COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Nausicaa
#1
Con estremo ritardo inizio anche io il diario alimentare.

Nauscaa ha iniziato a svezzarsi a 4 mesi e mezzo rubandomi una pesca di mano. Così l'abbiamo assecondata e ha iniziato ad assaggiare quello che c'è in tavola.
Finora ha attraversato molte fasi.
Fino ai 6 mesi circa ha avuto periodi in cui ciucciava di tutto e altri in cui era più interessata al cucchiaio, bicchiere, tovaglioli... A volte andava a giorni ma ci sono state due fasi lunghe due settimane circa in cui non ha chiesto proprio niente.
Dai sei mesi ha iniziato ad essere abbastanza regolare, a parte la fase "dormo all'ora di pranzo", "dormo all'ora di cena", "fase monotematica" (assaggio ad oltranza di uno e un solo alimento), "fase dentizione" (in cui si passava dal timballo al latte così, a sentimento).
Generalmente preferisce gestirsi il cibo con le mani e il cucchiaio lo accetta solo dopo essersi accertata che quel che contiene vale la pena e non può essere mangiato altrimenti. Beve direttamente dal bicchiere con suo sommo gusto.

Ieri sera, a 8 mesi e due giorni, ha fatto il suo primo pasto completo senza chiedere latte ne' prima ne' dopo.
Era domenica dunque:
-Garganelli in brodo di carne (tagliati per lei ad anellini)
-Tre croste d'insalata
-Due croste di pizza della nonna
-Un mandarino più uno spicchio
-Acqua

A pranzo aveva mangiato:
-Pasta e fagioli
-Sedano
-Ciucciatina di pecorino
-Pane nero
-La punta di un cucchiaino di marmellata di pesche

Oggi a colazione:
Latte di mamma
Briciole di crostata con la marmellata di pesche

Pranzo:
Zuppa di lenicchie e verza (2 cucchiaini)
Un crostone di sedano cotto nella zuppa
4 cm di carota cotta nella zuppa
Un po' di pane ammollato nella zuppa
Mezza prugna

Merenda:
Qulache spicchio d'arancia

Cena:
un paio di cucchiaini di insalata di orzo, farro, tonno, carciofini e parmigiano

Latte poco di giorno ma tanto di notte.
N. 12/03/2010
E. 03/03/2013
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
16 novembre

Colazione: latte

Merenda: latte

Pranzo: una decina di fusilli integrali con il sugo alle olive
Un paio di croste di insalata e un paio di coroste di radicchio
Uno spicchio d'arancia

Merenda: un po' di yogurt

Cena:
la zuppa con le lenticchie la verza con aggiunte le stelline di kamut, solo un paio di cucchiaini
1/8 di mela rosicchiata con foga
Latte

Notte: latte latte latte
N. 12/03/2010
E. 03/03/2013
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
17 novembre

Colazione: latte
Merenda: due sorsi di succo all'ananans e qualche briciola di cornetto ai cereali
Pranzo:
Latte, 4 pennette cacio e pepe, crostone di radicchio (a grande sorpresa le piace un mucchio), 2 cm di pane nero, uno spicchio e mezzo d'arancia
Merenda:un po' di yogurt e pizza (la nonna non ha specificato che tipo)
Poppata del rientro.
Cena: brodetto di pesce di cui lei ha mangiato un gamberetto, un pezzo di patata e assaggiato una conocchia. Quasi due prugne.
Notte: latte latte latte.
N. 12/03/2010
E. 03/03/2013
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
18 novembre

COlazione: latte di mamma e mezzo biscotto
Pranzo: latte, polenta con ragù di verdure (calvolfiore, bieta, cipolla, carota, pomodoro), pane nero, mezza prugna
Merenda: qualche spicchio di mandarino
Poppata del rientro
Cena: latte, fruttata con battuto di verdure, le stesse che homesso nel ragù, pane nero, uno spicchio di arancia, latte
Notte: latte.
N. 12/03/2010
E. 03/03/2013
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Passano pochi giorni e già non ricordo più cosa ha mangiato esattamente. Va beh, cercherò di essere il più esaustiva possibile. Il latte di mammà è implicito e sparso per tutta la giornata, soprattutto la notte.

Venerdì 19:
mezzo biscotto
Pranzo:risotto con le castagne
Croste di bietole
pane
futta (mela o arancia o mandarini)
A merenda credo abbia preso dello yogurt
Cena pizza con la mozzarella di bufala, buona ma poi nottata agitata. Crediamo chela pizza non le risulti molto digeribile ache se ultimamente le nottate sono tutte agitate...Em0300 Valuteremo alla prossima occasione

Sabato:
Mattina con la nonna e cibo non pervenuto ma sarà stato frutta o yogurt, massimo un biscotto
Pranzo: pasta con sugo di verdure,
cavolfiore bollito, buono ma non avevo indovinato la consistenza: le si spappolava in mano e dopo un po' si è stufata di stare a tavola
Merenda prugne. quasi due, proprio buone.
Cena: manzo all'aceto balsamico

Domenica: passatelli in brodo di carne entusiasmanti: apriva la bocca non appena ingoiato, le osno piaciuti davvero tanto!
assaggi di olive nere, carciofini sott'olio ma niente di che,
un po' di pane nero,
mezza mela grattugiata
Merenda: ciambellone con le noci appena fatto
Cena, polpette fatte con il bollito della mattina, un po' del riso avanzato, e del pecorino piaciute abbastanza, croste di insalata, un po' d'arancia

Lunedì 22
Mattina, assaggio di ciambellone
Pranzo: dormito
Merenda non pervenuta
Cena: un ciuccino di robiola e di ricotta sul pane,
un micor assaggi di calvolfiori, sono andati meglio della prima volta ma on aveva molto appetito

Martedì: mega raffreddore!!!
Nulla a parte latte, acqua, yogurt con la nonna e la punta di un cucchiaino di polenta a pranzo. Tante coccole.

Mercoledì 24 novembre.
Raffreddore peggiorato. Tanto latte di notte e acqua stamattina. Di più non le scende.
N. 12/03/2010
E. 03/03/2013
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)