COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

"non si lasciano morire di fame"... proprio sicuri? Un altro caso
#1
Ciao,
sono nuova del forum, sono arrivata qui perché mio figlio Giacomo ha grossi problemi con il cibo e io purtroppo ne sto facendo una malattia.
Volevo sapere se in questo anno avevi assecondato la fame di Giorgia e l'avevi lasciata fare?
Giacomo ha 13 mesi e pesa 9kg. ma ha una crescita molto lenta e un anno duro alle spalle...
Nato a fine marzo peso 3790 con cesareo a 39 settimane, allattato artificialmente per mancanza di latte, è cresciuto bene solo i primi 3 mesi al 50°, poi un disastro, piangeva al momento del biberon, cambiato 4 tipi di latte artificiale siamo andati avanti così fino a inizio settembre quando un bel giorno in concomitanza con le prime somministrazioni di frutta ha iniziato a rifiutare il biberon ed assumere ogni tipo di liquido, per cui gli davo il latte un po' addensato tutto con il cucchiaino, motivo per il quale la pediatra mi ha fatto iniziare subito le pappe a pranzo. Siamo andati avanti cosi per due mesi con questa situazione stazionaria e naturalmente si è portato a 15° per peso e 25° per altezza. Il problema è stato il rifiuto di ogni liquido per cui curato per sospetto reflusso, nel frattempo sonno iper disturbato, fatto 2^ richiamo vaccino, spuntati 5 denti, sesta malattia e un ricovero di 2 gg per disidratazione, vomito della pappa della sera, insomma un disastro. fino a metà novembre quando magicamente ha ripreso a bere latte mattina e pome. Qui abbiamo avuto 2 mesi di tranquillità anche se per mangiare le pappe doveva essere un po' distratto soprattutto all'inizio del pasto. Allo scoccare del 10 mesi rifiuta nuovamente il latte quindi diamo yogurt, e abbiamo altri 2 mesi di apparente tranquillità. Crescita sempre 15° percentile ma cresce. Ora da un mese rifiuto di tutto. La mattina non vuole più yogurt e se insisto un pochino lo mangia altrimenti mangia mezzo biscotto, a pranzo se gli faccio la sua pappa e lo distraggo la mangia altrimenti se gli do quello che mangiamo noi non mangia niente se non 4 pezzetti di pane, merenda frutta che mangia tranquillo, cena come pranzo. Ora non so che fare, farò esami per escludere possibili intolleranze perché nonostante mangiasse non è mai cresciuto tanto, e poi continuo sulla linea mangi la tua pappa anche se devo fare i teatrini (come dice la pediatra) o mangi le ns cose e se non mangi mangerai? non è facile quando si hanno bambini sulla soglia del sottopeso. Grazie scusate la lunghezza.Blush
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Ciao gennj,

Bisognerebbe aprire una nuova discussione con il tuo problema.
Comunque non mi sembra che il bimbo sia sottopeso. Da lungo tempo è intorno al 15mo che non corrisponde minimamente a essere sottopesoSmile
Mi viene da chiedermi, ma tutti questi rifiuti non verranno generati semplicemente dalla pressione esercitata sul bambino fa chi gli sta intorno? Inoltre, se la crescita è grossomodo costante, siamo sicuri ci sia un problema? Ci sono bambini che sembrano andare avanti ad aria, eppure cOntinuano a crescere.

La pediatra che dice in merito?
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
In effetti pure io, a giorni alterni, mi domando se ci sia veramente un problema.
La pediatra lo vede mercoledì prossimo, per vedere anche l'altezza, ma già per telefono mi ha detto che non va bene che di suo voglia mangiare praticamente niente o solo pane.
A marzo infatti mi aveva consigliato di fare un po' e un po', cioè alternare pasti con le "pappe" o meglio il piatto unico e facendolo distrarre, a pasti nostri sperando che mangi però qualcosina.
E così abbiamo fatto ma la situazione è come dicevo che lui non mangerebbe mai.
Il fatto poi di farlo distrarre mentre mangia è deleterio perché ora man mano che cresce vuole un intrattenimento diverso ogni volta e io mi sto sfinendo.
Però anche metterlo a tavola con noi e fargli mangiare solo quello che vuole (cioè pane) mi fa stare male perché mi dico caspita possibile che non vuoi nemmeno assaggiare niente di niente.
Quindi, lasciando un attimo da parte il problema peso, cosa faccio?
Cioè mi trovo ad un bivio. Continuo come ora o faccio il salto, fidandomi di Giacomo?
Io farei il salto, ma il papy è scettico e così pure i nonni che qualche volta a pranzo ce l'hanno loro.
E poi mi viene il tarlo "e se scende di percentile"?
Cerco consigli. Voi che fareste???
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Vorrei dire tante cose,vediamo se ci riesco!
Mio figlio a 12 mesi pesava 9,8 kg, ora 3 anni e mezzo pesa 13,5 kg,lui i primi sei mesi era al 70 percentile poi ha iniziato a muoversi (ergo bruciare calorie) e ha iniziato a crescere più lentamente in peso,in altezza come sempre.Dopo l'anno ci siamo attestati al 3-5 percentile.Tutti mi rompevano che il bimbo era troppo magro,che dovevo "farlo mangiare" di più.Io ho visto che il bimbo era (ed é ) sereno,molto attivo,interessato a tutto e tutti e ho tirato dritto per la nostra strada.Ora ha un buonissimo rapporto col cibo,é magrolino secondo il parentado ma per il resto é un tornado.Il tuo bimbo sta facendo un percorso diverso,nel senso che il cibo lo fa star male,quindi dovreste capire cosa c'é che non va.Ciò vuol dire che forzarlo a mangiare (o fare teatrini) potrebbe fargli elaborare un rapporto col cibo non sano;inoltre se davvero il cibo lo fa star male (anche un semplice reflusso) passate il messaggio che non deve ascoltare i segnali del proprio corpo.Altra cosa:i percentili indicano pesi normali,bambini nella norma quindi da quel punto di vista siete a posto.Se tuo figlio fosse al 70 percentile in ogni caso mi preoccuperei dei segnali di disagio che ti sta mandando.

Aggiungo che per noi l'insistere (perché il papi é del ramo dei teatrini) ha come effetto che il bimbo mangia meno anche se ha fame,inoltre mangia meno col papi di quanto non faccia con me.Provate ad assecondarlo e non pesatelo ogni due per tre,oltre che inutile vi mette paranoie.
10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
OK, ho creato una nuova discussione Smile
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Indipendentemente dalle ragioni che ci spingono a farlo, i teatrini a tavola NON sono MAI la soluzione, e neanche un palliativo, se non uno molto leggero. Tutto ciò mi dà da pensare quanto sia affidabile il pediatra sull'argomento alimentazione.
SE tuo figlio ha davvero problema, non si risolverà così, ma bisogna andare alla fonte. Il punto è che al momento non sono convinto che il problema ci sia, o quanto meno le evidenze sono poche. Tutto quello che hai descritto nei tuoi interventi lo potrei facilmente rivoltare dicendo che è stato proprio l'atteggiamento che avete tenuto che ha prima creato e successivamente nutrito il "problema". Chiaramente non lo posso sapere, dato che da uno schermo certo non si possono fare diagnosi, ma se tutto quello che il pediatra sa dire è di fare i teatrini... allora è difficile non farsi prendere dai dubbi.
Se leggi il post fiume di alessindom (e poi ce ne sono anche altri) vedrai che in alcuni casi i problemi, anche se di difficile diagnosi, PROBABILMENTE esistono, ma la cura, nonostante quello che alcuni dicono, non certo nell'imbuto o l'aeroplanino.
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Straquoto Arkadian!!
10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Anche io quoto Arkadian. :-).
Nell'ultimo anno si, ho assecondato la fame di Giorgia e l'abbiamo, abbastanza, lasciata fare. D'altronde il trend si era gia' invertito (ed io lo vedevo, ma veramente curve alla mano, i medici un po' meno :-)).
Non ti nascondo che nei momenti di preoccupazione piu' grande pressioni su di lei siano state fatte. Dove pressioni per me significa anche dirle: "dai, mangia un altro cucchiaino", o darle qualcosa di alternativo, o cucinare piu' volte cose che sai le piacciono (ad esempio i bastoncini di pesce).
O controllare quello che mangiava. O qualche "brava" di troppo sul piatto finito. Molti non da parte mia, ma non ci si puo' ergere sempre contro tutto il mondo....
Teatrini veri no, mai. E nemmeno distrazioni. A volte, a mangiare a due (capitava, perche' gli altri della famiglia non c'erano), soprattuttto da piu' piccola chiedeva delle storie, ma quelle in un certo senso sostituivano la conversazione....
Non so se hai letto l'articolo del blog sui circoli viziosi che possono instaurarsi con le insistenze.... lo farei se fossi in te.
In ogni caso: nessuno di noi e' in grado di giudicare se la crescita di tuo figlio abbia qualcosa di patologico, mancano dati e ci mancano le competenze. Probabilmente col rifiuto assoluto dei liquidi voleva dirti qualcosa... forse proverei a capire questo. Anche il percentile assoluto, non è molto indicativo: bisogna guardare i trend, mi chiedo anche se lui abbia altri disagi. Tieni anche contro che anche le pesate troppo frequenti possono essere deleterie... intorno all'anno non piu' frequentemente di due/tre mesi.
Io per ora manterrei la "vigile" attesa, dandogli la possibilita' di essere piu' attivo al pasto. E vedi dove ti porta. Poi andiamo verso la bella stagione, i bambini si ammalano di meno e, spesso, crescono di più.
In bocca al lupo.
Alessandra + Daniele Giaime (7/10/2004) + Giorgia Diana (15/06/2010)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Ovvero questo:
http://www.autosvezzamento.it/se-il-bambino-non-mangia-non-forzatelo/
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
La mia piccola è cardiopatica, fino al primo intervento non mangiava quasi nulla, 30/40 cc x 4/5 volte al giorno anche a 3 mesi, e ad un ricovero ricordo che la pediatra mi disse "mangia quanto basta per sopravvivere" . Persino in una situazione critica cone la sua, l'istinto di sopravvivenza bla spingeva a mangiare anche se per lei era uno sforzo enorme! Adesso dopo il secondo intervento mi sono convinta ad abbandonare le pappe e a lascirala fare e anche se mi sembra che mangi pochissimo e la paura legata a quei primi 3 mesi di calvario è sempre forte,i sforzo di lasciarla fare... se un giorno mangia meno, mi metto il ciore in pace e penso che mangerà di più domani o dopo... per correttezza devo dire che f. Un po di latte lo beve sempre, forse questo rifiuto totale è sintomo di qualche altro malessere, oppure davvero sentirsi sotto pressione gli fa passare l'appetito. ... ci vuole serenità e pazienza e magari sentire pediatri diversi. ..
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  "non si lasciano morire di fame"... proprio sicuri? alessimdon 285 35.736 10-11-2014, 03:27 15
Ultimo messaggio: alessimdon
  tanta fame!!! Maddalena 5 726 09-07-2014, 12:24 12
Ultimo messaggio: Maddalena
Exclamation prosciutto cotto...siete sicuri? mini-me 49 15.552 22-01-2012, 09:48 09
Ultimo messaggio: Indreen
  tetta!! coccole? fame? Sonia 29 4.291 14-03-2011, 11:31 11
Ultimo messaggio: aleberto
  quando la fame è davvero troppa cloudy 12 2.424 01-02-2010, 02:10 02
Ultimo messaggio: cloudy

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)