COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

rieccomi ancora a voi....
#1
...con il solito problema.
Alessandro non mangia.... ma proprio che non vuole mangiare!
Non voglio quindi parlare di percentili, peso, altezza e crescita... perchè non mi interessano.
Ma lui propio non vuole saperne... e un bimbo molto attivo, come lui, di 18 mesi, come fa ad andare avanti con 2 biscotti a colazione, una porzione scarsa di primo del nido, un pezzetto 4 cm x 4 (circa di focaccia) a merenda e qualche spiluccata a cena?
Ovviamente poi per dormire vuole la tett@, la notte inizia a piangere verso mezzanotte (e secondo me per fame) e poi quando non ne posso più lo porto nel lettone e via di latte di mamma.
Lo scorso fine settimana ha iniziato a cercare tett@ dal venerdì sera ed è andato avanti così, solo con qualche crackers e biscotto, fino a lunedì mattina... poi sono andata a lavorare! e lui in 3 giorni ha perso 2 etti, segno che la tett@ di mamma forse non nutre tanto! Quanto possiamo andare avanti così? 001_unsure
UFF.... scusate lo sfogo!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Guarda ti capisco perfettamente. Giorgia un po' ha "svoltato" perche' al nido ormai mangia (quasi) sempre tutto. Ma continua a rimanere piccola e soprattutto ulula per la tetta come sfogo, cosa che a me a volte pesa, soprattutto quando gli ululati sono accompagnati dalla riprovazione generale. Intorno a dicembre eravamo un po' messi come te: quando c'ero era un urlo continuo o quasi. Forse mi radierete :-), ma: e se tentassi di mettere dei limiti? Alla fine se ci pensiamo bene l'allattamento, soprattutto dopo l'anno, e' un "gioco di coppia" e se uno dei due partner non sta bene ha tutto il diritto di far valere le sue ragioni.
Personalmente ho messo la tetta a "dormire" dall'uscita dal nido (in cui si fa la riconciliazione) fino al momento di andare a letto. A febbraio giorgia (diario) tettava ancora tre volte a notte, ora lo fa una sola volta, e l'altra notte ha saltato proprio In questa sua ultima evoluzione non sono intervenuta, e' successo in autonomia (di notte non avrei la forza di alcun ragionamento :-)). Se questo in realta' abbia influenza sulla quantita' di solidi che prende e sulla sua crescita, (secondo me facendo un'analisi scientifica del suo schema di crescita il mitico vate LP ci ha preso in pieno, la sua velocita' di crescita infatti e' schizzata a dicembre e ora sta scendendo esponenzialmente) non te lo so dire. Lei lentamente mangia sempre di piu', ma se questo sarebbe avvenuto anche se non avessi dato una "sterzata" a certe abitudini, non te lo saprei dire, e il cambiamento e' talmente lento che non si riuscirebbe a vederlo da "vicino". Io non so se alessandro non mangia perche' tetta, e penso che nessuno te lo sappia dire (di questo ne sono convinta, il tuo bambino di queste condizioni e' unico e nessuno ti puo' fare la paternale o assicurarti che le cose cambierebbero, sarebbero appunto ipotesi non verificabili) se pero' siete entrati in una dinamica che ti preoccupa e ti fa soffrire hai tutto il diritto di cercare di modificarla in qualche modo.
Una sola raccomandazione mi sento di fartela, da una che ci e' passata e ci passa e a volte e' tentata: il controllo del peso su tre giorni non farlo. Non e' significativo basta un prima/dopo cacca/pipi'/pranzo. Paradossalmente coi bambini "grandi" e' piu' difficile: la crescita in peso ormai e' "lenta" e per giudicare l'eventuale stato di salute devi vedere con uno sguardo di insieme. D'altronde, se il "bilancio di salute" (che poi a questo dovrebbe servire) a questa eta' si si fa ogni sei mesi vuol dire che la valutazione su questi tempi e' significativa. Coi miei occhi ho visto variazioni di 200gr in 24h....
Alessandra + Daniele Giaime (7/10/2004) + Giorgia Diana (15/06/2010)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Non ti so dire ... credo che ci vivrei persino io, per un pò, con 2 biscotti a colazione, una porzione scarsa di primo, un pezzetto 4 cm x 4 (circa di focaccia) a merenda e qualche spiluccata a cena, più non so quanto latte. Forse sta proprio "sentendo" che la tetta sta finendo, e sta lottando per tenerla il più possibile. Il rapporto con il cibo della mia Cucciola è cambiato radicalmente nel momento in cui, sua sponte, ha lasciato andare la tetta, perché si è resa conto che 1) persino il latte idrolizzato in polvere era più buono, ormai, e 2) le coccole della mamma erano comunque sempre disponibili in quantità illimitata e pure con varietà di stili. Prima, il cibo era il "terzo incomodo", dopo, era proprio una roba interessante (basta non darle 2 volte di seguito la stessa sbobba).
Il problema, è che se la tetta è disponibile prevalentemente di notte, allora è di notte che reclama e si abitua a mangiare di notte. Anch'io, negli ultimi tempi della tetta (che erano fantastici, perché la Cucciola a 10-11 mesi esprimeva una gioia e un'entusiasmo da far spappolare il cuore dalla tenerezza... si illuminava, e poi prendeva la tetta tra le due mani e ci si buttava su esclamando "am!"), gliela proponevo alle 17, quando si tornava a casa dal nido, poi la sera tardi non ce n'era quasi, e ho cominciato appunto a darle il biberon, di notte le davo altro, tipo tisana, e solo alla mattina, dalle 6 in poi, la tetta.
Adesso beve bibo, non più per addormentarsi ma un pò prima, e se si sveglia alle 4-5 del mattino, poco poco.
In viaggio, invece, vivrebbe quasi esclusivamente a biberon, crema di cereali, e assaggi di tutto quello che trova nel nostro piatto, ma con poco entusiasmo per un piatto suo (anche se con le stesse cose).
Ale e Cucciola (1/1/11)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Ciao, mi sono iscritta pochi minuti fa, e sono felice di risponderti sperando che la nostra esperienza ti sia di sollievo.
Mi chiamo Antonella, ho una bambina di 5 anni e un bambino di 2 anni e mezzo. Con Valentina ho seguito passo passo tutti i consigli del pediatra, svezzamento classico, con brodino di carota e patata, e tutte le polverine varie per i papponi. Con Fabio abbiamo fatto l'autosvezzamento.

Io credo che se il tuo Alessandro mangia così poco, è perchè ha bisogno di poco per stare bene. E infatti tu stessa dici che è sano come un pesce: vivace, allegro, sempre in movimento. Anche mia figlia è, ed è sempre stata, così: il minimo indispensabile per stare bene. La pediatra di allora, per l'amor del Cielo, una paranoia continua! Le faceva fare le analisi delle urine un mese sì e uno no, mi intimava di smettere di allattarla per darle lo yogurtino, scuoteva la testa ad ogni pesata... ed io, che paure! che patemi! stavo sempre a soppesare quello che mangiava... L'anno scorso la Vali ha dovuto fare le analisi del sangue per un motivo estraneo all'alimentazione, e con l'occasione ha fatto anche l'emocromo. Le analisi andavano tutte bene. Questo significa che, ad andar bene, non era solo l'apparenza, ma anche la sostanza.

L'altro mio figlio, viceversa, sta sempre a mangiare. Mastica in continuazione. Tempo fa, per esempio, si è mangiato un tozzo di pane talmente duro che se lo sbattevi per terra rompevi una mattonella. Eppure non è grande, nè di altezza nè di peso (questo posso dirlo confrontandolo con gli altri bambini, perchè non lo peso nè lo misuro, e dal pediatra ci andiamo solo se è necessario).Diversamente dalla sorella, e da Alessandro, lui per star bene ha bisogno di mangiare molto.

Non ho altro da aggiungere, se non un "ti capisco", perchè anch'io con Valentina me la prendevo tanto. Però, finchè vedi che il bambino sta bene - e si vede a occhio nudo quando un figlio sta bene o no - io lo lascerei fare, e asseconderei il suo appetito. Appetito che tra l'altro può essere, o diventare, altalenante: ci saranno dei periodi che mangia poco, altri che mangia ancora meno, altri che chiederà il bis (succederà anche a te). In quanto all'allattamento, posso dirti che i miei figli sono ancora allattati, non mi pongo lontanamente il problema di quanta "sostanza" possa avere, ormai, il mio latte... Se lo cercano ancora, un (buon) motivo ci sarà!
Ti faccio tanti auguri, spero che tu possa essere più tranquilla e goderti appieno il tuo meraviglioso bambino, senza le ombre e i dubbi se mangia o non mangia a sufficienza.
Ciao,
Anto
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Antonella, benvenuta e grazie per la tua testimonianza molto importanteSmile
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Ciao Antonella.... mi sa che avrò presto bisogno di chiederti qualche consiglio sull'allattamento in tandem......
Che bello averti fra noi Smile!!!!


@simop: scusa l'ot!!!!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Intanto vi ringrazio per le testimonianze.

(17-05-2012, 01:40 13)Alexandra Ha scritto:  Forse sta proprio "sentendo" che la tetta sta finendo, e sta lottando per tenerla il più possibile.

Sai Alexandra alcune volte l'ho pensato anche io... in realtà noi abbiamo il papy che vorrebbe staccarlo dalla tett@ e quindi spesso quando lo vede attaccato gli dice che deve staccarsi... che ormai è grande.... e Ale, che giustamente capisce tutto, probabilmente ha intesificato le ciucciate (sono due mattine che alle 8 prima di uscire di casa x il nido me la chiede) e diminuito il cibo!!
La cosa mi fa star un po' male è che lui non mangia e non accetta di assaggiare nulla di quello che non conosce e quindi più che bere acqua (e mai dal bibe) non fa e poi è trooooopppo testardo! ..non c'è verso di convincerlo in nulla.... quindi togliergli la tett@ significherebbe togliere l'unico latte che prende, visto che non vuole neanche yogurt e altri latticini e/o formaggi!

Comunque anche io penso che lui mangi poco perchè ha bisogno di poco, ma anche perchè sa che tanto alla fine una ciucciatina ci scappa sempre!


Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Simo, lilla e un po piu piccola, tredici mesi, ma anche lei continua ad andare quasi esclusivamente di tetta, in un giornata mangera si e no, cinque o sei fusilli ( per dire la pasta!), a volte un biscotto, un pochino di verdura perche le piace tantissimo, niente carne, pesce, ah, a volte un po di frutta. Due settimane fa sono tornata al lavoro, lei per cinque ore sta senza tetta, mangiucchia e quando arrivo fa il pieno. L'ultima volta che sono andata dalla pediatra mi ha detto che aveva un po rallentato la crescita ma che stava bene. E successo tre mesi fa e sinceramente non ci sono piu tornata, non mi sembra che cresca tanto, non mi sembra dimagrita, ma soprattutto e serena, rosea, allegra e quindi non mi faccio patemi. Non credo sia un problema di allattamento al seno o di tipo di svezzamento, non sono un'esperta ma oltre all'esperienza attuale con lilla ho seguito quella della mia figlioccia. La mia amica ha smesso di allattarla intorno ai nove mesi e lei per molto tempo ha mangiato pochissimo, ma davvero pochissimo, e sempre stata una bambina molto magra e lo e tutt ora che ha dieci anni. . . Pero appunto, ormai ha dieci anni e sta benissimo, e bella, intelligente, simpatica, insomma, anche i bambini che non tettano spesso o a volte mangiano pochissimo. Forse sbaglio, ma credo che se un bimbo mangia poco ma sta bene non ci siano grossi problemi. . . Io almeno per adesso cerco di non fasciarmi la testa e non porto lilla dalla pediatra perche sono sicura che se la pesa mi fa venire le paranoie!
lilla 31/3/11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
eh si ci siamo anche noi... ben quattro esperti del pochissimo mangiare e della crescita lenta-lenta-lenta, ma con un evoluzione positiva, almeno nel sereno vivere e nella pace dei sensi(!!) ... almeno da quando abbiamo dato ascolta alla naturalità che è in ognuno di noi.Siamo qui da poco ed ancora imbranatucci sul come ben rispondere ai vari messaggi, speriamo di non fare pasticciacci! Come dicevo in altri mess. non sono famelici i miei birboni, la tetta quella è qualcosa di irrinunciabile... allatto dal 2 luglio 2003... quando è nato il primo bimbo, ho allattato anche in gravidanza (non avevo fortunatamente problemi)... ed ognuno dei pargoli ha deciso come gestire la tetta.... ma ho potuto constatare che la sua presenza non influiva con il maggiore o minore scarso appetito: il secondo bambino si è "staccato a 20 mesi, 4 prima della nascita della bimba, ma non mangiava comunque, la bimba ha continuato a poppare fino a 3 anni 1/2... e mangiava più o meno sempre, sempre moooolto poco(!!!).Insomma bambini dallo scrsooooo appetito, ma come dicevano altre mamme... se stanno bene lo vedi...., eccome! certo quando incontri altri bambini, "normomangianti"... e senti i racconti delle mamme è un po' dura! anche quando si guardano le taglie dei vestiti, vai a trovare un giro vita che tenga!!!! insomma non è facile e sono tanti i pensieri, ma forse adesso qualcosa sta cambiando... anche la nostra pediatra è pro autosvezzamento, fan di Piermarini.. ed io non mi sento più un'aliena!!!! ascolta i tuoi bambini... e la voce di mamma che è in te, a volte è ofuscata da questo mondo rumoroso che abbiamo intorno....ma èsempre dentro i tuo cuore!
matteo 02 07 2003 andrea 05 07 2005 beatrice 09 07 2007 marco 22 03 2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Elenamum, grazie per il tuo racconto che sempre di piu mi fa comprendere che e proprio vero che i bambini si sanno regolare, a meno che ci siano delle patologie, e chiaro. Simop, come va? Rileggo il tuo post e c'e una cosa che non mi e chiara. da quanto capisco continui ad allattare a richiesta, perche pensi di non avere piu latte? come antonella penso che fino a quando i bambini ciucciano il latte c'e ed e buon latte! quando puoi dai notizie. Smile
lilla 31/3/11
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Rieccomi con i dubbi Ponce87 31 786 23-07-2016, 10:35 22
Ultimo messaggio: Scoiattolo
  Rieccomi dopo 2 anni con la seconda! Satine 3 778 22-06-2012, 04:53 16
Ultimo messaggio: Satine
  Rieccomi con tante domande! Tofu 9 1.160 22-08-2011, 12:09 12
Ultimo messaggio: Chiara

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)