivato il momento ^.^ verso le 10 pero iniziavo a sentire k ogni 5 minuti la pancia m si induriva allora convinta da mia suocera sono andata su in ospedale con marito al seguito Big Grin sono entrata in sala parto dopo 10 minuti perche ero gia quasi completamente dilatata .. Dopo 2 ore è nata la mia stella .. Sono stata felice di aver avuto sempre accanto mio marito k mi ha sorretta x le 2 ore :-)
[Immagine: 3bgzf90high4yogm.png]

Grace è nata alle ore 00.30 con il peso di 3,600kg
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
io gravidanza così così, un po' di nausea (gestibile), un po' di svenerella (gestibile pure lei), ma soprattutto contrazioni iniziate intorno alla 18esima settimana e proseguite fino alla fine, con conseguente immobilità forzata, vasosuprina e apprendimento dell'uncinetto Smile
Fortunatamente siamo riusciti a tirare la 39esima settimana prima di rompere le membrane alle 3 di una notte che non scorderò mai, siamo andati in ospedale con calma (anche io ho scelto un ospedale a 70km), ho mangiato e riposato finchè alle 9 di sera è iniziata qualche contrazione un po' più seria. Tempo un'oretta e facevo fatica a camminare, mi sono bollita un po' sotto la doccia (che invenzione stupenda l'acqua calda!), sono andata a tirare la manica alle ostetriche alle 22:30 perchè checchè ne dicessero secondo me quello era proprio travaglio ed ero già a 4cm. Tempo di chiamare il socio (arrivato alle 23), di fare un pochino di travaglio in vasca (ma poi ero distrutta e mi ci addormentavo), di rendermi conto che la parte delle spinte era una tragedia, col cavolo che era la meno peggio come mi avevano detto, e alle 2 è nato Franco.

Per il prossimo mi sa che sarà meglio che mi decida ad andare in un ospedale più vicino, 70 km non so mica se li faccio!

Ah, anche io sono stata cucita come una salsiccia (forse ho spinto troppo, chissà, ma avrei dato via un rene per togliermi quella cosa da lì), e la più grande delusione di un parto in fondo bellissimo è stato che quando mi sono alzata in piedi chissà perchè mi aspettavo che sarei tornata in camera saltellando, e invece mi sentivo come se mi avesse investito un treno :S
E non vi ho detto la parte migliore: con un tempismo invidiabile i miei primi giorni da mamma si sono svolti così: 25 febbraio ore 2 ho partorito, 26 febbraio ore 9 ero seduta (vi lascio immaginare come) in un'aula a fare un concorso!
[Immagine: foxfoxsbu20100225_0_Fanco+is.png]

[Immagine: catcatcrd20120612_1_Alessandra+is.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  nati in casa rossanalib 23 4.155 30-05-2012, 09:08 21
Ultimo messaggio: principessavespa

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)