COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Nina e il "salto del pasto"
#1
ormai Nina ha tre anni e mezzo quindi lo svezzamanto è storia antica...
ma mi fa piacere tirare le somme.

venivamo da allattamento esclusivo e a richiesta, con quasi totale rifiuto del biberon ( giusto 50 ml quando andavo a lavorare, stavo via 4 ore, e nemmeno tutti i giorni).
abbiamo aspettato che desse i segnali classici, tenendola però sempre a tavola con noi (quando era sveglia!). all'inizio sembrava interessata a tutti i tipi di cibo, faceva assaggi veramente di tutto ( solo il miele e il the erano banditi)

prometteva bene ... ma sempre solo assaggi. e tanto LM.
a 13 mesi ha iniziato il nido, lì mangiava, a casa quasi più niente. durante il wend saltava un pasto dietro l'altro, solo tetta.

i commenti li potete immaginare ... la nostra fortuna è stata che Nina è un manzetto, sempre stata al 75 esimo percentile , tranne tra i 12 e i 20 mesi che era scesa al 50esimo, ma sempre aldisopra di qualsiasi "sospetto". questo ovviamente perchè noi siamo grandi, alti 1.76, per 75 chili io, 105 lui...

verso i due anni ha ridotto drasticamente la varietà dei cibi: adesso mangia solo pasta ( più riso e couscous) , carne e pesce. e frutta, ma senza grande passione.
e tutto in quantità modeste.
anche i dolciumi, che ha scoperto nell'ultimo anno, li chiede con foga e poi li lascia là mezzi mangiucchiati. questo mi scalda il cuore perchè sia io che il padre mangiamo compulsivamente e la mia più grande paura è di trasmetterle questo rapporto problematico con il cibo.
invece è proprio come se l'argomento mangiare non rivestisse nessun interesse, per lei!
ancora adesso se ha fame, spesso la prima cosa che le viene in mente è la tetta, poi io le propongo altro e quasi sempre accetta, a volte però è talmente disinteressata al cibo, quasi fosse una perdita di tempo, che preferisce scolarsi un biberon di latte Huh

da tempo ho smesso di fare caso a quello che mangia, ma non è stato facile sottrarsi alle critiche e ai dubbi, posso solo immaginare che calvario sarebbe stato se solo fosse stata più magrolina di costituzione ...


e questa era la nostra storia!
spero che sia di qualche utilità per qualcuno, in ogni caso mi ha fatto piacere scriverla Biggrin

manu + nina 10.06.08


Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
grazie per il tuo racconto. Lo aspettavo!
Mi piacerebbe sapere tante cose....oso?
Oso!
Come hai avuto l'idea di autosvezzare? Il libro di Piermarini? Consultorio?
Te lo chiedo perchè hai partorito poco dopo me e non ne sentivo parlare molto, a parte lui in persona ma in un contesto pre gravidanza quando molte cose del dopo sembrano ancora lontane e senza ancora il supporto del libro, purtroppo. (e poi sono stata una tonta. Punto)

come hai iniziato? Come sono iniziati e quando hanno decollato gli assaggi? Come ti sei regolata?

Ti ricordi come è successo che ha cambiato atteggiamento?

Se vorrai rispondere te ne saro ipergrata!
Complimenti, comunque!
Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
anche la mia piccola da quando va al nido mangia poco a casa. Mi da sempre soddisfazioni, eh. E' stagna come mamma e papà ma un po' di ciccetta su braccia e gambe la si sente!! Però ho notato che forse, in compagnia di altri bimbi, del vedere e del gran correre che fanno, a pranzo sembra stia morendo di fame.
A casa mangia tanta frutta per merenda (anche se ultimamente mi chiede sempre "yogu") ma la sera spizzichetta. Solo se faccio zuppa di carote e zucca con la pasta si abbuffa!!
Non ho mai capito la cosa della riduzione drastica della varietà dei cibi. Forse lo fanno per manifestare la loro autonomia. Ho notato in questo periodo un sacco di "nommipiace" e "no-mi-piace-ho-detto!" su cose che a volte mangia. Io la lascio fare, come ha fatto mamazaba.
Però spero che torni a mangiare di tutto!!!
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxNVCyBlwwFZ8C1Q,,44.png]
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxsVSyBlwwFbYC3Q,,40.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
beh, valina, il discorso della selettività in crescendo, dopo il primo anno, ha una base genetica 'vincente' selezionatasi a partire dalla fase nomade dell'umanità, ma credo fosse comunque vincente in tutte le epoche pre civilizzate.
Infatti finché il bambino non cammina ed è facilmente controllabile dalla madre, la curiosità era certamente un vantaggio perché gli consentiva di adeguaarsi presto al regime alimentare del gruppo e consentiva anche facilità di adattamento ad ogni ambiente ospitante.
Col progredire dell'autonomia di spostamento dai primi passi in poi, le madri rischiavano di perdere di vista i bambini anche per pochi minuti con il pericolo che assaggiassero da soli cibi come bacche e funghi velenosi.
Naturalmente di bambini in cui non subentrava questa fase di 'timore per il nuovo' avveniva una selezione più rapida incorrendo più facilmente nel rischio di avvelenamento. Quindi ebbero meno probabilità di svilupparsi e avere figli.
La linea genetica vincente dal punto di vista comportamentale, era quella dei bambini che in concomitanza con l'autonomia sviluppavano anche del timore per la varietà e, soprattutto, il nuovo.

Fase della monotonia, così detta anche nel famigerato Fate la pappa.
I nostri bambini, se il loro naturale istinto ad imitare i grandi e provare cose nuove non viene frustrato, anzi incoraggiato consentendo loro di far rientrare nel reparto 'cibi noti' la maggior varietà possibile, e soprattutto se si lasciano sviluppare in un ruolo attivo di 'esploratori' del gusto con l'incoraggiamento a Richiedere secondo la propria curiosità, acquisiscono una modalità capace in molti casi di scavalcare questa tendenza naturale di cui non sono responsabili né loro, né noi.

Immagina quanto partano svantaggiati i non AS!
In ogni caso la tendenza rimane, e credo si possa solo avere pazienza ricordandoci sempre il criterio di non imposizione dei cibi.
Se hanno acquisito un personale concetto di pasto e varietà come cosa buona e divertente, saranno meno o meno a lungo, condizionati da questa spinta.
Gli altri rischiano di iniziare solo verso l'adolescenza (forse) a fare un percorso di evoluzione del gusto e si spera non dal mac donalds!

Certo che le influenze dell'imitazione dei compagni ha dei risvolti negativi se ad es.non mangiano verdura a scuola, ma anche positivi quando li stimola ad assaggiare il pesce solo perché l'amico del cuore lo adora!
Ma la subiscono tutti, AS e non, e chissà che gli ASvezzati non sappiano reagire meglio?
Siamo pionieri, ai posteri......
Noi ce la mettiamo tutta!
Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
un riferimento.
UPPA n.2/2011 Speciale: mensa a mangiar bene s'impara a scuola
in particolare pag. 27 e 29 soprattutto la conclusione.
Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
(19-01-2012, 04:26 16)Linda Eva Ha scritto:  La linea genetica vincente dal punto di vista comportamentale, era quella dei bambini che in concomitanza con l'autonomia sviluppavano anche del timore per la varietà e, soprattutto, il nuovo.

ma è fantastica questa prospettiva! illuminante! GRAZIE , è un'arma formidabile contro un certo tipo di critica Thumbup


Come hai avuto l'idea di autosvezzare? Il libro di Piermarini?


merito della LL, andavo agli incontri e loro promuovevano l'autosvezzamento!
la primissima lettura è stata il loro libretto, "svezzamento passo dopo passo", che mi ha aperto un mondo, poi piermarini e gonzales.
ne ho parlato con mio papà, che è pediatra, neonatologo in ospedale, e lui era d'accordo, mentre il mio pediatra della mutua mi ha dato la solita ricettina del pappone nonostante gli avessi detto come la pensavo, quindi non gliene ho più parlato.


come hai iniziato? Come sono iniziati e quando hanno decollato gli assaggi? Come ti sei regolata?

stava sempre in braccio a tavola quindi pescava nei piatti, noi spezzetavamo quello che afferrava o anche offrivamo noi sul dito quello che ci sembrava adatto, non roba strafritta insomma, lei veramente provava tutto, casomai se non gradiva sputava , ma non succedava spesso! era veramente divertente 001_tongue
ha sempre prediletto la carne, all'inizio ricordo che gliela premasticavo...

decollati ... mah, difficile da dire, quando ha cominciato a stare da sola sul seggiolone ha mangiato ancora meno, come quantità, perchè lì faceva tutto da sola. quante volte ho pensato che se non avessimo fatto AS sarebbe stato il classico caso da dannarsi l'anima, invece una volta abbracciata fino in fondo la teoria dell'autoregolamentazione ( c'è voluto un pò all'inizio ero lì che scrutavo il suo piatto, mi chiedevo se stavamo facendo la cosa giusta ...), la cosa più difficile è stata far fronte ai commenti sarcastici ( TUTTI i figli degli altri mangiavano più della mia! ).

sono stata esaustiva? io rispondo volentieri ... 001_rolleyes

manu + nina 10.06.08




Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
(18-01-2012, 05:12 17)mamazaba Ha scritto:  ormai Nina ha tre anni e mezzo quindi lo svezzamanto è storia antica...

grazie! bello vedere la prospettiva di chi è un po' più avanti e ti dice che
i bimbi "sopravvivono" lo stesso anche se li lasciamo saltare i pasti!
(cosa che l'istinto ci dice già per altro...).
Percentili a parte mi sembra di vedere un pezzetto di noi...grande entusiasmo
all'inizio (a 5 mesi mi strappava il cibo di mano...) poi assaggi ma sempre micro,
disinteresse, mangiare al nido sì e a casa tetta...fino a una sempre maggiore
autonomia e gestione del cibo.

Io ho una domanda sulla tetta: ma a 3 anni e mezzo quanto titta? e com'era
a 2 anni?

Te lo chiedo perché anche su quello noi siamo sempre stati "anormali": Luna
sotto l'anno tittava ogni 1-2 ore 24 ore su 24. Un pochino ha rallentato nel senso
che se è a casa e si annoia sono guai e chiede ancora ogni 1-2 ore ma se
va al nido, coi nonni o anche se è con me ma in compagnia di altri bimbi, con
giochi nuovi etc...allora passa molte ore senza e riserva la tetta solo a quando
vuole addormentarsi o rilassarsi (che se non ci sono dorme senza, eh!).
Io sono favorevole allo slattamento quando è il bimbo a non averne più bisogno
ma confesso che ogni tanto mi piacerebbe avere una bimba che titta con ritmi
meno spossanti, diciamo mattina, pomeriggio e sera...e l'idea di arrivare alle
elementari comincia a sembrarmi poco attraente.
[Immagine: 5pY9p1.png]

Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
(22-01-2012, 11:52 23)neda09 Ha scritto:  Io ho una domanda sulla tetta: ma a 3 anni e mezzo quanto titta? e com'era
a 2 anni?


Nina è palesemente una vera amante della tetta!
recentemente ha ridotto un pò, diciamo che durante il giorno chiede due tre volte ma se non ho voglia le dico tranquillamente di no, mentre sono ancora importanti le poppate "del sonno": per addormentarsi, durante i risvegli, e soprattutto per svegliarsi , è quella più lunga! ma anche queste volendo ( cioè quando il papà ha voglia di alzarsi Biggrin) le posso sostituire almeno in parte con un biberon. però è di oggi questo commento " mamma, il tuo latte è il più buonissimo del mondo, più del biberon, più del succo!" Heart

a due anni veramente mangiava molto molto poco, e ciucciava tanto, diciamo sulle due ore e mezza al giorno, suddivise in ... boh, forse 8 -9 poppate. anche perchè ancora latte non ne prendeva ( non lo voleva),

per il momento io "resisto", certo a volte sono stufa ma in linea di massimo non è nemmeno tutto 'sto peso...
l'idea di allattare a scuola sinceramente sconvolge anche a me! Scared
mie aspettative erano moolto diverse! ero partita "sperando" di arrivare ai 6 mesi , poi ai due anni come da raccomandazioni OMS ...
però al momento lei esprime questo bisogno in modo molto forte, è difficile non tenerne conto ... vedremo come andrà!

manu + nina 10.06.08




Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
(19-01-2012, 09:30 21)mamazaba Ha scritto:  ( TUTTI i figli degli altri mangiavano più della mia! ).

sono stata esaustiva? io rispondo volentieri ... 001_rolleyes

E adesso la situazione com'è? Ancora invariata o c'è stata un'inversione di tendenza?
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
diciamo che è totalmente imprevedibile, può mangiarsi una porzione come la mia, mangiare qualche boccone, oppure niente del tutto. non ci azzecco mai!

Biggrin

manu + nina 10.06.08

Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)