COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Eccoci qui
#1
Rainbow 
Sto per diventare mamma di una bellissima bimba adottiva.
L'ho conosciuta in giugno quando compiva 5 mesi, era un po' sottopeso (come molti bimbi in orfanotrofio) anche perché nata prematura alla 33-sima settimana, ma comunque più alta della media.
Ci siamo conosciute, innamorate e ci siamo dovute salutare. Ora io e mio marito torneremo da lei per portarla finalmente a casa con noi, ma prima trascorreremo circa 20 giorni insieme. Con mio marito vogliamo approfittare del tempo che trascorreremo li con lei per provare ad iniziare lo svezzamento, anche perché è un po' anemica e vorremmo cominciare a darle ferro biodisponibile prima possibile.

Non sapremo se troveremo una bimba che sappia già stare seduta da sola, e di sicuro non avremo la possibilità di stare tutti seduti a tavola (andremo giornalmente a trovarla in istituto) ma se lei ce lo permetterà proveremo a darle del "buon" cibo che l'aiuti a recuperare le sue carenze. Abbiamo già fatto una specie di picnic nel giardino dell'istituto, lei teneva da sola il suo biberon distesa sul prato Biggrin

Siamo molto incuriositi dall'AS ma non è facile l'organizzazione e alla fine la cosa più semplice sembra essere quella di portare in valigia qualche "pratico" vasetto con della carne.
Any ideas ?????
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Benvenuta minollina ma soprattutto CONGRATULAZIONI!!! Posso solo immaginare l'emozione tua e di tuo marito. Quel 'conosciute, innamorate e dovute salutare' é dolce e al contempo struggente ma fondamentalmente bellissimo.
Si comprende la voglia di iniziare lo svezzamento per colmare le carenze di cui parlate e il rispetto con cui lo farete lo si capisce da quel 'se lei ce lo permetterà'.
É veramente difficile poter fare AS senza avere a disposizione né una cucina né un luogo dove raccogliersi per condividere il pasto. E nonostante l'idea di stappare un vasetto di carne non mi alletti granché non mi vengono in effetti in mente dei consigli pratici.
Però mi chiedo se effettivamente vale la pena di intervenire da subito sul cibo. E infondo mi rispondo che no, ci sarà tutto il tempo per farlo.
Dico questo perché nonostante sia completamente estranea all'esperienza dell'adozione, sto cercando di immaginare....
L'idea di una piccina distesa sul prato che si tiene da sola il suo biberon é indubbiamente divertente. Però poi mi prende una certa tristezza pensando a come i bambini di un orfanotrofio siano 'costretti' ad arrangiarsi in fretta. E allora forse in questi 20 giorni io penserei solo a sfamare il suo bisogno di affetto, e il biberon cercherei di farlo diventare il mezzo che sfama il suo bisogno di calore, perché per mé l'allattamento, che sia naturale o artificiale, dovrebbe essere il momento piú intimo fra una madre e il suo bambino. Penserei solo a farle capire che d'ora in avanti le cose cambieranno. Che ci saranno 2 persone che lei imparerà a chiamare mamma e papà che saranno sempre presenti e pronti a prendersi cura di lei.
E una volta a casa incomincerei col cibo che riempire la pancia.
Scusami se sono andata OT.
Vi auguro un mare di felicità.
"scuterina" giugno 2008
"memeo" aprile 2012
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Congraturazioni ed in bocca al lupo!

Sicuramente la tua voglia di cominciare subito con AS è dettatta dalla volontà di iniziare a fare le cose migliori per lei. Anche io non ho nessun suggerimento pratico da proporti, ma mi sento di dirti di non preoccuparti se anche dovrai stappare dei vasetti di omo - quando arriverà nella sua nuova casa, con la sua famiglia, avrà tutto il tempo per costruire col cibo un rapporto sano.
[Immagine: eNortjKzUjK0NDA1MVeyBlwwFZgC1w,,80.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Grazie ad entrambe per gli auguri ed incoraggiamenti Smile

Sono sicura che in questi giorni ci nutriremo tutti soprattutto di affetto e sono certa che rimandare di un altro mesetto non comprometterà la sua salute, certo vorrei vivere questi giorni come se fossimo già una bella famiglia riunita anche se lontano da casa e quindi arrangiandosi un po'.

Poi cosa sarà davvero possibile fare in istituto chi lo sa.

Vedremo Smile
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Minnolina, mi sono commossa a leggerti, che incredibile emozione deve essere quella che tutti state provando... Piu' o meno ti direi le stesse cose che ti ha detto Elyza, (molto meglio di quello che avrei saputo fare io!) e forse al tuo posto piuttosto porterei della buona frutta matura da offrirle, mi sembra una buona maniera per combinare la facilita' di gestione-ingestione, la voglia di offrirle amore anche sotto forma di cibo sano e la dolcezza dei primi incontri Smile
Lleggendoti mi sono venute in mente un sacco di domande e vorrei chiederti di raccontarci la vostra storia, spero di non essere sfacciata Smile Per esempio, perche' dici che molti bimbi in orfanotrofio sono sottopeso? E come mai l'anemia se prende latte artificiale? Vi hanno spiegato qualcosa in merito?
In bocca al lupo e facci sapere di voi!
[Immagine: vDMJp1.png] [Immagine: 6DRT.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)