Quando iniziare a lavare i denti e andare dal dentista

Dopo aver parlato sviscerato l’argomento integrazione di fluoro, questa settimana Guido Benedetti, dentista specializzato in odontostomatologia preventiva, risponde ad altre due domande chiave.

Quando cominciare a lavare i denti dei bambini?

Da prima che spuntino i denti.

Durante l’allattamento si possono massaggiare le gengive del bambino dopo la poppata con una garzina inumidita avvolta stretta attorno al dito del genitore. Soprattutto quando stanno per spuntare i denti si potrà così alleviargli un po’ di fastidio. Lo spazzolino deve essere introdotto il prima possibile (nelle mani del genitore e magari anche per gioco in quelle del bambino) e non oltre i tre anni; si consiglia di muoverlo dalla gengiva verso i denti e, fino ai tre anni, di usarlo senza dentifricio. Dai quattro ai cinque anni si raccomanda ai genitori di supervisionare i bambini durante lo spazzolamento (che deve avvenire almeno due volte al giorno), magari anche di aiutarli (soprattutto per i denti in fondo alla bocca) e di far usare una minima quantità di dentifricio. A sei anni in particolare bisogna fare attenzione: nascono i primi molari permanenti in fondo alla bocca e, anche qui, una bella spazzolata da parte del genitore non fa mai male.

 

A che età la prima visita dal dentista?

Qual è l’età giusta per la prima visita dal pediatra? Il concetto è il medesimo. I medici non possono essere solamente coloro che ci rendono un po’ di salute quando l’abbiamo perduta ma devono accompagnarci nella nostra crescita e aiutarci a non perderla. Basta con il dentista “tappa buchi” (ma è a noi dentisti che piace tapparli); così come il pediatra, anche il dentista o l’igienista dentale, devono essere consultati il prima possibile (e loro devono essere disponibili a farlo), anche quando va tutto bene, anche quando non ci sono ancora i denti (se non altro per parlare di prevenzione, NdR), perché solo in questo modo potranno aiutare e accompagnare per il meglio il genitore nella crescita dei denti e della bocca del suo bambino e costruire assieme una strategia preventiva adeguata.

Per questo, nel mio libro Mamma che denti!, scrivo di portare il bambino da un dentista o da un igienista dentale anche subito dopo la nascita del primo dentino. Ovviamente ciò è possibile se si è tra i pochi fortunati che possono permettersi un dentista privato, in considerazione di quanto poco servizio pubblico esista in Italia oggi e di quanto poco si parli di denti al di fuori dello studio odontoiatrico (quando, invece, si potrebbe cominciare a parlarne già dai corsi pre-parto).

——–

Approfondimenti e una panoramica più ampia sulla cura dei denti dei bambini sono disponibili in Mamma che denti! (link affiliato)

Iscriviti alla newsletter e ricevi SUBITO l’ebook sul soffocamento, “E SE SI STROZZA?”

Con noi i tuoi dati sono SEMPRE al sicuro e non verranno condivisi con NESSUNO.

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


BABY FOOD, BIOLOGICO O CONVENZIONALE?
Per aiutare a districarci c'è...
la questione cibo


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


35 comments

  1. Leila Djalali says:

    mio figlio li lava tutte le sere… ma diciamo che fondamentalmente si pappa il dentifricio fragola e banana senza xilitolo… gli farà male? non riesco a fargli capire che non si fa!

  2. Chia Ra says:

    secondo me l’importante è provarci, tanto all’inizio più che altro penso sia importante fargli prendere una buona abitudine e non tanto il lavaggio in sé. io all’inizio al mio grande gli lasciavo semplicemente lo spazzolino in mano mentre mi lavavo i denti io e poi con il tempo ho iniziato a lavarglieli un po’ meglio. ora che ha 3 anni si lascia tranquillamente lavare i denti e non fa mai storie, anzi a volte è lui a chiederci di “togliergli i batteri”! so che qualcuno usa il metodo di farsi lavare i denti dai bambini all’inizio, giusto per gioco. comunque più che altro la cosa migliore è dare il buon esempio noi.

  3. Vanessa Hasbun says:

    Io a mio figlio prima che gli spuntassero i denti li pulivo le gengive con una garza bagnata.. adesso (8 mesi e mezzo) che i primi due denti stanno venendo fuori li pulisco con uno di quei ditali morbidi bagnato con l’acqua.. a lui piace tanto e mi lascia pulirgli pure la lingua.. ho comprato da qualche mese uno di quei spazzolini per bebe e mi sa che tra poco glielo daro per iniziare a fare insieme la pulizia.. gli pulisco la boca al mattino dopo il suo latte con cereale e la sera prima di dormire..

  4. Serena A. Decarli says:

    Io ci provo a lavargli gli 8 dentini…ma sono più le volte che non ci riesco…ho provato anche con la garzina…ma ho rimediato certi morsi!!!
    Si accettano consigli…

  5. Autosvezzamento - La pagina ufficiale di www.autos says:

    Certo, ma allora stanno sempre lì ad assicurarsi che non si mettano le penne in bocca o chissà cosa altro:) /a.

  6. Autosvezzamento - La pagina ufficiale di www.autos says:

    Sul fluoro c’è un articolo dove se ne parla diffusamente. Ora non lo posso linkare, ma lo trovate in un attimo sul sito. /a.

  7. Chia Ra says:

    ah ah, sì, anche qui a bz i denti non possono essere lavati né all’asilo né alla materna per una questione di igiene!! :) nel senso che si scambiano gli spazzolini, li mettono nel buco del lavandino, ecc

  8. Giulia Sandrin says:

    in realtà mi pare esistano dentifrici appositi per bambini piccoli che possono essere usati (naturalmente sempre in piccolissima quantità) quando ancora non sanno sputare. o almeno così ho capito io :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *