COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

'mal' educare
#1
Allatto ancora il mio bimbo di 10 mesi e mezzo a richiesta, soprattutto di notte, e pratichiamo il co-sleeping. Sta passando una fase di attaccamento esagerato nei miei confronti,vuole sempre stare con me, mi segue come un cagnolino ovunque e piange se mi allontano.
Mi è stato detto di 'mal' educare mio figlio, perché sia il sonno (ad addormentarsi da solo e soprattutto senza tetta) che il mangiare (gli orari) si educano, sono comportamenti che si devono insegnare tipo metodo Estivill. La conseguenza sarà un bambino fortemente dipendente da me, mammone insicuro ecc...
Ovviamente mi vengono mille dubbi! Chi di voi ha esperienze simili e figli più grandicelli che da piccoli avete allattato a richiesta e che hanno dormito con voi? sono davvero bambini insicuri e dipendenti? Grazie!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
assolutamente no!La fase che state passando é normale,ci siamo passate tutte.Stai semplicemente soddisfacendo un bisogno del bimbo.Tranquilla,le critiche ci saranno sempre!
10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Partendo dal presupposto che ogni bambino e' un mondo a se, quindi non generalizzo ma ti dico solo come si comporta mia figlia. :-)
Secondo la nonna che la chiama "zingarella" e' molto "mal"-educata. Per me invece e' una bambina competente nei suoi bisogni, molto consapevole, che li sa esprimere con molta forza. (ma comunque i comportamente "socialmente inaccettabili" vengono rimproverati- solo che i suoi bisogni primari: fame/sete/freddo/caldo/sonno/pipi' vengono rispettati)
Ha tre anni e due mesi.
Allattata fino a 30 mesi, facciamo ancora co-sleeping (ma poi se ha sonno si mette a letto e si addormenta da sola).
Stamattina e' andata in una ludoteca sconosciuta (siamo nella transizione da nido a materna) con persone sconosciute ed una compagnetta del nido. E' entrata, ha esplorato, mi ha salutata e me ne sono andata.
A ora di pranzo la prende la nonna.
L'ha presa, e non se ne voleva andare... e non e' nemmeno la scuola "definitiva".
Alessandra + Daniele Giaime (7/10/2004) + Giorgia Diana (15/06/2010)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
la fase che state attraversando è "fisiologica", viene chiamata ansia da separazione, il tuo bambino sta imparando che sei una "cosa" separata da lui e questo lo angoscia, asseconda questo suo bisogno e vedrai che come ogni fase passerà.
per quanto riguarda le critiche che hai ricevuto, purtroppo ti posso dire che continueranno ad esserci, impara a fare spallucce soprattutto se sei convinta di ciò che stai facendo.
io ho allattato Pietro fino a 24 mesi, pratichiamo co-sleeping etc...
non posso ancora dare una mia testimonianza personale in quanto al momento è ancora un bambino mooolto attaccato alla sua mamma anche se nei comportamenti lo vedo sicuro e determinato, ho letto però molto (ad es. besame mucho di Gonzalez) e non è proprio come ti stanno raccontando, un bambino che è stato coccolato ed assecondato nei suoi bisogni sarà un bambino sicuro e indipendente perchè sa che mamma c'è comunque. purtroppo i bambini che se ne stanno da soli, dormono da soli e non si lamentano mai vengono scambiati per bambini sereni ed invece spesso sono solo bambini che non chiedono perchè sanno che tanto non otterranno una risposta.
Mamma di Pietro nato a luglio 2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Grazie a tutte per le vostre rassicurazioni, io sono convinta di quello che faccio, infatti mi sembra un bambino molto sereno e sempre sorridente. Ma mi vengono i dubbi perché credo sia giusto nella vita porsi delle domande e se si capisce che si sta sbagliando, ed eventualmente cambiare posizione. Sempre per il bene dei propri figli.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Concordo con le altre, mia figlia allattata fino a due anni e mezzo, co-sleeping io non lo volevo fare, ma a quanto pare lei sí, da quando ha libertá di movimento viene (da sola) nel nostro letto, tutte le notti... Tuo figlio ha 10 mesi e mezzo. Gli orari pian piano si adatteranno e cambieranno a seconda di cosa fará (nido, asilo, vacanze...). la mal-educazione é ben altra cosa, e i bisogni soddisfatti aumentano la sicurezza. Proprio di stamattina (come allessimdon), Sofia 3 anni sta facendo l´adattamento all´asilo. Ieri e oggi stava solo due ore e si é lamentata quando la sono andata a prendere perché voleva mangiare con i "bimbi". La maestra mi ha detto che domani puó stare a mangiare e che é andato tutto bene, che é molto indipendente, e credeteci o no, mi sono sentita in colpa (della serie non siamo mai contenti) per quell´"indipendente", che magari sembra voler dire che l´ho sempre lasciata fare da sola (che basta vederlo scritto per capire che é una cosa positiva..no?)
001_wub Sofia 9/9/10
Olivia 6/7/13 001_wub
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
La mamma sà sempre cos'è megllio per il proprio bambino, sono così piccoli e indifesi che hanno solo bisogno di amore e di coccole ..
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Il mio cucciolo, allattato fino a 23 mesi, ha dormito con noi fino a quando ne aveva 26, poi ha chiesto di avere un suo lettino nella sua camera (con la conseguenza che ora quando vuole compagnia devo andare io da lui, lui nel lettone non ci vuole più venire!!).
Ho sempre cercato di assecondare i suoi bisogni e vedo che, pur essendo molto legato a me (amore della mamma!!!!) non ha problemi a passare del tempo con altre persone, se necessario e se gli piacciono - la settimana scorsa ha passato per la prima volta 3 ore da solo a casa di mia suocera (non mi fido molto di lei, si vede???) e non ha fatto una piega, ha giocato tranquillo senza cercarmi o piangere; sapeva che sarei tornata e quindi era sereno.
Ed è questo il punto: il mio bimbo sa che ci sono, sempre, che non lo abbandono e si fida di me - se lo lascio con qualcun'altro non ha paura di non rivedermi, sa che poi torno a prenderlo, e questo penso sia il frutto di due anni di bisogni soddisfatti (suoi, ma anche miei!).
Marta + Leonardo (26-04-2011) + Alessandro (10-10-2013)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
ciao
la fase che stai attraversando e' comune a tutti i bimbi;la mia l'ho allattata fino a 22 mesi,con orrore della maggior parte della gente intorno (ma secondo me era pura invidiaBiggrin) e con massima soddisfazione mia e della cucciola,risvegli notturni fino a due anni e mezzo che ho cercato di assecondare con co-sleeping e coccole ed un attaccamento alla mamma tipo koala,ma sono soddisfatta e non tornerei indietro...matilde lentamente e fisiologicamente ha imparato a dormire nella sua cameretta,ma quando ogni tanto fa capolino dalla porta della nostra camera il lettone e' sempre a disposizione,ha frequentato con allegria e indipendenza l'ultimo anno di nido ed e' andata in vacanza serena coi nonni per la prima volta lontana da mamma e papa'...e adesso siamo pronte per affrontare la nuova sfida della scuola materna!
non ti scoraggiare,continua così e abbi fiducia in te e nel tuo cucciolo!
topolina trilli & matilde 16-11-2010Heart
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Poco prima che nascesse mia figlia, una mia amica che "accompagna" le neomamme e i neopapà, mi disse che per sapere se si sta facendo bene possiamo immaginare una bilancia in cui, da un lato, c'è il NOSTRO BISOGNO e, dall'altro, c'è il BISOGNO DEL BAMBINO... il bilancino dovrebbe sempre stare più o meno al centro (o, in caso, propendere sempre verso il bambino).
Mi fece sorridere, perché lo trovai... così naturale.

Io ero una di quelle mamme "contrarie" (per quanto mi riguardava) al co-sleeping e, la mia prima notte da mamma la trascorsi dormendo aggrappata alla spondina del letto, con mia figlia tra le braccia, appoggiata sul mio seno... a suo modo, me lo "chiese" ed io, dopo tanti mesi insieme, lo trovai (e lo trovo tutt'ora) così naturale... Smile
E' così che ho scelto di essere mamma seguendo l'istinto, coccolando mia figlia ed assecondando i suoi bisogni e rispettando i suoi e i miei spazi.

Sono mamma da pochi mesi e, ovviamente, non so ancora se questo "atteggiamento" potrà compromettere la "crescita indipentente" di mia figlia... ma posso dire che, io, sono stata una figlia molto amata, (per certi versi) anche molto mammona, che per lungo tempo si è intrufolata nel lettone... ciò nonostante, pur rimanendo molto legata alla mia famiglia, vivo sola da quando avevo 21 anni, a 25 mi sono trasferita per amore a 600km di distanza e, forse, prossimamente a migliaia e migliaia. Cosa dite, sono abbastanza indipendente? Smile

Sempre quella mia amica, quando mi insegnò a "portare" con la fascia, mi ricordò anche che è importante amare e coccolare i nostri figli, perché chi non è stato amato dai propri genitori quando era bambino, continuerà a cercare quell'amore per tutta la vita, senza trovarlo. Anzi, al contrario, l'essere stato oggetto di quell'amore, gli darà la dimensione del suo valore e creare un'immagine dentro di sé di mamma e papà gli darà la forza per andare, con sicurezza, da solo nel mondo.
Poi, per carità... come il poco, anche il troppo, sicuramente, stroppia. Ma non mi sembra questo il caso.

Infine, a chi ha da ridire, io dico sempre questo: quando rivedo mio marito dopo qualche tempo in cui siamo stati lontani, sono contenta ed ho voglia di stare abbracciata a lui. Perché mia figlia, che è stata tutt'uno con me così a lungo, non dovrebbe volere lo stesso?
Fino ad ora, nessuno ha mai trovato argomentazioni sufficienti per controbattere.. Smile
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)