COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

voi come vi siete comportati?
#1
ciao a tutti,
nell'ultimo periodo ma in particolare negli ultimi giorni mio figlio più grande (2 anni e mezzo) è cambiato molto. Capitava nei mesi passati che avesse 2-3 gg così e poi passasse, sembrando poi cresciuto...ma ora sembra "rimanga così".
Mi spiego meglio, immagino ci siate passati tutti e quindi chiedo spunti a voi: sembra non ascoltare quello che gli dico e spesso non risponde nemmeno (fino a pochi giorni fa non faceva nessuna delle 2 cose), sia quando lo riprendo sia quando siamo "tranquilli"; quando dice no è no, ovvero si impunta e non c'è verso di fargli cambiare idea, se non con minacce e ricatti, cosa a cui non ero mai arrivata; è diventato schizzinoso coi cibi spesso dicendo che non gli piace senza nemmeno assaggiare (e utlimamente lo lascio a volte a pancia vuota perchè nn voglio assecondare questi suoi comportamenti, magari facendogli prima di andare a letto un caffèlatte per riempire il buco), fa cose che sa che non deve fare appositamente per provocare, guardandomi con il sorrisetto.....tutte queste descrizioni rientrano nei "terrible twos" e ho letto accuratamente il post tempo fa a riguardo, ma non riesco a trovare uno spunto illuminante, una linea guida da seguire....finora mi sono affidata al mio istinto anche di fronte alle difficoltà, ma questo va oltre le mie "capacità di mamma", non so più cosa e come fare , non voglio fare danni, non voglio ritrovarmi a ricorrere alle minacce e ai ricatti perchè mi sento stupida, cattiva, infantile, dispiaciuta e in colpa....e non voglio più arrivare a pensare di volerlo menare e far fatica a trattenermi (mi sono imposta sin dall'inizio di non farlo mai e finora c sono riuscita ma sento che sto per cedere e non voglio). Inizio ad avercela con lui, mi sento frustrata, mentalmente stanca,impotente, arrabbiata e distante anche se cerco di non farglielo sentire.
P.S. in questi giorni mi sembra essersi un pò acuita la poca gelosia che ha avuto sinora verso il fratello minore di 3 mesi e mezzo.
P.P.S. io sono dell'idea che se gli lascio fare una volta una cosa che non voglio che faccia poi lui si sentirà "in diritto" di farla sempre e quindi tendo a stroncare sul nascere certi comportamenti.....mio marito è dell'idea che sia un modo di pensare e agire rigido....sono combattuta tra il lasciarlo fare e stare a vedere poi se diventa un selvaggio ed evitare conflitti o se stroncare sul nascere i comportamenti che non vanno bene, come sto facendo ora, ma facendo venire il sangue amaro a tutti...
grazie, ciao
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
io e mio marito seguiamo con ansia: che qualcuno le risponda, ché noi siamo nella stessa, identica situazione. E stiamo impazzendo. Comunque noi finiamo- stremati- per minacciare, ma non gliene può fregare di meno.
[Immagine: LSP0p2.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Se ho ben capito anche noi ci siamo passati e non ne siamo ancora usciti, anche se non é magari una cosa da tutti i giorni. Non so nemmeno io, e magari aspetto qualche spunto piú illuminante. In principio penso anche io che non bisogna cedere, perché poi se no non se ne esce piú.. ma siccome bisogna anche sopravvivere tutti, il piú delle volte si arriva a compromessi, io cedo su qualcosa, tu cedi su un´altra. Non so se mi sono spiegata, non mi viene in mente un buon esempio.
Minacce e ricatti non piacciono nemmeno a me, peró quello che faccio é fargli capire le conseguenze, alla fine é una sorta di minaccia, ma é direttamente collegata alla sua azione. Per esempio, si impunta che non vuol fare la doccia, siccome la dovrá comunque fare, piú tempo ci mettiamo a farla meno tempo le resterá per guardare i cartoni prima di andare a letto. Alla fine é una minaccia (guardi meno o non guardi i cartoni), ma é una conseguenza diretta della sua azione, mentre se le dicessi "se non fai la doccia domani non vai al parco" mi sembrerebbe una minaccia campata in aria.
Sul mangiare anche la mia, che é una buona forchetta, si é impuntata su alcune cose. In generale ogni volta che c´e´il riso sono proteste (ma io volevo pasta!), se poi é riso e piselli é un dramma... io lascio fare, so che le é sempre piaciuto, dal riso e piselli puó allontanare i piselli, e se proprio non vuole non mangia. Alla fine ha sempre mangiato qualcosa (tipo il riso da solo, o dopo un pó di storie come ieri sera il riso e legumi e anche dicendo che era buono....).

Questo in principio.... in pratica ogni tanto cedo perché proprio non ce la faccio oppure mi salta proprio e parte l´urlo, e anzi un paio di settimane fa é partita anche una sberla.... mi sono poi scusata, le ho spiegato che io avevo sbagliato a reagire cosí, ma anche lei aveva sbagliato... abbiamo fatto pace... (stava giocando con le tempere e dopo averle detto tremila volte di stare alla larga dalla poltrona é andata a piene mani sulla poltrona bianca....)
001_wub Sofia 9/9/10
Olivia 6/7/13 001_wub
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Mio figlio era uguale... mi ricordo di aver letto una volta che sono gli scatti di crescita: alcuni li passano in maniera indolore e altri li sentono (e li fanno sentire) diventando più intrattabili.
Detto questo, non ho più niente per aiutare perchè crescendo sicuramente ha diminuito questi momenti di intrattabilità totale, ma è rimasto costantemente sulla linea oppositiva Dodgy
Minacce, ricatti, buone, cattive... nulla è servito. Delle punizioni non gliene fregava niente e dei gentili inviti ad agire in un certo modo tanto meno. Io probabilmente non avrò usato i metodi giusti e non ho ottenuto grandi risultati...
Beh, ora che ha 7 anni inizia a diventare decisamente più ragionevole e vedendo la sorellina (che con i metodi dolci ottiene ben di più di lui che va ad ariete per ottenere le cose) ha iniziato a modificare qualche comportamento in positivo... speriamo!

Sul cibo posso solo dire che da piccolo, pur non essendo autosvezzante, mangiava di tutto e con gusto... poi per un bel periodo solo pasta in bianco e poco altro, si impuntava su cose che fino al giorno prima mangiava. Da un annetto ha ripreso a mangiare di tutto e assaggia tutto. C'è un periodo di monotonia nel cibo ma generalmente passa.
Alessandro 28/07/2006
Viola 19/12/2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
7 anni??? Aiuto!!! No no, io spero sempre che il periodo della ragionevolezza sia dietro l'angolo....
001_wub Sofia 9/9/10
Olivia 6/7/13 001_wub
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Big Grin Diciamo che ho notato un miglioramento dai 3 anni e mezzo/4... Da lì sei in discesa... Ma è una discesa piena di dossi!! E a me sembra preadolescenza eterna..
Alessandro 28/07/2006
Viola 19/12/2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Infatti... io lo so che passiamo dai terrible two all´adolescenza diretti....
001_wub Sofia 9/9/10
Olivia 6/7/13 001_wub
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Ho messo in pratica una cosa suggeritami da Laura: ci sono dei momenti in cui Domenico sbarella, si fa prendere dal nervoso e non capisce più niente. In questi momenti o scaraventa tutto per aria (cosa che mi sta benissimo) oppure alza le mani su me e mio marito, così gratuitamente. Può perdere il controllo per qualsiasi cosa, anche se ascolta una canzone particolarmente eccitante (non sempre, deve essere già un minimo agitato).
Così quando sta per esplodere io canto. Sì canto, tipo pazza e funziona: si calma. Prima provavo a parlargli, ad abbracciarlo e calmarlo sortendo l'effetto contrario; da due giorni canto La canzone della felicità Smile . E' cominciato tutto quando stava per scoppiare per via delle scarpe nuove, dovevamo andre a scuola e lui, ovviamente, non le voleva, stavamo arrivando a un punto di non ritorno e quando ho visto che le spiegazioni non bastavano più:
"SE SEI TRISTE E TI MANCA L'ALLEGRIA,
E SCACCIARE VUOI LA MALINCONIA,
VIENI CON ME, T'INSEGNERò LA CANZONE DELLA FELICITà!!!
BOM BOM BOM
BATTI LE ALI
MUOVI LE ANTENNE
DAMMI LE TUE ZAMPINE!!!
VOLA DI QUA
VOLA DI Là
LA CANZONE DELLA FELICITAAAAAAAAAAAAAà!!!"
Ecco ora focalizzatemi lavata-vestita e stirata col giubotto e la borsa, che canto e, soprattutto, ballo La canzone della felicità: lui rimane interdetto e mi guarda svolazzare per la stanza, poi gli è scappato un sorriso e siamo andati via.
Che disperazione!!!
[Immagine: LSP0p2.png]
Cita messaggio
Piaciuto da: Scoiattolo
#9
Brava!!! sai che uno dei modi di intervenire durante le crisi dei malati di mente è quella di sembrare più pazzi di loro? per fortuna non mi è capitato di farlo (anche se le crisi le ho viste mentre facevo tirocinio e non sono belline!). Il concetto è che lo hai distratto dalla sua rabbia, gli hai mostrato che ci si poteva ridere sopra e la canzone lo ha contenuto. Magari questa canzone può diventare un rito tra di voi, un facilitatore che domenico stesso ti chiederà al bisogno.
Io spesso quando i bambini erano arrabbiati o tristi gli chiedevo se volevano un pizzico d'amore, lo prendevo dalla tasca e mettevo questo pizzico d'amore invisibile in un bicchiere d'acqua (spesso i bimbi si calmano con l'acqua). Una volta non riuscivo a calmare una bimba disperata e gli altri bambini mi guardarono come se fossi scema e mi dissero: "ma forse ha bisogno solo di un pizzico d'amore!" ed una di loro andò a prendere un bicchiere d'acqua, ci mise il pizzico d'amore e così calmò l'amica! Ecco, a volte noi adulti ci scordiamo di quante risposte già conosciamo!!!
[Immagine: 67rgp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Da provare! In effetti mi sono accorta che delle volte in un momento di "crisi" se viene distratta da qualcosa di interessante (per esempio arriva sotto casa il camion della spazzatura...) la tragedia svanisce...
001_wub Sofia 9/9/10
Olivia 6/7/13 001_wub
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)