COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

metodi a confronto:Montessori vs. Steiner-Waldorf
#1
ciao a tutti,
il mio bimbo ha 13 mesi, so che è presto ma mi sto informando sui metodi pedagogici che le materne seguono...non me ne intendo affatto e non so nemmeno se ogni materna deve seguire un determinato metodo o meno...ho letto 2 libri della Montessori (la mente del bambino e la scoperta del bambino) e ho trovato su internet una serie di giochi montessoriani da proporgli. Il metodo mi piace in parte, mi piace l'idea del bambino che impara tramite le attività quotidiane, la continua ricerca e sforzo nel fare cose nuove e nel vivere le attività di vita quotidiana, l'imparare a diventare indipendenti, aiutarlo a fare da solo (motto famoso della Montessori)...non mi piace del tutto l'idea che l'insegnante si limiti (nel possibile ovviamente) ad osservare il bimbo intervenendo il meno possibile, ma su questo devo capire ancora meglio il concetto, cioè fino a che punto l'insegnante non si intromette effettivamente tra il bimbo e il gioco.
Poi ho scoperto l'esistenza del metodo Steineriano e c'è anche un giardino d'infanzia che segue questo metodo vicino a casa mia (materna-elementari e attività steineriane per adulti), ho letto un pò (ma non molto ancora) e mi sono fatta l'idea che questo metodo sia abbastanza simile al Montessori ma che in più l'insegnante stimoli i bambini tramite determinati giochi/attività, senza ovviamente mai limitarne la libertà...quelle proposte sono per lo più attività artistiche, musicali, di manipolazione, di cucina,etc....quindi non è assolutamente il contrario del metodo Montessori ma (da quel che ho capito) simile...ma con questa cosa in più...mi sembra un metodo più completo.
Ecco, sul sito di questo giardino d'infanzia steineriano vicino a casa mia (non so se posso mettere il link) c'è anche spiegato che non si paga una retta ma si dà un contributo e ognuno poi deve contribuire dando il suo aiuto "fisico" se ci sono da preparare attività per i bimbi, pulizia dei locali, piccole manutenzioni accessibili a tutti,etc...ecco questo aspetto mi fa un pò strano, mi sembra un pò tipo comunità amish...eh eh...mi piace e mi respinge allo stesso tempo, anche qui ne capirò di più andando a visitare questo giardino d'infanzia!
Voi conoscete questi metodi?cosa ne pensate? esistono altri metodi abbastanza diffusi nelle materne qui in italia?
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Per quello che ho visto spesso i metodi non sono applicati alla lettera. Forse un po' è meglio così perché si rapportano un po' meglio alla realtà 2012. Noi all'asilo comunale godiamo di un approccio montessoriano ma ci sono un sacco di laboratori ispirati a Steiner e, e...uff non mi ricordo come si chiama l'altro pedagogista, insomma comunque ispirato dal criterio musicale e pittorico. Quindi ci va bene così. Tra i due non so cosa preferirei, dovresti visitare i nidi e parlare con il coordinatore per saperne di più. E poi, ovviamente, ci fai il resoconto!
Lasciar fare al bambino per la dottoressa Montessori era un po' più facile. Nel senso che le sue case dei bambini avevano insieme bimbi di età diverse che imparavano per "imitazione". L'insegnante, come da noi al nido, si "limita" a giocare a sua volta in modo che il bambino veda come si usa uno strumento o cosa potrebbe farne, o come si compone una torre e via dicendo. Poi il bambino fa da sè quello che riesce e come vuole. A volte capita che il bambino chieda di rivedere o di essere aiutato. La sensibilità dell'educatore fa molta differenza!
Adesso l'esempio nei nidi 0-3 anni sono divisi per età e quindi non possono guardarsi l'un l'altro. Informati anche sull'alimentazione e su quanti referenti avrà il piccolo e su come avviene l'approccio con il cambio e la nanna!
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxNVCyBlwwFZ8C1Q,,44.png]
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxsVSyBlwwFbYC3Q,,40.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
il discorso è un po' lunghetto e ora sono di fretta..appena ho un attimo ti rispondo. comunque sono due metodi simili per alcune cose e diversissimi per altre!
[Immagine: as1cF58003D0015MDAwOGQ0fDEyOWp8SWwgbWlvI...NvIGhh.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
(12-05-2012, 01:18 01)Valina Ha scritto:  Per quello che ho visto spesso i metodi non sono applicati alla lettera. Forse un po' è meglio così perché si rapportano un po' meglio alla realtà 2012. Noi all'asilo comunale godiamo di un approccio montessoriano ma ci sono un sacco di laboratori ispirati a Steiner e, e...uff non mi ricordo come si chiama l'altro pedagogista, insomma comunque ispirato dal criterio musicale e pittorico. Quindi ci va bene così. Tra i due non so cosa preferirei, dovresti visitare i nidi e parlare con il coordinatore per saperne di più. E poi, ovviamente, ci fai il resoconto!
Lasciar fare al bambino per la dottoressa Montessori era un po' più facile. Nel senso che le sue case dei bambini avevano insieme bimbi di età diverse che imparavano per "imitazione". L'insegnante, come da noi al nido, si "limita" a giocare a sua volta in modo che il bambino veda come si usa uno strumento o cosa potrebbe farne, o come si compone una torre e via dicendo. Poi il bambino fa da sè quello che riesce e come vuole. A volte capita che il bambino chieda di rivedere o di essere aiutato. La sensibilità dell'educatore fa molta differenza!
Adesso l'esempio nei nidi 0-3 anni sono divisi per età e quindi non possono guardarsi l'un l'altro. Informati anche sull'alimentazione e su quanti referenti avrà il piccolo e su come avviene l'approccio con il cambio e la nanna!

grazie valina per la tua risposta, attendo anche quella di rossanalib appena ha tempo!
Anche l'idea di unire le"classi" del metodo montessoriano mi piace...però i miei genitori per esempio mi dicono che mio fratello più grande, che ha fatto una materna montessoriana, per facilità faceva il leader dei più piccoli invece di rapportarsi coi coetanei, perchè era più facile...e non so se sia un caso ma nella vita è sempre stato un inconcludente e ha sempre cercato di fare lavori dove poteva comandare gli altri, con ben poca empatia verso gli altri...e ben pochi risultati positivi purtroppo...
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Personale attento dovrebbe capire se un bambino ha attitudine naturale da leader o se usa questo metodo per facilitarsi. Ma nel nido che dici tu non dividono per età? Sono montessorianissimi!
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxNVCyBlwwFZ8C1Q,,44.png]
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxsVSyBlwwFbYC3Q,,40.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
priam di tutto convien sapere da dove escono fuori i due "metodi". LA Montessori, medico, per anni studiò i bambini deficienti e dall'osservazione di certi comportamenti trasse delle conclusioni. Successivamente applicando determinati accorgimenti questi bambini riuscirono ad acquisire moltissime abilità e a migliorare le loro condizioni di vita. Fu poi chiamata ad aprire una scuola per i bambini del quartiere San Lorenzo a Roma, una zona abitata prevalentemente dal ceto povero degli operai. SIcomme volevano fare una riqualificazioni della zona non volevano più che i bambini stessero tutto il giorno abbandonati per strada sporchi e malati. La fortuna volle che furono affidati a Maria Montessori che aprì la prima Casa dei Bambini. Lì cominciò ad applicare il suo "metodo" che nasceva dall'osservazione dei bambini.
Steiner fondatore dell'antroposofia era principalmente un filosofo. Fu chimato come precettore da un ricco magnate dell'epoca che voleva un metodo educativo alternativo per i suoi figli.
La Montessori e Steiner sono accomunati da una cosa: la Natura. Per entrambi il bambino non è un vaso da riempire di dottrina, conoscienza, cultura, insegnamenti ecc. ma il bambino nel suo sviluppo segue ciò per cui la Natura lo ha predisposto e l'insegnante non deve far altro che lasciar libero il bambini di seguire il suo naturale sviluppo e di non porgli ostacoli. DA ciò nascono però anche alcune differenze: per esempio la Montessori dall'osservazione dei bambini si rese conto che esistono i cosìddetti "periodi sensibili" dei momenti in cui i bambini se lasciati fare sono particolarmente attratti da qualcosa che li serve per acquisire nuove abilità. Per la Montessori sono tutte cose che appartengono al quotidiano, alla vita reale. Invece per Steiner i bambini devono avere un' educazione individualizzata che li porti ad esplorare anche una parte più interiore attraverso mezzi liberatori come l'arte, la musica, la recitazione ecc. Steiner poi suddivide lo sviluppo del bambino di sette anni in sette anni...Tradotto nella pratica per esempio per Steiner non vine insegnato nè a leggere nè a scrivere al bambini prima dei sette anni, invece i bambini che frequentano una scuola Montessori di solito già a a 4-5 anni sanno scrivere (prima scrivere!!) e poi leggere perchè la Montessori si accorse che "naturalmente" verso quet'età sono attratti dall'alfabeto.
Poi mi viene in mente che nelle scuole Waldorf si seguono con cadenza ritmica e ricorrente le stagioni, i giorni...per esempio ci sono cibi per il lunedì, cibi per il martedì ecc
poi viene molto incentivato l'aspetto fantasioso dei bambini: giocano con le bambole waldorf (bambole senza nessuna espressione in particolare perchè è il bambino che decide di volta in volta se la bambola è felice, triste, arrabbiata...), con le stoffe, con legni, pigne, materiali di origine naturale e vegetale, ascoltano solo certe favole scelte da Steiner in persona, ecc ecc...e c'è una certa "repulsione" per la tecnologia.
Invece nelle scuole Montessori ci sono i materiali Montessoriani: le scale, la torre rosa, le periline numeriche ecc materiali che permettono l'autoeducazione, ovvero è il bambino stesso che si può correggere quando sbaglia se usa questi materiali. In entrambe le scuole si trovano mobili a dimensione di bambino, e i bambini possono utilizzare utensili veri.
Steiner fu poi un grande fautore delle cure naturali, rimedi e medicinali ricavati da piante, animali ecc. oggi la medicina steineriana vera e propria all'interno delle scuole waldorf è stata sostituita dall'omeopatia anche se esistono ancora alcuni medicamenti e lenitivi che prendono direttamente ispirazione da Steiner ( i prodotti Weleda per esempio! Wink)
La Montessori invece si accorse che i bambini della sua scuola che erano poveri, affamati e malati inizialmente, quando furono accolti nella casa dei bambini improvvisamente rifiorirono! ciò era dovuto non alle cure mediche nè al cibo perchè purtroppo la scuola non aveva fondi e non poteva offrire nulla di questo genere a quei poveri bambini ma al fatto che i bambini erano trattati con libertà e amore! al fatto che nella scuola erano liberi di seguire appieno il loro sviluppo psico-fisico naturale.

Spero di essere riuscita a fare un riassunto comprensibile..ci sarebbe ancor altro da dire ma mi fermo qua, sennò mi sa che diventa un post confuso! Wink
[Immagine: as1cF58003D0015MDAwOGQ0fDEyOWp8SWwgbWlvI...NvIGhh.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Ecco, brava Ross. Non è che hai voglia tu di rispondere a Namor nel suo primo post che hai più competenza di me?? (anche perchè lo strozzerei virtualmente, umpf)
Io penso comunque che alcuni lati dei due metodi possano essere proposti senza che venga danneggiato il contenuto essenziale degli stessi (oltre a quelli già in comune,intendo). Personalmente preferisco sensibilmente il metodo montessoriano perchè più attinente al quotidiano, ma da appassionata di arte amo che mia figlia si cimenti con l'astratto e il colore (io sono capace di applicazione materico espressiva ma ahimè moncroma)
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxNVCyBlwwFZ8C1Q,,44.png]
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxsVSyBlwwFbYC3Q,,40.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Rossanalib, grazie! Interessantissima spiegazione!
001_wub Sofia 9/9/10
Olivia 6/7/13 001_wub
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
davvero interessante anche perchè qui da noi abbiamo una materna ed elementari montessori e vorrei approfondire il discorso con le insegnanti per capire se la linea di condotta viene seguita veramente o no! materne steineriane non credo ce ne siano
[Immagine: Prdnp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
grazie rossanalib per la spiegazione!
421 Dantino, 22.03.2011
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  ma quei metodi per addormentare... ERiCa 80 11.805 04-05-2011, 10:45 22
Ultimo messaggio: cancy

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)