COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Quante porcherie?
#1
Ciao,
diciamo che io non sono il prototipo della casalinga perfetta... :-)
Ma a volte Giorgia esagera!
Voi quante "porcate" gli permettere?
Ok che devono sperimentare il cibo.
Ok che devono capire come fare.
Ma...
Piatto in testa? E poi un sorrisone per far apprezzare la "bravata"?
Prendi un pezzo e lo spiaccichi in mano per vedere che effetto che fa?
Lanci di pezzetti in giro?
Poi lecca le cose e cerca di nutrire noi (quando fa cosi' e' carina :-))
Insomma, a volte proprio uno schifo.
Mi scoccia un po' il cibo lanciato/giocato.
Poi alla quinta volta che raccolgo da terra mi stufo un po'.
E voi?
Alessandra + Daniele Giaime (7/10/2004) + Giorgia Diana (15/06/2010)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Beh, Fabio ha 22 mesi e la cosa peggiore che fa adesso è mettere il cibo in ammollo nel bicchiere e poi "berlo" o annacqurlo nel piatto... però da piccolino è stato bello l'episodio in cui ha "tinteggiato" di ricotta il tavolo e il seggiolone, a volte metteva il piatto in testa (ma cerchiamo di evitare).
Il lancio comunque va sempre evitato, noi è stata una lotta di qualche mese perchè capisse che quello che non voleva mangiare poteva lasciarlo nel piatto o metterlo nel nostro, ma non era il caso di lanciarlo per terra! Lotta vinta!
[Immagine: an1cE_UVTc01115Nzc3NjV6ZHwwMDAwNTU0ZGF8RmFiaW8gaGE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Avevo risposto stamane, ma non vendo niente... vabbè... stavo con il telefoninoConfused1Confused1

COmunque dicevo di portare pazienza. Tutti lo fanno primo o poi.

(14-06-2011, 02:21 14)Chiara Ha scritto:  Beh, Fabio ha 22 mesi e la cosa peggiore che fa adesso è mettere il cibo in ammollo nel bicchiere e poi "berlo" o annacqurlo nel piatto...
Anche BM, uguale uguale... Poi nel bicchiere ci immergiamo anche la forchetta, il cucchiaino, ecc... poi si beve tuttoScaredScared
(14-06-2011, 02:21 14)Chiara Ha scritto:  però da piccolino è stato bello l'episodio in cui ha "tinteggiato" di ricotta il tavolo e il seggiolone, a volte metteva il piatto in testa (ma cerchiamo di evitare).
Il lancio comunque va sempre evitato, noi è stata una lotta di qualche mese perchè capisse che quello che non voleva mangiare poteva lasciarlo nel piatto o metterlo nel nostro, ma non era il caso di lanciarlo per terra! Lotta vinta!
Comunque, come disse Chiara stessa a suo tempo, basta dire dei "NO!" ben mirati e coerenti che le cose migliorano (come abbiamo provato in prima persona)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Beh, noi siamo alle prime armi, ma quanto a porcherie già tante!!! 001_smile
Menomale che fa caldo e lui mangia con solo il pannolino! Così appena finito zac tutto sotto il rubinetto!!!Biggrin
Il pavimento però è un casino... Con tanto di seggiolone impiastricciato!!! Quando ha finito di mangiare rigira il piatto con tutto quello che rimane! E non sempre resta sul tavolino del seggiolone...001_unsure
Mio marito mi prende per matta ma si gode lo spettacolo, sì, perchè quando cerca di mirare la bocca non sempre il cibo arriva al posto giusto, ci sono una serie di tentativi falliti nei pressi delle orecchie, degli occhi e in testa!!! Blush
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
beh... anche noi siamo alla prime armi... ma Pietro nel tentativo di centrare la bocca finisce sempre che si fa arrivare il cibo dappertutto:orecchie, capelli(quei pochi che ha)......Biggrin non siamo ancora arrivati alla fase "lancio del cibo"... ma visto che tutti ci siete passati mi sa che devo aspettarmeloCrying. x il cibo spiaccicato in mano lo lascio fare xchè secondo me si diverte a tastarne le consistenze... comunque ragazzi vederlo mangiare seguendo AS invece che tradizionale è uno spasso...Lol
[Immagine: u6a8kebf6by3fqy2.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Cerco di "limitare", nel senso che quando arriva al lancio del cibo so che èperchè ormai non ha più fame, o è stufa, quindi magari le tiro via il piatto, glielo ripropongo un paio di volte (o provo a imboccarla io), ma se vedo che continua il lancio tiro via. Per quanto riguarda cadute accidentali, o impiastricciamenti vari, sono parte del gioco, così imparano, e vedo che col tempo è sempre più brava.. piatto in testa, o piatto girato, le diciamo "no", per ora non serve molto, ma magari col tempo.. Il sentire le consistenze invece credo che sia proprio importante. Lo fa molto soprattutto quando ha una cosa nuova, è un pò come se dovesse capire come trattarla. In ogni caso a fine cena, bagnetto e pulita a seggiolone e pavimento non ce li cava nessuno..
Ah, per quanto riguarda lo spreco, dà molto fastidio anche a me, soprattutto se si tratta di carne. Io di solito tiro su e glielo rimetto nel piatto (o mangio io anche), non mi faccio molti problemi..
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
io credo che AS o no sia una fase che passano tutti i bimbi. Io non li lascio pasticciare con l'acqua, cerco di prevenire il lancio o il rovesciamento mettendo pochi pezzetti per volta e direttamente sul seggiolone e togliendo tempestivamente il cibo quando vedo che ci gioca e basta (ho capito che quando fa così è sazio).
Alla prima bimba, che sistematicamente rovesciava tutto quando era piena, dopo infiniti no e infinite punizioni (facevo pulire a lei), ho messo un bel po' a far capire che non si fa, ma ora ha capito finalmente!!!
Il tastare in mano la consistenza è fondamentale, Daniele di solito spiaccica il primo pezzetto perchè non sa quanta forza imporre ma poi basta. E capisce subito se è cosa che può mangiare solo o gli conviene essere imboccato. Mia madre teme un po' i pasticci al mare quest'estate, ma andiamo in un hotel abitutissimo con i bimbi quindi non ci dovrebbero esser problemi. Tra l'altro hanno anche il servizio pappe con brodini incorporato da cui girerò bene al largo e il menu bimbi, con leccornie varie, come sofficini, bastoncini di pesce e pasta in bianco da cui girerò ancora più al largo.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
noi come chiaraC, qualche paciugo lo permetto il troppo no.
e ogni tanto via alle schifezze con piena liberta'!
[Immagine: py4yilnlrfogzc73.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Marina fa tutte le cose descritte da Alessimdon e da Chiara...
Ultimamente i NO fermi e con le dovute spiegazioni, o fanno l'effetto contrario (del tipo ride e lo fa ancora, per provare a vedere cosa succede) o la fanno piangere (mica grido eh!); con molta santa pazienza a fine pasto raccolgo tutto e lavo per terra perché sembra un casino, ma per fortuna da quando ha cominciato a fare più caldo, mangiamo in terrazza: colazione, pranzo e cena..spero che a settembre la situazione sia un pò migliorata, e lei abbia fatto tanti esperimenti (accettabili una volta che si mangia fuori in terrazza) del tipo bagnarsi con l'acqua, innaffiarsi, mettere pezzetti di cibo a nuotare, agitare le mani con il cibo in mano, farsi il balsamo ai capelli in base di ciò che ha appiccicato sulle manine ecc. & co; che così magari gli passa un pò la voglia e ci viene meno tragico, mangiare dentro nuovamente! Blink
Come ho letto in una risposta di Arkadian, al post di Neda (anche se l'argomento è diverso, ma trovo la citazione addatta a tutti i momenti che perdo la pazienza, ed ultimamente è diventata il mio 'mantra': "Mantenere la serenità, anche se non facile, deve essere l'obiettivo sempre e comunque, tenendo allo stesso tempo a mente che, dopo tutto, questo è un periodo in fondo piuttosto breve della nostra vita e che anche se sembra un tunnel senza usicta, si risolverà da solo abbastanza presto".

Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Io cerco di limitare piú che altro perché mi urta lo spreco. Quando vedo che inizia a lanciare gli sottopongo un pezzetto alla volta. Se non lo vuole, finisce di mangiare!
[Immagine: an1cHr8002B0015OTU4OTY0ZHw0ODI3NjM0cGF8TWFyY28.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)