COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Libro della Rapley
#1
Vorrei chiedre a chi ha letto il libro della Rapley se vale la pena l'acquisto (l'ho visto anche su ebay usato) non per il costo ma per sapere se la lettura è interessante e si trovano approfondimenti all'argomento.
Ho navigato un pò per siti inglesi e vedendo i filmati della Rapley, mi sembra di aver capito che ci sono delle differenze nell'interpretazione di autosvezzamento. Ad esempio si sconsiglia sale zucchero alimenti low fat e mi sembra arachidi. Perchè? Che altre differenze ci sono?
[Immagine: SrlJp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
(06-03-2010, 02:11 14)cirneca Ha scritto:  Vorrei chiedre a chi ha letto il libro della Rapley se vale la pena l'acquisto (l'ho visto anche su ebay usato) non per il costo ma per sapere se la lettura è interessante e si trovano approfondimenti all'argomento.
Ho navigato un pò per siti inglesi e vedendo i filmati della Rapley, mi sembra di aver capito che ci sono delle differenze nell'interpretazione di autosvezzamento. Ad esempio si sconsiglia sale zucchero alimenti low fat e mi sembra arachidi. Perchè? Che altre differenze ci sono?
Ma guarda, se non hai problemi a leggere in inglese direi di acquistarlo. Le differenze fondamentali sono che la Rapley è un po' più telebana... per lei MAI imboccare, neanche con le minestre o cibi particolarmente liquidi. Per lei il bambino se lo vuole trova un modo di mangiarlo. Per la rapley imboccare è il male.
Come hjai detto tu, lei dice no a sale e zucchero. No a cose tipo noccioline, ma solo perché ci si potrebbe soffocare (credo che tutti dicano la stesa cosa).
Insomma, Piermarini è, all'apparenza, molto più rilassato. Per me comunque direi che dicono più o meno la stessa cosa.

Sull'imboccare sono quasi fondamentalista come la Rapley. Per esempio ieri abbiamo mangiato la zuppa di lenticchie, cavolo e verdure varie che successivamente è stata tritata grossolanamente con il minipimer. All'inizio gliel'abbiamo data con il cucchiaino e ci stavamo tutti a stufare dato che non si andava da nessuna parte. Invece presa direttamente dal bicchiere è andata giù molto più facilmente. Al massimo quello che faccio è porgerle qualcosa così se lo prende da sola, ma se riesco ad evitare di imboccarla, preferisco.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
2 righe solo x dire ke oggi mi è arrivato il libro della Rapley e ho già iniziato (mi sembra anke una lettura semplice finora). Sto diventando una fanatica..
[Immagine: SrlJp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Scusate... ma non esiste la traduzione italiana del libro? Uffa: io l'inglese non lo conosco per niente!!!
[Immagine: an1cE_UVTc01115Nzc3NjV6ZHwwMDAwNTU0ZGF8RmFiaW8gaGE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
(24-03-2010, 07:38 19)Chiara Ha scritto:  Scusate... ma non esiste la traduzione italiana del libro? Uffa: io l'inglese non lo conosco per niente!!!

Purtroppo no... Ed è un vero peccato. E ti dirò che tante volte ho pensato di scrivere a non so bene quale casa editrice per spingerli a farlo tradurre...
(Saprei pure da chi Em0100)
[Immagine: vDMJp1.png] [Immagine: 6DRT.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Ho quasi terminato la lettura, vorrei consigliare a ki può di leggere qsto libro. E' scritto in un inglese semplice, poi fate come me: con una matita segnate le parole ke nn conoscete e appena avete 2 minuti vi cercate il significato sui dizionari on line. Cmq il senso si capisce molto bene.
Secondo me è una lettura ke integra bene quella del nostro Piermarini, xkè spiega nel dettaglio le fasi dell'apprendimento dei nostri bimbi,quello ke vediamo tt i giorni. L'approccio al cibo, la sua scelta dei cibi, l'uso delle manine, delle dita, come impara a masticare. Perfino le consistenze dei cibi son importanti. Io stracuocevo le zucchine che poi le si spappolavano tra le mani, pensavo ke cmq avrebbe mangiato anke la poltiglia. Ma alcuni bimbi amano anke una certa consistenza o magari spalmano e nn mangiano le cose troppo spappolate. Tanti segnali vengono spiegati molto bene: ad esempio come impara a prendere le cose più piccole con indice e pollice, o perchè usa le due mani, o ancora xkè tiene in bocca le dita insieme al cibo, o come da segnle di volere o nn volere più, qnto tempo tenere il cibo a portata.Oltre a una serie di risposte alle nostre comuni domande sulla qualità e sulla quantità dei cibi da proporre.
Insomma x me è stato già molto utile.
[Immagine: SrlJp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
(11-04-2010, 01:01 13)cirneca Ha scritto:  ... una serie di risposte alle nostre comuni domande ... sulla quantità dei cibi da proporre.

Esatto. Molto importante è il NON riempire il piatto di fronte al bambino. Gliene metti un po' e quando ha finito gliene dai un altro po'. Se c'è n'è troppo si confonde e magari butta via tutto.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Mi avete incuriosita, lo cercherò! Prima, però, mi attende il libro di un grande luminare Wink
[Immagine: as1cEWk0g411115MTg3ZHwwMDA5MDBkfEJpbWJvI...YSBoYQ.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
chi ci fa una sintesi?? Big Grin
cirneca???Big Grin
[Immagine: as1cF2kB27-0015MTAwMTc5NHwwMDk3NjVkfERhdmlkZSBoYQ.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Premetto che non ho letto il libro e neanche quello di Piermarini, ma volevo chiedervi se "istruendoci" troppo non corriamo il rischio di rendere "accademica" una cosa che, per adesso, con puro istinto ci sta venendo benissimo. Non so se riesco a spiegare quello che intendo, ma mi sembrerebbe quasi di seuire delle indicazioni di un altro studioso che mi indica cosa o come fare con mia figlia. Ma ripeto chew non ho letto questi libri.
[Immagine: NCrqp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)