COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Autosvezzamento e... pediatra
#1
Ciao a tutti.
Ho bisogno di rassicurazioni.
Ieri bilancio di salute per i 6 mesi della piccola.
Risultato? Siamo tra il 10 e il 25° percentile. Scricciole, insomma.
Da qualche settimana abbiamo iniziato ad assecondare la piccola offrendole assaggi di pranzi e cene nostre e lei ha gradito molto.
Dalla pediatra ieri la doccia fredda. Nel giro di un mese, secondo lei, non dovrei dare più latte nell'orario del pranzo e della cena, ma lei dovrebbe sfamarsi esclusivamente con quello che mangia di cibo "vero".
Sono sconcertata. Le ho spiegato che l'autosvezzamento prevede una base di latte, e che ciò che mangia è poco ma destinato a crescere, ma lei è stata irremovibile.
Prima di ieri ero abbastanza tranquilla di come stavo facendo e sicura di me, ora invece vacillo. Mi aiutate?
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Io l'ho sempre pensata così:
il pediatra serve se il bimbo è malato! Mica te lo devi portare a casa a mangiare! Se tu vuoi intraprendere questa strada, fallo e racconta quello che vuoi al pediatra! I bilanci di salute si devono fare ai 6 mesi e ai 9. Quindi ora hai tempo di sperimentare! Se la bimba è vitale... che problemi ci sono? Se è poi sempre stata scricciolina, non diventerà un colosso mangiando la pappa con l'omogeneizzato!!!

MummyMara
Sisterina (20 dic 2011)
Sisterella (11 sett 2008)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Ma le volte precedenti com'era?
Poi come se fosse un crimine essere piccolini.
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
se la curva di crescita è regolare e non c'è stato un crollo brusco continua così; in caso contrario togliere il latte, con cui è sempre cresciuta bene, è controproducente e visto che potrebbe esserci sotto un problema medico (per es. un'intolleranza) dovrebbe essere la pediatra a darti indicazioni. A me è capitato, con la prima figlia (non autosvezzata), che scendesse drasticamente la curva di crescita, c'era un problema di salute, individuato brillantemente anche con l'aiuto della pediatra e altrettanto brillantemente risolto, senza forzature di sorta.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
E' sempre stata sul 25° e dall'ultimo controllo la crescita è un pò calata (ha messo su 650 gr in 2 mesi e 10 giorni), ma bisogna anche dire che ha avuto 3 episodi di febbre a 38 e passa per un paio di giorni l'uno oltre alla gola arrossata, quindi secondo me ci sta.
Il togliere il latte era un discorso indipendente dalla crescita. Era proprio all'interno del discorso "svezzamento". Lei la vede così... o latte o pappa/alimenti. Facendo come dice lei la prenderei "per fame", anche perché l'orario del pranzo tutti insieme è alle 13.15 circa. Quindi, tetta al mattino, frutta e latte alle 10 e quando tra un mese tornerò al lavoro pensavo un bibe da 100 ml alle 12-12.30 in modo che non arrivi al pranzo troppo affamata.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Lo dico? Lo dico??
Pediatra buuuuuu!!!
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Mi associo a quanto detto da ameliaedaniele e all'ultimo intervento di arkadian.

La bambina è sempre cresciuta regolarmente, purtroppo alle visite si fa troppa attenzione al peso, mentre ci sono altri tipi di crescita (altezza, capacità motorie, espressive, ecc) che vengono puntualmente snobbati. Quando i bambini stanno male - e non solo loro - è normale che crescano meno, hanno meno appetito, si muovono meno quindi hanno anche meno bisogno di calorie... trovo assurdo che ci siano ancora dei pediatri che dicono di togliere il seno, soprattutto a dei bambini così piccoli, e ancora di più per motivazioni così stupide. E' un controsenso ridicolo: perchè dovresti togliere il seno? il tuo latte non è più nutriente? ma se non è nutriente dovrebbe mangiare spontaneamente altri alimenti, non ho mai sentito di nessuno che si sazi con l'acqua. E se invece preferisce il tuo latte, un motivo ci sarà, e un pediatra decente dovrebbe almeno immaginarlo.
Quindi che aggiungere?
Allora, se la bambina è stata malata, è normale che sia ingrassata (non cresciuta!) meno del solito.
Il peso, se proprio vogliamo focalizzarci su questo, è abbastanza regolare: non è che prima era al 90 percentile e adesso è al 10.
Il latte materno continuasse a prenderlo quanto e quando vuole lei e te.
Impara a fare al pediatra questa domanda: la bambina sta bene o sta male? E' al 10 percentile (come mia figlia del resto): vuol dire che è malata? che ha di preciso?
Infine, se vi rompono le scatole sull'allattamento, fate come me: dottoressa, grazie, ma per l'allattamento mi rivolgo esclusivamente ad un consulente professionale.
Un abbraccio
A.

Piccola curiosità: mia figlia cresceva un periodo solo di peso, un periodo solo di altezza.
Mio figlio invece, fino all'anno era un bove: a 3 mesi i vestiti da 12 mesi gli stavano stretti. Poi a un'anno ha smesso di crescere di peso e finalmente ha cominciato a crescere di altezza.
Questo per dirti che non c'è una crescita standard a cui tutti fanno fede, soprattutto in momenti particolari come un'influenza o un raffreddore.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Leggi (e, soprattutto, fai leggere) cosa dice il Ministero Della Salute in merito all'allattamento, ecc.

http://www.salute.gov.it/speciali/pdSpeciali.jsp?sub=2&id=63&area=ministero%E3%80%88=it&titolo=&idhome=62#tre

Poi leggi anche questo:

http://www.autosvezzamento.it/aiuto-il-pediatra-non-vuole-che-faccia-autosvezzamento/
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)