Perle per bambini da infilare a costo zero



Da mamma casalinga quale sono cerco il più possibile di risparmiare; da mamma creativa adoro fare con le mie mani giocattoli per il mio bambino; da mamma educatrice, cerco sempre di proporgli cose che siano per lui uno stimolo.

Quello che vi suggerisco oggi è qualcosa che sa mettere insieme tutte e tre le cose.

Forse alcuni di voi che hanno bambini che frequentano il nido già conoscono le perle da infilare; per chi non le conosce, si tratta di grosse “perle” in legno di diverse forme e colori con un foro al centro che (con la stessa logica delle perline) vanno infilate in un filo, il quale può essere di tanti materiali. Per chi fa del bricolage può provare a farle con dei cubi di legno e un trivello… io non sarei in grado!

Ecco invece una versione delle perle alla portata di tutti:

MATERIALI OCCORRENTI:

1) anime di cartone dei rotoloni di carta casa

2) pennello

3) colla vinilica

4) colori (acrilici o tempere)

5) fogli di carta bianca (quelli per la stampante per esempio)

6) vecchie stringhe da scarpe (con un bambino più grande ottimo anche il filo trasparente da pesca)

PROCEDIMENTO

Prendete la vostra anima di cartone e tagliatela prima per tutta la lunghezza e poi in senso inverso in tante striscioline, tenete conto che l’altezza delle strisce corrisponde a quella delle perle, io ne ho fatto di più lunghe e di più corte, ma la misura ideale è la lunghezza di una mezza penna.

Spalmate la colla nella parte interna delle strisce (quello che era l’interno dell’anima) e arrotolate in modo che ci rimanga un po’ di spazio al centro che diventa il buco in cui infilare il filo, quindi attenti a lasciare abbastanza spazio!

Lasciate asciugare e rivestite con uno strato di carta delle stesse dimensioni. Ora colorate a piacere e lasciate accuratamente asciugare. In alternativa potete rivestire con i fogli colorati per collage che vendono al supermercato e non occorre dipingere.

Prendete la stringa e fate due nodi uno sull’altro solo da una parte ed il gioco è fatto! Con il filo da pesca invece dovete attaccarne delle strisce al tavolo con lo scotch per non far cadere le perle.

Potete anche costruire le perle con vostro figlio, se volete!

Ora potete riporre perle e fili in un cestino e saranno pronte per il gioco! A questo punto con le vostre perle potete fare delle bellissime e coloratissime collane insieme al vostro bambino! All’inizio avrà certo bisogno di aiuto, ma con la pratica (e l’osservazione di voi in azione) vedrete che diventerà abilissimo e velocissimo.

Avrete risparmiato circa 20 euro per l’acquisto delle perle in legno di cui vi parlavo prima (certo sono meno belle, ma funzionano esattamente nello stesso modo).

Il gioco è da proporre dai 18 mesi in su.

Con queste perle vostro figlio svilupperà la propria motricità fine, la coordinazione oculo-manuale, la concentrazione e anche il senso estetico.

Buon divertimento!

 

Scopri l’autosvezzamento!

Iscrivendoti alla newsletter riceverai immediatamente l'ebook

Alimentazione complementare e paura del soffocamento
E se si strozza?

In più potrai scegliere tra:

  • Il minicorso sull'autosvezzamento
  • Le ricette della community
  • L'attività settimanale del blog
  • L'attività settimanale del forum

La tua privacy è importante.
Con noi la tua email è al sicuro!

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


BABY FOOD, BIOLOGICO O CONVENZIONALE?
Per aiutare a districarci c'è...
la questione cibo


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


There are 3 comments

Dicci come la pensi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *