COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Il nostro inizio pieno di dubbi
#1
Ciao,

come ho scritto nella presentazione, ho parecchi dubbi su questo percorso, e mi rendo conto che non è il modo migliore per iniziare. Ma parto dal principio.

Di autosvezzamento avevo già sentito parlare (parecchio) quando era piccola Martina. Forse ci avevamo anche un po’ provato, le abbiamo quasi sempre lasciato la libertà di partecipare ai nostri pasti – non a caso i suoi veri primi pasti sono stati a base di pizza e pollo arrosto – ma siamo comunque passati attraverso i frullati, i brodini, il pancotto e soprattutto gli omogeneizzati di frutta. Questo probabilmente ha creato IL DANNO, e ancora adesso Martina non mangia la frutta e la verdura in pezzi.
Per questo vorrei provare una strada diversa. Ma…

Mi rendo conto di avere una paura pazzesca nel vedere Susanna che mette in bocca pezzi di cibo che siano più grandi di una briciola. Passa? Come??

Il problema principale però è che Susanna ora ha fame e non so come sfamarla. Il suo allattamento è iniziato a richiesta per qualche settimana, poi ho dovuto regolarizzarla un po’ perché mi stava esaurendo. A 2 mesi faceva già solo 4 pasti, ma uno era in gran parte composto da latte che mi tiravo in tarda serata quando lei dormiva. Dai 4 mesi in poi i pasti sono passati a 5, con necessità di LA. A 6 mesi sono tornata al lavoro e sono aumentati i pasti col biberon, ma per assurdo le aggiunte di LA sono diminuite.
Da qualche giorno capita anche che i pasti siano 6… ma rifiuta il LA e talvolta anche il biberon con il mio latte, mentre se la attacco mangia volentieri.

A tavola ovviamente è ancora un paciugo. Se prova a mangiare da sola finisce tutto per terra. La prima mela è stata “intaccata” con i denti, con conseguente vomitata…e mia paranoia. Ogni tanto “pretende” qualcosa col cucchiaino, ma dopo un iniziale entusiasmo in genere si stufa presto. Quindi in sostanza mangia poco o niente.

Non mi preoccupo per la crescita, all’ultima pesata era quasi 9 kg e davvero non è una bimba patita. Ma si sveglia di notte, e io sono convinta che sia esclusivamente per fame.
Il papà, che mi aveva appoggiata in questa scelta, ha già iniziato a dirmi di darle qualche pappa… ma “per fortuna” lui ai pasti c’è poco. Ovviamente ci si mettono anche i nonni, e loro invece ci sono per gran parte della giornata.

Infine, speravo che sarebbe stato un percorso più facile anche per la grande, senza vedere un’orda di adulti cucchiainomuniti che si avvicendano intorno a sua sorella. Invece sta facendo un sacco di storie e fa scene per mangiare qualsiasi cosa. Ovviamente il papà ha tirato fuori la storia del lupo che arriva e mangia quello che avanza. Io odio queste cose, ma non riesco a combattere su 2 fronti, ne devo scegliere uno.

Va beh, vi ho annoiato abbastanza. Grazie di avermi letta e a presto!
[Immagine: r4uNp1.png] [Immagine: LufJp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Ciao Eva, qui ci sono grandi esperte di allattamento che di certo ti sapranno dire molto di più (e di meglio), ma la prima cosa che mi viene spontaneo pensare è che Susanna più che fame abbia voglia di mamma. Se il biberon che non aveva mai disdegnato non le interessa, ma si attacca volentieri... a me fa pensare che forse stia cercando di recuperare il tempo in cui ti ha lontana perché sei a lavoro. Tu parli di pasti, ma il seno è anche tanto altro...

La paura per i pezzi passa... ma ci vuole tanta fiducia e anche un po' di freddezza :-D

Che mangi poco o niente è perfettamente normale, è ancora tanto piccolina, e lo è anche che le cose cadano per terra... tu attrezzati con uno telo o carta o simili da mettere sotto al seggiolone, così quello che cade lo raccogli senza pensarci due volte (qui http://www.autosvezzamento.it/cosa-mi-serve/ ci sono alcuni consigli anche su questo). E' una scoperta continua per loro (e per noi), sotto ogni punto di vista, e ci vuole tempo... ma se si affronta con curiosità e serenità, può essere un gran divertimento! (noi ci mandavamo le email... "ha mangiato mezzo bananito!!", oppure "oggi BEN 3 fusilli!" Lol).

Per quanto riguarda Martina non ho capito bene... credi che il suo comportamento sia legato in qualche modo all'autosvezzamento della sorellina?

p.s. la mela è notoriamente uno dei frutti più antipatici all'inizio, proprio perché tende a spezzarsi. Puoi provare con frutta più morbida, oppure la mela intera

[Immagine: vDMJp1.png] [Immagine: 6DRT.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Sì Gloria, ci ho pensato anche io al fatto che sia voglia di mamma, anche se il parziale rifiuto del biberon è iniziato improvvisamente da pochi giorni, quindi dopo un mese dal mio rientro al lavoro.
Poi ad esempio stanotte si è svegliata alle 2 ed era proprio per fame, appena ha finito è svenuta e si è svegliata alle 7 e mezza.
Ahh, dimenticavo che abbiamo provato a darle un po' di latte di mucca al posto del LA, e quello la signorina se lo pappa eccome!

Per Martina, io penso che sia in generale una reazione al fatto che Susanna non mangia più solo latte, non la specifica modalità di svezzamento. Comunque per lei la cena è sempre stato un momento critico perché Susanna in qualche modo disturbava e la distraeva (o perché piangeva da piccolissima, o più recentemente perché faceva rumore giocando). Ora che anche Susanna è a tavola con noi le cose sono peggiorate. La vuole imboccare (ieri ha tentato di darle una cucchiaiata di risotto che avrebbe soffocato anche me), la vuole pulire, si alza per raccogliere quello che cade... insomma, qualsiasi scusa è buona per avanzare tutto quello che c'è nel suo piatto. Poi alla sera prima di addormentarsi mi dice che ha fame Confused
[Immagine: r4uNp1.png] [Immagine: LufJp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
(16-02-2012, 12:59 00)Eva Ha scritto:  Infine, speravo che sarebbe stato un percorso più facile anche per la grande, senza vedere un’orda di adulti cucchiainomuniti che si avvicendano intorno a sua sorella. Invece sta facendo un sacco di storie e fa scene per mangiare qualsiasi cosa. Ovviamente il papà ha tirato fuori la storia del lupo che arriva e mangia quello che avanza. Io odio queste cose, ma non riesco a combattere su 2 fronti, ne devo scegliere uno.

Ciao Eva,

qui mi sembra che la dici tutta... l'immagine dell'orda "cucchiaiomunita" è sufficiente da far passare a CHIUNQUE l'idea di mangiare.
Poi al papà che dice alla grande (ma che è cretina?) la storia del lupo... beh.. francamente gliene direi quattro; nel nostro caso io dico che se BM non vuole mangiare quello che ha nel piatto non c'è problema, lo mangio io (bada bene, non è una minaccia, ma non vogliamo buttare il cibo).

Dal poco che dici mi sembra che dobbiate ritrovare TUTTI un po' di calma e serenità (ah, pare facile... dirai tu). Ti posso dire che ci vorrà un po' (ma non molto), ma ci si riesce. Lascia in pace ENTRAMBE le figlie. Se non vogliono mangiare, mangeranno al pasto successivo. La piccola ha il latte e la grande può aspettare fino al pasto successivo. Se poi la grande vuole imboccare la piccola... lasciala fare senza fare storie; il suo mi sembra un atteggiamento abbastanza normale.

Il mio consiglio è di fare un bel passo indietro e di lasciar fare a loro. Per un po' magari rimarranno (specialmente la grande) un po' sorprese, ma poi si abitueranno e tutti ne gioverete.

La grande non mangia la frutta? Non è che insistendo gliela farai apprezzare. Se poi la vuole tritata, dalle un bel frullato. Tu continua a offrire, ma non ti crucciare se dice di no e soprattutto non fare scenate.

Ai nonni fai presente che con il loro atteggiamento non aiutano e ricorda loro che da che mondo è mondo nessun bambino si è mai lasciato morire di fame.

Per quanto riguarda la piccola e il latte, ti posso dire solo (ma lo sai già) che con i bambini piccoli le cose non vanno mai in modo lineare e prevedibile. La reazione causa-effetto può essere ritardata o dilatata nel tempo. Cose che tu non noti possono essere importantissime per loro; insomma forse in questo periodo ha proprio bisogno di una coccola extra, fame o non fame.
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
io sono d'accordo con quanto ti hanno detto Ax e Arkadian. si tratta principalmente di eliminare i disturbatori (le orde cucchiaiomunite Laugh) e di lasciare più autonomia alle tue bimbe. La piccola ha soltanto 7 mesi e dunque non c'è nessuan fretta, lascia che si approcci al cibo con i suoi tempi, quando non vuol mangiare più berrà il latte (lm o la ma non di mucca che è ancora piccolina eh! Wink ). Evita di imboccarla, lascia che pasticci un po', poi se ti fa capire che vuole aiuto, o si innervosisce che non riesce da sola magari la aiuti. Smile scegli almeno all'inizio cibi morbidi tipo verdure lesse, frutta ben matura...pasta "prendibile" tipo fusilli, ecc così magari è un po' più facile per tua figlia prendere confidenza con il cibo e soprattutto per voi genitori che magari avete paura.
per la grande...bè 2 anni sono un'età particolare per tanti motivi...ma per quanto riguarda il cibo cercherei di non crucciarmi troppo sui cambi di gusti, ovvero stasera c'è pollo arrosto? bene c'è quello e quello si mangia. se non lo vuoi fa nulla, non ti sgrido, non ti corro dietro,non mi dispiaccio, non faccio aereoplanini ecc per farti mangiare: o questo o questo. in maniera equilibrata, sicura, serena. 001_smile
ah dimenticavo! anche io sono fermamente convinta che la richiesta di tua figlia sia una richiesta di attenzione, coccole ecc più che di cibo Wink e dunque se chiede di essere allattata perchè non assecondarla? Smile
[Immagine: as1cF58003D0015MDAwOGQ0fDEyOWp8SWwgbWlvI...NvIGhh.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Ciao Eva, quoto ax arkadian e ross. Aggiungo solo che il fatto che una bimba di sette mesi si svegli di notte per fame mi sembra davvero normalissimo! Il mio ha 20 mesi e fa come la tua......
Secondo me dovresti provare a vivere questa cosa come la normalità e non come un problema, perchè mi è parso che tutta la situazione è un po' esasperata a causa di questa "fame notturna" (la piccola cresce). Non è detto che quando mangerà, smetterà di poppare di notte. Ti ripeto...Mario ancora lo fa! Perchè non fai una ricerca nel forum sulle poppate notturne? Vedrai che sei in ottima compagnia! Smile
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Eva, non quoto chi già ti ha risposto perché sarebbe troppo lungo, ma sono d'accordo su tutto.

Vorrei sottolineare che il latte vaccino non è adatto a lattanti umani (anche se già iniziano a mangiare solidi), ma per i figli delle mucche.
Non fino almeno ai 12 mesi.
Non è la stessa cosa con i latticini, anche se, come dice Piermarini, di latte prendono già quello più adatto per loro (materno o in formula che sia) quindi latticini vari sono sicuramente tra i meno necessari per fare da complemento all'allattamento come da vocazione dell'AS.

Poi, è noto che che tra i valori positivi dell'allattamento materno c'è anche l'aspetto psicologico, il suo ruolo di 'nutrimento affettivo', 'fonte' di sicurezza e appagamento emotivo. Quindi non meraviglia che quello che trova nel bere 'alla spina' Smile non lo trovi nel biberon e che, per questo, lo preferisca.

C'è un altro elemento, poi, a questo proposito che a volte viene sottovalutato.
Sia il LA che il LM estratto con tiralatte e offerto tutto insieme hanno una composizione omogenea dal primo all'ultimo sorso.
Mentre succhiandolo dal seno il bambino passa da una consistenza più liquida, dissetante e meno dolce a consistenze via via più, diciamo, concentrate, nutrienti e zuccherine fino ad arrivare alla composizione più cremosa perché più ricca, grassa, dolce e nutriente verso fine poppata.
Sapendo questo non è difficile immaginare che per quanta 'fatica' di suzione comporti il 'premio finale', la soddisfazione dei nostri cuccioli al termine del loro sforzo deve essere certamente molto più appagante per il gusto e l'appetito, ma anche più gratificante per cuore e mente di qualunque dose di buon liquido indifferenziato assunto con biberon!
Inoltre, con l'esperienza l'istinto del bambino impara anche a dosare forza e ritmi di suzione capaci di ottenere il latte più dissetante o quello più nutriente a 'richiesta' secondo il proprio desiderio e, quidi esigenza, di quello specifico momento.

Pensa che tanti falsi miti sull'allattamento sono fondati su conclusioni errate tratte da vecchie analizzazioni di campioni di lm raccolti a inizio 'tiraggio' (corrispondenti all'inizio poppata) che sostengono che il lm sia generalmente poco nutriente e dunque da sostituire prima possibile (da cui la teorizzazione della necessità di 'aggiunte' o svezzamenti con scadenza e ritmi obbligati!)

Insomma, i nostri bambini sanno esattamente come regolarsi.
Manca solo un altro elemento. L' "A Richiesta" del seno a completare il quadro.
Leggo che tu hai deciso presto di rinunciarci. Non so bene i motivi, anche se posso in parte immaginarli. Anche io ho vissuto quei primi mesi senza orari né regole o ritmi fissi con già un bambino di 2 anni e mezzo da accudire e per certi versi sono alquanto faticosi.
Ma a 7 mesi se volessi potresti ancora ri cambiare orientamento con certamente molte meno incognite (o comunque meglio gestibili) dei primi tempi.
Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
cara eva non mi sento di darti consiglio sull'AS sono agli inizi anche io! ti posso dire però che anche il mio cucciolotto che ha la stessa età della tua, da una settimana mi sta facendo anche 6/7 risvegli notturni, a volte ciuccia altre basta solo che lo tocco e si calma, è normalissimo stanno entrando nella fatidica fase dell'ansia da separazione: hanno ormai preso consapevolezza di non essere un tutt'uno con la mamma percependola come separata da sè e per questo aumenta la ricerca volgiono avere la certezza che anche se sei separata da loro tu ci sei comunque!
Mamma di Pietro nato a luglio 2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
(17-02-2012, 06:32 18)rossanalib Ha scritto:  ah dimenticavo! anche io sono fermamente convinta che la richiesta di tua figlia sia una richiesta di attenzione, coccole ecc più che di cibo Wink e dunque se chiede di essere allattata perchè non assecondarla? Smile

io la assecondo, ma non ci sono sempre a casa (e anche quando ci sono il lm sembra non essere sempre abbastanza)
poi da quando ha ripreso a mangiare di notte non riesco più a tirarmi il latte da darle il mezzogiorno successivo (lo tiravo alle 23.30, lei ora spesso si sveglia verso mezzanotte); il LA non lo vuole...e visto che con altro non si sfama, la mucca è obbligatoria



[Immagine: r4uNp1.png] [Immagine: LufJp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Uhm, secondo me c'è stata un'incomprensione... Eva dice che NON ci sono orde cucchiaino munite, ma nonostante ciò la sua bimba più grande è distratta dalla sorellina a tavola.

In questo senso credo che l'unica sia aspettare... aspettare che da novità, la presenza della piccola che mangia con voi, diventi normalità e quindi non sia più fonte di "disturbo" per la grande. Non che necessariamente sia così semplice risolevere la questione (ne so qualcosa di complesse relazioni tra duenni e neonati......), ma mi sembra probabile che come approccio possa funzionare Smile

In ultimo, se dici che è solo ultimamente che ha ripreso a svegliarsi, non è che si tratta semplicemente di uno scatto di crescita?
(17-02-2012, 07:59 19)Eva Ha scritto:  il LA non lo vuole...e visto che con altro non si sfama, la mucca è obbligatoria

Non conosco in prima persona i latti artificiali che avete là in Italia, ma qui ho potuto notare come ci sia una differenza abissale tra l'uno e l'altro in termini di sapore e di odore (o fetore Confused in alcuni casi)... insomma, hai provato già a dargliene uno che sappia più di latte materno?

(noi ne abbiamo provato uno che, giuro, sapeva di grasso di pollo, oppure vomito, se vogliamo essere più pittoreschi Crying)

[Immagine: vDMJp1.png] [Immagine: 6DRT.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Il nostro inizio Joly 3 730 19-09-2013, 12:06 12
Ultimo messaggio: Joly
  Inizio e primi dubbi michy 9 1.376 16-06-2012, 09:09 09
Ultimo messaggio: giulieee

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)