Una strada lunga una vita

Che cosa è sano e cosa non lo è? È la domanda che, da “genitori autosvezzanti”, ci facciamo tutti, tutti i giorni. Noi, in questo blog, possiamo condividere con voi quello che scopriamo,  provare ad approfondire alcuni argomenti che ci saltano agli occhi e che ci sembra di poter trattare… Ma no, non saremo noi a farvi l’elenco di cosa fa bene e cosa fa male.

Però… però vi posso raccontare che se l’autosvezzamento non fosse entrato a far parte della mia vita, se per i primi passi nel mondo del cibo delle mie figlie mi fossi affidata alle pappe, ai prodotti industriali “perché tanto sono più controllati”, non avrei mai scoperto un intero universo di cose.

Sarei rimasta me stessa, con le mie abitudini, le mie convinzioni; sarei ancora convinta del fatto che la carne è indispensabile, che un pasto senza proteine (leggi: carne o pesce o uovo) non è un pasto completo, che il latte di mucca ti fa bene e basta, che i legumi sono… cosa sono i legumi?? Avrei letto le etichette di quello che compro al supermercato molto più alla svelta di quanto non faccia ora, non avrei nemmeno immaginato di potermi mangiare il pane fatto in casa, o che le zucchine in inverno non hanno molto senso, o che c’ è un intero mondo di cibi da scoprire là fuori. Avrei nascosto la testa dentro un barattolo di omogeneizzato e mi sarei limitata a dire NO! all’ovetto Kinder, alle merendine a alla cioccolata; avrei cercato di insegnare a mia figlia buone abitudini che io non ho; avrei provato a farla diventare quella che non sono attraverso una sfilza di regole dettate solo dalle mie paure e che la salvassero da tutti quei problemi che le persone possono avere con il cibo, e che sua madre è tanto brava a collezionare.

Invece sono incappata nell’autosvezzamento ed è iniziato un processo.

Siamo ancora ben lungi dall’arrivare a un termine (le terapie, si sa, durano anni) ma sento di stare lavorando per il benessere della mia famiglia e, non ultimo, per il mio. Questo percorso mi ha portato dove mai avrei immaginato di arrivare, perché, semplicemente, che questo “posto” esistesse io non ne avevo nemmeno idea.

Allora l’autosvezzamento è a me che ha fatto bene.
Indovinate un po’ chi (si spera) ne gioverà di riflesso?

 

Scopri l’autosvezzamento!

Iscrivendoti alla newsletter riceverai immediatamente l'ebook

Alimentazione complementare e paura del soffocamento
E se si strozza?

In più potrai scegliere tra:

  • Il minicorso sull'autosvezzamento
  • Le ricette della community
  • L'attività settimanale del blog
  • L'attività settimanale del forum

La tua privacy è importante.
Con noi la tua email è al sicuro!

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


BABY FOOD, BIOLOGICO O CONVENZIONALE?
Per aiutare a districarci c'è...
la questione cibo


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


There are 12 comments

Dicci come la pensi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *