COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

I problemi legati alla libertà che è stata accordata
#1
Sviluppando il tema dell'autosvezzamento, ovvero cercando di rendere indipendente nostra figlia o per lo meno di non fare tutto per lei, abbiamo intrapreso una strada molto "libertaria"
Quello che intendo è che abbiamo cercato di togliere le barriere tra lei e il mondo, non che le permettiamo di fare tutti i danni che vuole (anzi...). Ad esempio, abbiamo tolto la spondina del letto da quando aveva sui 16-17 mesi (non ricordo con esattezza); in giro la porto sempre a piedi, le scale si fanno da soli; pipì si fa nel vasino e così via.
Le cose nel complesso vanno bene; ad esempio oggi ha fatto pipì nel vasino 2 volte senza alcun aiuto esterno: si è tolta i pantaloni, si è tirata giù le mutande e ha fatto pipì; solo dopo sono arrivato io. Indubbiamente questi momenti ti ripagano di tutti gli sforzi fatti in precedenza (devo ancora rispondere all'altra discussione sullo spannolinamento...). In giro andiamo dappertutto senza problemi, ma ci vuole chiaramente (tanto più) tempo (considerando che di norma io cammino sempre velocemente).
I problemi nascono quando vuole andare troppo oltre. Per esempio in strada a volte vorrebbe correre avanti o fermarsi a guardare qualcosa, o abbracciare un passante; non parliamo poi al supermercato quando mi riempe il cestino di roba colorata (non vuole stare più nel carrello).
La cosa peggiore è il letto... quando va a fare la nanna (teorica) si alza venti volte per prendere i giocattoli da mettere nel letto, oppure (e questo è il peggio), fa pipì e c@cc@ rigorosamente nel vasino che però poi rovescia da un'altra parte della stanza (credo provi a spostarlo, ma gli si rovescia). Nella casa temporanea dove siamo c'è la moquette, per cui vi lascio immaginare le raschiate che gli devo dare...

C'è anche da dire però che all'asilo usano lo stesso metodo... infatti sono loro che mi hanno incoraggiato a farle fare pipì "da sola" (a seconda di cosa indossa ovviamente) e a farla mangiare da sola con le posate il più possibile (cosa che facevamo comunque). Poi all'ingresso dell'asilo c'è un cartello con le "regole" che loro seguono, una delle quali è che si entra all'asilo camminando (se camminano ovviamente). Insomma anche loro incoraggiano l'indipendenza.

Insomma, lasciare esplorare il mondo abbattendo più barriere possibile mi sembra l'approccio più giusto, ma certe volte vorresti davvero metterla a letto con la sponda o schiaffarla nel passeggino che almeno così ti sbrighi prima.Big Grin
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
(06-07-2011, 05:11 17)arkadian Ha scritto:  Sviluppando il tema dell'autosvezzamento, ovvero cercando di rendere indipendente nostra figlia o per lo meno di non fare tutto per lei, abbiamo intrapreso una strada molto "libertaria"
Quello che intendo è che abbiamo cercato di togliere le barriere tra lei e il mondo, non che le permettiamo di fare tutti i danni che vuole (anzi...). Ad esempio, abbiamo tolto la spondina del letto da quando aveva sui 16-17 mesi (non ricordo con esattezza); in giro la porto sempre a piedi, le scale si fanno da soli; pipì si fa nel vasino e così via.
Le cose nel complesso vanno bene; ad esempio oggi ha fatto pipì nel vasino 2 volte senza alcun aiuto esterno: si è tolta i pantaloni, si è tirata giù le mutande e ha fatto pipì; solo dopo sono arrivato io. Indubbiamente questi momenti ti ripagano di tutti gli sforzi fatti in precedenza (devo ancora rispondere all'altra discussione sullo spannolinamento...). In giro andiamo dappertutto senza problemi, ma ci vuole chiaramente (tanto più) tempo (considerando che di norma io cammino sempre velocemente).
I problemi nascono quando vuole andare troppo oltre. Per esempio in strada a volte vorrebbe correre avanti o fermarsi a guardare qualcosa, o abbracciare un passante; non parliamo poi al supermercato quando mi riempe il cestino di roba colorata (non vuole stare più nel carrello).
La cosa peggiore è il letto... quando va a fare la nanna (teorica) si alza venti volte per prendere i giocattoli da mettere nel letto, oppure (e questo è il peggio), fa pipì e c@cc@ rigorosamente nel vasino che però poi rovescia da un'altra parte della stanza (credo provi a spostarlo, ma gli si rovescia). Nella casa temporanea dove siamo c'è la moquette, per cui vi lascio immaginare le raschiate che gli devo dare...

C'è anche da dire però che all'asilo usano lo stesso metodo... infatti sono loro che mi hanno incoraggiato a farle fare pipì "da sola" (a seconda di cosa indossa ovviamente) e a farla mangiare da sola con le posate il più possibile (cosa che facevamo comunque). Poi all'ingresso dell'asilo c'è un cartello con le "regole" che loro seguono, una delle quali è che si entra all'asilo camminando (se camminano ovviamente). Insomma anche loro incoraggiano l'indipendenza.

Insomma, lasciare esplorare il mondo abbattendo più barriere possibile mi sembra l'approccio più giusto, ma certe volte vorresti davvero metterla a letto con la sponda o schiaffarla nel passeggino che almeno così ti sbrighi prima.Big Grin

Arkadian hai ragione che certe volte faresti prima a schiaffarla nel passeggino e via...ma dopo probabilmente avresti una figlia che a 6 anni va ancora in giro nel passeggino, che non sa mangiare da sola, che non si sa spogliare ecosì via...e ti assicuro che ne vedo tanti !!!!
Fare i genitori non è facile, richiede tempo, pazienza, dedizione...e ancora pazienza, pazienza e pazienza! Laugh
io credo che la soddisfazione di crescere un figlio/a autonomi non ha prezzo!
Ogni giorno quando mi alzo penso alle parole del bambino Montessori: "aiutami a fare da solo"! e trovo ogni volta questa frase essenziale Wink
Credo che stiate davvero facendo un buon lavoro tu e Ax!!! Wink

P.S. magari mettere delle traversine a mo' di tappeto sotto il vasino può aiutare ad evitare di sporcare la malefica moquette britannica??? Wink


[Immagine: as1cF58003D0015MDAwOGQ0fDEyOWp8SWwgbWlvI...NvIGhh.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Caro Arkadian, anche noi stessi sistemi, Fabio spesso è lui che mi dice "solo" e solo prava a fare le cose, spesso però ha ancora bisogno di aiuto!
Noi il parco lo abbiamo a 5-10 minuti da casa, ci mettiamo sempre mezz'ora! Il passeggino posso contare sulla punta delle dita quante volte l'ho usato! Però ogni volta provo a sederlo nel carrello del supermercato, la spesa finisce sempre con me che gli vado dietro per evitare danni o scontri con i carrelli!
Le scale (considerando che stiamo al 4° piano senza ascensore) lui le sa fare, ma ammetto che è un po pigro: in giro le fa tutte, in salita ed in discesa, per andare su a casa in media fa un piano.
A mangiare neanche a dirlo che vuole inzuppare da solo il biscotto e ripescarlo da solo con cucchiano per metterlo in bocca, ancora adesso il papà si rifiuta di assisterlo in questo, lui lo imbocca.
Per la pipì io pure sono estremamente "fai da te" infatti la mia tipica frase è: se ti scappa ricordati che c'è il tuo vasino, ma solo un giorno è andato sempre da solo a farla.
Comunque sembrerà un luogo comune ma sul fatto di fare da soli le femmine sono avanti davvero.
[Immagine: an1cE_UVTc01115Nzc3NjV6ZHwwMDAwNTU0ZGF8RmFiaW8gaGE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Volevo ringraziarvi in modo particolare per quello che avete scritto che mi trova particolarmente d'accordo e mi apre il cuore - se così posso dire - rispetto ad altri modi di educare che vedo intorno a me.
Giovanni è ancora piccolo, ma spero di avere la forza di continuare su questa linea. E, citando un'amica a proposito dei mestieri di casa, "non ci sono cose da maschi o da femmine, ma solo cose da fare".
Quindi ben presto avvierò Giovanni a una precoce... collaborazione domestica!!
Thumbup
Intanto se posso vi allego questo interessantissimo saggio di una insegnante e psicoterapeuta norvegese:


Allegati
.doc   P_Brochman.doc (Dimensione: 46 KB / Download: 29)
[Immagine: an1cHun003D1105OTNkaHw4OTY4MDkzYXxJbCBwc...aSBoYQ.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
grazie chiara molto bello!!!!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
esattamente ciò che faccio io! E quando per sbaglio dormono entrambi in contemporanea mi spaparanzo sul divano 001_tt2 (raramente purtroppo). Mia figlia adora aiutarmi e il piccolo ci gira in torno e trovo qualcosa da fare anche a lui. Il vero problema è che spesso la grande perde interesse per il lavoro comune per picchire il fratellino Thumbdown Speriamo passi presto Crying
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Arkadian, era proprio quello che avevo cercato di dire io in un vecchio post, nel quale scrivevo che la via dell'autosvezzamento, e tutta la "filosofia" che ci sta dietro, e' la strada piu' impegnativa. Molto più facile per i genitori dare un omogeneizzato che mettersi a cucinare, molto più facile usare pannolini fino a tre anni o portare i bimbi sul passeggini fino a 5! Io sono convinta, ma non ha nemmeno senso che lo dica in questo forum, che la strada piu giusta sia quella più impegnativa. Quella che seguite tutti voi e che seguo anche io, a prescindere dai risultati. L'obiettivo non e' certo avere figli obbedienti e disciplinati, peraltro retaggio della cultura fascista!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
(09-07-2011, 11:07 23)Elis Ha scritto:  L'obiettivo non e' certo avere figli obbedienti e disciplinati...

Beh, veramente sì... non perché lo tieni legato, ma perché anche se ha (una certa) libertà, sa autoregolarsi.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
(09-07-2011, 11:40 23)arkadian Ha scritto:  
(09-07-2011, 11:07 23)Elis Ha scritto:  L'obiettivo non e' certo avere figli obbedienti e disciplinati...

Beh, veramente sì... non perché lo tieni legato, ma perché anche se ha (una certa) libertà sa autoregolarsi. Ora, se la cosa funziona vi saprò dire tra qualche anno...

Secondo me l'obiettivo e' educarli a seguire i propri bisogni, favorire la loro autostima, la fiducia in loro stessi, il rispetto per se stessi e per gli altri. Il resto viene da se', ma non sara' certo obbedienza e disciplina, semmai responsabilità e rispetto!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Posso dire che i vostri post li trovo illuminanti? io sono davvero l'ultima arrivata, il mio bimbo ha soli 7 mesi ma è da quando è nella pancia che mi sono detta che l'unica regola sarà DARGLI FIDUCIA NELLE SUE CAPACITA' e trovo che allattamento a richiesta, autosvezzamento, il portare, l'EC o anche solo fare la popò nel vasino o WC (cosa che grazie ai vostri consigli si fa ormai da 2 mesi Thumbup) siano le prime tappe di uno splendido anche se impegnativo cammino genitoriale...sarà che io ancora adesso mi porto delle tare sul fatto di "non sentirmi capace" perché i miei genitori mi hanno cresciuta in tutt'altro modo Sad con amore ma senza molta fiducia in me, ancora adesso sono insicura, anzi devo ammettere che sto migliorando solo da quando sono mamma Angel
Scusate per l'OT, ma mi siete davvero di sprone...

[Immagine: age.png]



[Immagine: age.png]
[/url]
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  inserimento alla materna per bimba che non è stata al nido Mammasusina 10 1.803 14-11-2014, 08:54 20
Ultimo messaggio: Mammasusina
  Sono stata al supermercato gapazerotre 6 1.330 12-05-2010, 05:29 17
Ultimo messaggio: fantafranci

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)