COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

non mangia!!, chiedo consiglio...
#1
ciao a tutti!
volevo sottoporvi il mio caso: la mia bimba tra un po' fa 9 mesi e quindi sono 3 mesi che cerchiamo di farla mangiare, all'inizio in modo tradizionale con le pappe e i modi indicati dalla pediatra. agata all'inzio mangiucchia ma si stufa subito, dopo una decina di cucchiaini (piccolissimi) quindi poi ha fame e vuola la tetta. all'inzio cercavo di aspettare almeno mezzora prima di dargliela, come mi avevano spiegato di fare, ma la situazione non è cambiata per niente, anzi ad un certo punto erano solo strepiti e urla e zero pappa. abbiamo sospeso una paio di settimane ma niente peggio di prima. nel frattempo ci sono le vacanze, io mi dico prima o poi mangerà poi mi sono informata sul''autosvezzamento, ho letto il libro del dott.piermarini e mi pareva proprio il mio caso. per cui tutta contenta provo, molto convinta devo dire. per cui ai primi insuccessi non mi scoraggio, mi dico lasciamo passare qualche tempo. ora però sono tre settimane che siamo passati a questo nuovo regime e sempre zero di zero pappa... mi sono convinta di sbagliare qualcosa, ma che cosa??
agata ora fa 5 poppate al giorno, ogni tanto se ne vuole qualcuna extra non gliela nego, però generalmente mangia al mattino, verso pranzo, verso metà pomeriggio, verso mezzanotte, l'una, e quella delle 5 gliela stiamo togliendo in questo periodo. devo dire che non fa un piega, invece di andare io va il papà con un po' di pazienza e coccole e devo dire che la riaddormenta e lei dorme sino al mattino. questo mi fa pensare che veramente forse per vederla mangiare la pappa le devo togliere la tetta di mezzogiorno? io non mi vorrei arrendere a questa idea, dopo che ci hanno fatto una testa così sull'allattamento a richiesta ora improvvismaente la pediatra mi dice che in pratica le devo negare la tetta finchè non prende la pappa,e prima o poi si abitua al gusto. io non mi vorrei arrendere a questo però è vero che probabilmente lasciando fare lei ad esempio questa poppata delle 5 avrebbe continuato a farla all'infinito invece così senza particolari difficoltà la salta e siamo tutti più riposati e contenti.
tornando all'as se la tetta gliela do prima dei pasti poi non mangia più perché è sazia, se gliela do dopo è molto nervosa perché ha fame e non mangia, se gliela do lontano dai pasti non cambia niente, non mangia comunque... voi come fate?
io in realtà sinchè per lei va bene le do volentieri anche la tetta però mi sembra strano che ogni volta faccia un assaggio e poi basta, è possibile che non le piaccia proprio niente niente??
e poi questa cosa della pappa, non so, la vedo un po' come un piccolo passo di autonomia, un passettino avanti nel mondo, l'allattamento per me è stato ed è meraviglioso però un po' mi preoccupa l'idea di arrivare a un anno solo con la tetta, vorrei darle uno spazio di autonomia col cibo, così come per la nanna, a volte si addormenta ciucciando ma non è la regola, le cerchiamo di dare altre strumenti, più autonomi, per addormentarsi, a volte il coniglietto, a volte un librino, ecc... così per la pappa vorrei si conquistasse un poco di autonomia, che potesse mangiare anche senza di me. non dico sempre, ci può stare che a volte non mangi, ma mai mai da tre mesi, non vi sembra strano??
tra l'altro a ottobre andrà al nido e lì mi dicono vedrai per forza di cose mangerà, ma io vorrei fosse un passaggio da fare insieme e serenamente, non che debba farlo per forza, in un ambiente per di più non ancora familiare.
che dire? a qualcuno è successo? che il pasto si riduca sempre solo a tre cucchiaini mezzi ciucciati e mezzi no?
grazie...
chiara
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
dunque...

innanzitutto è ancora piccolina... quindi bisogna avere pazienza che si abitui a qualcosa di diverso dal latte, magari deve ancora capire che quel qualcosa le può riempire il pancino

poi non devi vederla come una corsa a tappe... prima o poi sicuramente mangerà (conosci qualche non dico adulto, ma anche solo preadolescente che ancora si sfami al seno della mamma?)...

ne consegue che non devi forzarla togliendo la poppata del mezzogiorno... anzi ti dirò che io ho sempre dato prima il seno e poi lo mettevo a tavola e pian pianino è stato lui a ridurre quanto prendeva dal seno per aumentare quanto avrebbe preso poi al pasto (questa cosa di dare prima il seno anzi ti fa stare tranquilla che continui a prendere abbastanza latte, che deve rimanere comunque l'alimento principale in bimbi così piccoli in quanto alimento COMPLETO... il resto si chiama alimentazione complementare perchè si aggiunge - non sostituisce - al latte, in modo da abituare gradualmente il bimbo)

e poi io ho un dubbio, ma probabilmente ho interpretato male io... dici di essere passata all'autosvezzamento ma continui a parlare di pappe e cucchiaini... ma sei sicura di essere passata all'autosvezzamento o sia tu che tuo marito mangiate pappe al cucchiaio ad ogni pasto?
Erika & Riccardo

[Immagine: 5aILp2.png]

[Immagine: lZrMp2.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
ciao, io ho sempre dato la tetta prima del pasto e poi stava a tavola con noi e ci guardava mangiare.
ad un certo punto ha iniziato a voler toccare e paciugare il nostro cibo sinche' lo ha assaggiato.
di assaggio in assaggio ha aumentato le dosi sino a rifiutare spontaneamente la poppata della cena.

io farei un bel reset, per un po' solo tetta e dopo a tavola con voi, se chiede allunghi senno' non fa nulla.
se capiscono che abbiamo aspettative mangerecce il cibo diventa uno strumento di ricatto.
il cibo deve essere piacevole e anche lo stare a tavola insieme.
[Immagine: py4yilnlrfogzc73.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
(16-09-2011, 03:05 15)rikierikki Ha scritto:  e poi io ho un dubbio, ma probabilmente ho interpretato male io... dici di essere passata all'autosvezzamento ma continui a parlare di pappe e cucchiaini... ma sei sicura di essere passata all'autosvezzamento o sia tu che tuo marito mangiate pappe al cucchiaio ad ogni pasto?

Stesso dubbio.... tra l'altro la LLL dice di allattare prima di mettere a tavola fino all'anno.
J aprile 2008 e G dicembre 2010
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
(16-09-2011, 02:41 14)brunga Ha scritto:  la mia bimba tra un po' fa 9 mesi e quindi sono 3 mesi che cerchiamo di farla mangiare,

Ecco questa è la radice del problema!
Se vuoi fare AS (leggi anche la super discussione in merito)devi affidarti a tua figlia completamente.
L'AS spesso viene chiamato alimentazione complementare a richiesta.COMPLEMENTARE vuol dire che è un qualcosa che si aggiunge all'allattamento (sia LA sia LM).Ricorda che il tuo latte è quanto di più nutriente possa mangiare e che l'OMS dice che il latte deve essere fino all'anno la componente principale della dieta del bambino,per andare gradualmente a diminuire durante il secondo anno.Ora se hai sempre allattato a richiesta mi sembra strano che faccia solo 5 poppate al giorno però ogni bimbo è a se.A RICHIESTA vuol dire che è il bambino a chiedere,cioè è proprio da lui/lei che parte l'iniziativa.
Secondo me dovresti fare un passo indietro e tranquillizzarti.Se allatti come hai sempre fatto la bimba riceve già i nutrienti che le servono,mettila a tavola con voi,cucina sano e variato e vedi cosa fa lei.All'inizio (come tutte noi possiamo testimoniare) si tratta, più che di nutrirsi, di un gioco,di un esplorare e conoscere.Una ciucciata allo spicchio di mela,un ricciolo di fusillo,un cucchiaino di minestra...All'inizio le quantità non esistono proprio.Ti conviene poi allattarla come sempre e metterla a tavola sazia,avrà più pazienza nell'affrontare la nuova esperienza.Altrimenti non si direbbe "non ci vedo più dalla fame"!!!Tranquilla che imparano presto e in ogni caso la tetta rimarrà sempre qualcosa di distinto,a me capita che la chieda anche se si è strafogato,un po' come quando si mangia la torta alla fine di un pranzo di matrimonio!
10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
(16-09-2011, 03:05 15)rikierikki Ha scritto:  io ho un dubbio, ma probabilmente ho interpretato male io... dici di essere passata all'autosvezzamento ma continui a parlare di pappe e cucchiaini... ma sei sicura di essere passata all'autosvezzamento o sia tu che tuo marito mangiate pappe al cucchiaio ad ogni pasto?
stesso dubbio, sono certa che se leggerai le discussioni Cos'è l'autosvezzamento e AUTOSVEZZAMENTO-ovvero....

troverai già molti chiarimenti che ti aiuteranno.
L'autosvezzamento in realtà è semplice, ma ha dei punti chiave che lo caratterizzano e ne permettono il successo primo fra tutti dare il tempo a tua figlia perché sia lei a chiederti quello che mangi tu finché non lo riconoscerà come cibo.
(16-09-2011, 06:00 18)cancy Ha scritto:  
(16-09-2011, 02:41 14)brunga Ha scritto:  la mia bimba tra un po' fa 9 mesi e quindi sono 3 mesi che cerchiamo di farla mangiare,

Ecco questa è la radice del problema!
Se vuoi fare AS (leggi anche la super discussione in merito)devi affidarti a tua figlia completamente.
L'AS spesso viene chiamato alimentazione complementare a richiesta.COMPLEMENTARE vuol dire che è un qualcosa che si aggiunge all'allattamento (sia LA sia LM).Ricorda che il tuo latte è quanto di più nutriente possa mangiare
Prima si deciderà ad assaggiare, per un po' probabilmente non farà più che questo, e il latte dato A RICHIESTA, CIOè TUTTE LE VOLTE CHE VORRA' compreso alle 5 se lo chiederà lei, completerà il suo fabbisogno nutrizionale, poi vedrai che comincerà a 'prenderci gusto' e da poco più che un gioco diventeranno veri pasti.
Mai insistere o cercare di farli mangiare è il secondo caposaldo, anche se ognuna di noi potrebbe testimoniarti qualche cedimento da parte nostra prima o poi, (nessuno è perfetto!).
Ma si può sempre recuperare se se ne prende atto presto e si 'corregge' il modo di affrontare l'approccio al cibo.
Sai che la riflessione di Piermarini stesso sul modo di svezzare nasce proprio dalla costatazione di quanti esiti fallimentari vengano innescati dalla dinamica generale dello svezzamento che 'cerca di far mangiare' bambini che la natura ancora non ha dotato del 'bisogno' di altro che del latte?
E su questo ti testimonio che mio figlio ora 14mesenne, ha iniziato davvero a fare assaggi più sostanziosi di una leccata, più o meno all'età della tua e ieri sera mangiava tortellini da solo con la forchetta, spolpava una coscia di pollo e pane, e addentava una pera fino a ridurla all'"osso"! :-)
abbi pazienza e segui serenamente il consiglio del reset: sei in tempo e ripartirai alla grande.
Più o meno per tutti i genitori AS il percorso é questo:
(16-09-2011, 03:15 15)emilia Ha scritto:  io ho sempre dato la tetta prima del pasto e poi stava a tavola con noi e ci guardava mangiare.
ad un certo punto ha iniziato a voler toccare e paciugare il nostro cibo sinche' lo ha assaggiato.
di assaggio in assaggio ha aumentato le dosi sino a rifiutare spontaneamente la poppata della cena.

io farei un bel reset, per un po' solo tetta e dopo a tavola con voi, se chiede allunghi senno' non fa nulla.


E certamente soddisfarla col tuo latte prima di mettervi a tavola le consentirà, quando vorrà e capirà di poter abbassare le barriere difensive nei confronti di qualcosa che voi cercavate di infilarle in bocca (con tutte le buone intenzioni che conosco, anch'io, in 2 svezzamenti ne avevo fatti di sbagli simili, all'inizio!) di avvicinarsi a quello che vede mangiare da voi con curiosità e ne trarrà piacevole sorpresa.
Ancora non le è scattato in testa la consapevolezza che ci sia altro di piacevolmente alimentare come il latte, cioè degno di essere usato per riempirsi il pancino perché altrettanto buono!
Fidati di lei!
Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
grazie mille a tutte!
sì probabilmente si tratta di avere pazienza...
a proposito di pappe e cucchiaini all'inizio facevo così con la dieta del pediatra, adesso ho iniziato a darle più o meno quello che facciamo per noi e quindi alcune cose gliele do in mano, quelle che si prestano (fagiolini, frittata, prugna, biscotto,...)lei le ciuccia un po', poi però i pezzi non li manda giù ma li butta fuori.
altre cose, tipo ricotta, puré di verdure, ... gliele do col cucchiaino, lei apre la bocca proprio di una fessura e poi appena sente il cucchiaino tira fuori la lingua, questo mi fa venire il dubbio che abbia ancora molto forte il rilfesso di succhiare e poco del masticare o comunque deglutire i solidi, chissà forse è proprio per questo che è ancora poco propensa...
ultima cosa: alcuni alimenti tipo pasta o riso io non mi fido tanto a darglieli così interi, ho paura che le vada in gola un pezzo grosso, ora immagino che questo dubbio sia venuto a tutti e forse mi preoccupo per niente, però non mi attento proprio, ma voi la pasta gliela frullate o gliela fate a pezzi o la date proprio così? e la carne?
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Guarda, confesso che qualche mese fa dopo che lui se ne ciucciava voracemente un paio di pezzi -di pasta- interi e poi vedevo che rinunciava, pima di togliergliela provavo a frullargliela e a volte ne sembrava felice e la finiva tutto contento, altre ne mangiava magari un cucchiaino poi capivo che proprio non gli andava e passavo ad altro. Alcune di queste volte mi chiedeva proprio il seno, altre mostrava di preferire secondo o frutta.

Per la questione riflesso, può essere, sai? Ad una mia amica esperta di AS (per la serie: la pena del contrappasso!) è capitato che dopo un primo periodo la bimba aveva ripreso a tirar fuori la lingua. Ha pensato ad una sorta di rifiuto temporaneo dei solidi. Lo fanno, ci sono periodi di stop e anche di regressione, l'importante è rispettarli.
Poi ingranano da sé e fanno un balzo in avanti che non ci aspettiamo!

Comunque osservala bene. Ti posso dire che il mio ha imparato invece più tardi di altri a stare seduto da solo. E infatti ti ho detto a che età si è 'sbloccato' e si è mostrato davvero pronto tra l'8 e il 9 mese!

In caso di riflesso e nel mio non dimostrano i requisiti per gestire al meglio bocconi e ingoiamento, ma vedrai che ti stupirà presto. E allora SE 'CHIEDERA'' DI ASSAGGIARLI, riso, pasta carne frutta ed altro anche in pezzi, andranno bene, perché sarà pronta e in grado di espellerli nel caso di 'incidente' di percorso.
Per esperienza personale pezzi troppo grandi per essere inghiottiti interi, se li manovrano meglio con le mani e li costringono a 'masticarli'.

Se hai letto Piermarini, però anche sminuzzarli, sfilacciare la carne, schiacciare la frutta, per es, è un buon metodo finché non si sentono più sicuri.
Così ho fatto anche io.
Un paio di consigli pratici?
Ho notato che carne di pollo cotto lasciandolo ancora morbido (non troppo cotto che può risultare stoppaccioso) e filetti di merluzzo, nasello ad es al vapore o microonde anche questi ancora morbidi, li gradiva molto come consistenza. Altra carne può risultare difficile da masticare a pezzi, a meno che non in forma di polpette, polpettoni e simili.
Comunque ci dovrebbe essere anche qualche discussione specifica sulla carne.

Anche per le cose che dai col cucchiaino, aspetta sempre che parta da lei l'iniziatiiva di chiederti di assaggiarli, magari solo smaniando e forse anche smettendo di mangiare la 'portata' precedente. Fai questo passetto indietro, non proporle il cibo tu per prima, ti risparmi fatica inutile e potenzialmente controproducente tu, disagio e rischio di metterla sulla difensiva a lei, e vi farà fare presto passi da gigante!
Ne sono certa.
Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Ciao, secondo me sei circondata da persone, il pediatra in primis che ti inculcano delle aspettativa irreali, chi l'ha decids tutte ste date prefissate per mangiare, dormire, esere autonomi? la prima cosa che mi viene in mente se vuole la tetta dopo il pasto e che oltre per sfamarsi è anche perchè si è un pò stressata con le insistenze seppur velate.
Il riflesso della lingua è un buon segnale che devi aspettare, dalle il seno prima del pasto e tutte le altre richieste, non formulare ipotesi sulla pancia piena o vuota, dalle il vostro cibo, se lo mangia bene sennò niente, e non imboccarla per forza.Qui non sarebbe ne la prima ne l'ultima che rifiuta il cucchiaio per molto tempo poi da un giorno all'altro lo brandisce come se "fosse abituata al cicchiaio" dal 4 mese come prescritto dal pediatra, e soprattutto nessuno inizia per forza a 6mesi, è indicativo, devono avere tutto il tempo di scoprire, quindi diamoglielo, vedrei che tra qualche mese le cose migliorereanno, e all'anno non andrà di sola tetta, del resto non lo fa nemmeno adesso..3 cucchiaini mezzi si mezzi no dove li metti?Wink
Brunga vorrei mandarti un MP ma non riesco, Arkadian perchè??
[Immagine: 5Eos.jpg][Immagine: 5Eosp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
(16-09-2011, 02:41 14)brunga Ha scritto:  che dire? a qualcuno è successo? che il pasto si riduca sempre solo a tre cucchiaini mezzi ciucciati e mezzi no?

Ti hanno risposto benissimo. Io mi sento di raccontarti solo una cosa per la mia esperienza. La mia bimba ha 18 mesi e ancora adesso passa periodi in cui mangia come quando ne aveva 8. Per dirti ieri ha mangiato: un morso a un biscotto integrale, una pennetta cacio e pepe, due morsi a un pomodoro, una quadratino di frittata con il riso. E il resto latte latte latte. Oggi solo latte (suppongo abbia i molari in eruzione, viste anche le nottate Undecided). Domani chissà. Eppure cresce bene, è vispa e vivace. Anche la pediatra con le sue tabelle, all'ultimo tagliando l'ha promossa. 001_tt2
Quindi rilassati e lascia fare alla tua bimba ché lei sa come ci si svezza. Wink

N. 12/03/2010
E. 03/03/2013
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)