COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

domanda per i veg*ani del forum
#1
Buongiorno!

Come detto in presentazione, la mia bimba ha solo 4 mesi, ma stiamo già iniziando a raccogliere informazioni per capire come potremo gestire questa fase così delicata detta svezzamento.
Io sono vegetariana, e con il papà onnivoro abbiamo deciso di provare un'alimentazione vegetariana anche per la bimba almeno finchè non sarà in grado di decidere da sola.
Però come potremo regolarci quando saremo a tavola con parenti e amici onnivori? Se allungherà le mani sul pollo dello zio o la bistecca della nonna dovremo lasciarla fare o bloccarla?
voi come fate?
[Immagine: akd6p2.png]
[Immagine: nd7wlmbjtrb3yv6n.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Ciao e Benvenuta!
Fai bene ad informarti per tempo, arriverai ad un AS consapevole quando arriverà il momento.
Io non sono vegetariana, ma quando la piccola chiede, le viene dato, è uno dei principi base dell'alimentazione complementare a RICHIESTA. Parto quindi dal presupposto che in tavola non ci debbano essere alimenti che non ritengo idonei alla sua alimentazione (che so.. patatine fritte, ketcup, roba unta bisunta straunta...), a parte eccezioni.
Durante i pranzi in famiglia puoi fare in modo che i piatti nelle prossimità della tua bimba seguano la linea alimentare che hai concordato col tuo compagno, ma non giurerei che non provi interesse verso la bistecca della nonna...
[Immagine: 5FHcp2.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
C'è un paragrafo di Gonzalez che leggevo l'altro giorno sul vegetarianesimo, se riesco lo recupero.
Da come parli mi sembri vegetariana consapevole delle questioni di mancanza alimentare derivante da certe proteine e quindi do per scontato che la tua alimentazione sia equilibrata.
Credo che la scelta di non mangiare carne derivi, nella società di oggi, ad una fatto di scelta etica e culturale di cui la tua bambina non potrà essere consapevole se non tra molti anni.
E' chiaro che ti scontrerai con chi mangia carne (ma il papà onnivoro mangerà carne di nascosto?)
Se lei si dimostrerà interessata a provare le carni di altri piatti forse ti converrà lasciarla fare. Le proibizioni sono sempre portatrici di conflitto. E' che la tua piccola è nata onnivora (o forse avrà la fortuna, fortuna per te - per lei non lo sapremo mai - di essere una persona che non ama la carne dallo svezzamento) e se dimostra interesse verso un cibo e lo chiede, allora quel cibo dovrebbe avere. Certo in casa si predilige l'alimentazione che avete scelto.
Ma se desiderate davvero che la sua scelta possa essere consapevole, forse dovreste comportarvi come avete fatto finora e lasciare a lei la scelta. Sia di gusto, di proprietà alimentare che poi, da grandicella, di etica.

*però io parlo da onnivora, eh! Mi inoltro in un discorso di cui so poco.
Sulle proibizioni... non è che io sia una che lascia fare tutto, ma la proibizione di una cosa che di norma (prendere dai piatti) le si lascia fare potrebbe metterla in confusione. E nemmeno dirle che non è una cosa adatta a lei, sul piatto dovrebbero esserci cose adatte all'alimentazione!
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxNVCyBlwwFZ8C1Q,,44.png]
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxsVSyBlwwFbYC3Q,,40.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
sono perfettamente d'accordo con Valina! noi eravamo onnivori ora siamo quasi vegetariani, ma devo dire che è stato mio figlio a scegliere, io non gli ho mai imposto nulla..anzi semmai è grazie a lui che ora siamo un po' vegatariani in famiglia! e cmq lui è partito onnivoro ed è diventato vegetariano dai 20 mesi in poi circa gradatamente Wink
[Immagine: as1cF58003D0015MDAwOGQ0fDEyOWp8SWwgbWlvI...NvIGhh.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
eccoci! mamma e papa' vegani con piccola vegetariana autosvezzante Smile
per noi il problema carne al momento non si pone proprio, visto che in casa non se ne cucina e mia suocera e' pure vegana. dai miei pero' la carne gira (e parecchia..). al momento non e' interessata perche' vuole solo cio' che mangio io o al massimo il papa'.
sono anch'io in linea di massima in accordo con Valina, perche' le proibizioni a tavola non sono proprio una cosa giusta per i nostri piccoli.. per questo ho scelto per viola uno svezzamento vegetariano e non vegano: meno proibizioni e piu' sapori diversi per lei.
ma se, specie qando all'asilo vedra' altri bimbi mangiare altre cose, vorra' assaggiare la carne, carne sara'... in cuor mio spero di no, ma e' giusto che facciano le loro esperienze per poi scegliere da grandi.
detto cio': sai gia' come regolarti con proteine, calcio, ferro, b12?
hai gia' contattato un pediatra competente in materia?

Padellina 001_wub 26 9 2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
grazie a tutte per le risposte!

@Valina: Qual è il libro di gonzalez di cui parli? sto preparando una lista di libri per un autoregalo di compleanno, potrei aggiungerlo all'ordine Big Grin

Credo anche io che la giusta linea da seguire sia quella che suggerite di non proibirle niente, anche perchè le cose proibite sono sempre quelle più desiderate, no? ma spero che limiti i suoi assaggi ai nostri piatti che cercherò di rendere colorati e attraenti... volete mettere un informe pezzo di cibo marrone con un bel tortino di verdure colorate?? ;-)

per quanto riguarda le carenze alimentari, mi ero informata per me ai tempi della mia conversione, ma sto approfondendo per quanto riguarda l'alimentazione in fase di crescita. Ho letto "figli vegetariani" di luciano proietti, e sto per ordinare "La cucina etica per mamma e bambino" di Emanuela Barbero e Antonella Sagone. Avete altre letture da consigliarmi?
Con la pediatra attuale non ho ancora affrontato la questione dello svezzamento, temendo la solita lista di pappette per introdurre gli alimenti. Avevo accennato la questione al pediatra in ospedale quando è nata la bimba, e mi aveva detto che integrando e variando bene l'alimentazione non c'erano problemi o controindicazioni. Però non conoscevo ancora l'autosvezzamento, quindi non mi ero posta il problema... pensavo di procedere con pappette e simili, quindi in modo molto più facile.

Oltre alla questione della carne, è anche l'idea di rendere le tavole altrui a misura di bambino che mi preoccupa... ad esempio mia mamma mangia sano, ma aggiunge peperoncino a volontà nel suo piatto, mentre mia suocera abbonda fin troppo con burro, salse e condimenti vari... mi sa che dovremo lavorarci ;-P
[Immagine: akd6p2.png]
[Immagine: nd7wlmbjtrb3yv6n.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
ciao!
non so che paragrafo avesse in mente Valina, ma ricordo chiaramente che in "il mio bambino non mi mangia" Gonzales diceva che una dieta ovo-lacto-vegtariana (quindi credo vengano esclusi solo la carne ed il pesce) è perfettamente adeguata per la crescita. c'èra anche un riferimento bibliografico, ma quello non me lo ricordo. sconsigliava invece una dieta vegana stretta per i piccoli (e mi pare per le mamme che allattano, ma di questo non sono certa).
ciao ciao
michele&andrea 29/12/2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Toh guarda giust'appunto.. l'altro giorno girovagando su internet alla ricerca di una ricetta sfiziosa di polpette di legumi, sono incappata in un blog di vegetariani/vegani (veganblog mi pare) nel quale si parlava di svezzamento vegano e sono rimasta un poco così Blink ...
Credo che fai bene ad offrirle sicuramente latte e uova, ma se sbraccia verso la carne cucinata fuori casa, secondo me è giusto che gliela offri, poi a casa non la cucini e non la mangerà Laugh
In ogni caso ho notato che più o meno tutti i nostri cuccioli prediligono molto di più le verdure e le proteine vegetali e del latte, che quelle animali.. Nadia ha quasi 9 mesi e mangia un poco di carne da neanche 1!! All'inizio non la calcolava neanche!!! Big Grin Questo credo che dipenda dal fatto che fino all'anno le proteine le acquisiscano per lo più dal latte di mamma o in formula che dovrebbe essere l'alimento principale!!

OT: come mai hai scelto di essere vegana? (è una domanda che aspetto da tempo di porre a un vegano perchè la dieta vegetariana la capisco quella vegana per me è un mistero.. 001_tt2)
Elisa e Nadia 27/09/2011

[Immagine: iO9ap2.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Heyjhon ti ha risposto adeguatamente ma il libro che sto leggendo e non credo ti possa interessare adesso, è quello sull'allattamento "Un dono per la vita".
Infatti consiglia di informarsi ed assumere nutrienti mancanti da tali diete come diceva Cristina81 (dieci anni meno di me...che invidia!!)

@EliNA: mi pare che abbia scritto di essere vegetariana, non vegana. Ma io mi pongo la tua stessa domanda!
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxNVCyBlwwFZ8C1Q,,44.png]
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxsVSyBlwwFbYC3Q,,40.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
OT: come mai hai scelto di essere vegana? (è una domanda che aspetto da tempo di porre a un vegano perchè la dieta vegetariana la capisco quella vegana per me è un mistero.. 001_tt2)
[/quote]

ciao, pur non essendo io nè vegetariana nè vegana (anche se negli anni ho praticamente ridotto ad un quarto o meno la carne...) posso dare una risposta? ne abbiamo un po' discusso al gas di cui faccio parte, dove ho conosciuto alcune persone che abbracciano questa filosofia ed effettivamente le argomentazioni sono convincenti dal punto di vista logico.
l'essere vegan comporta l'eliminazione di TUTTI gli elementi di origine animale (quindi non solo cibo, ma per dire anche la lana o la seta dei vestiti) dalla propria vita e la loro sostituzione con elementi di origine vegetale. è facile capire le ragioni di una scelta vegetariana (in soldoni si potrebbe dire "non è giusto che un animale muoia per sfamarmi se io posso vivere anche mangiando altro"), ma la ragione alla base della scelta vegan è analoga: "non è giusto che un animale soffra per fornirmi cibo/abiti/ ecc che posso ottenere utilizzando le piante o altre risorse -diciamo-inanimate". infatti gli allevamenti di polli per la produzione di uova e di animali per la produzione di latte/lana/cuoio ecc sono allevamenti intensivi, gli animali sono spesso stipati in spazi angusti e costretti a ritmi innaturali (effettivamente una mucca da latte allo stato libero mica produrrebbe tutto quel latte!). quindi l'idea è che se anche una mucca da latte o una gallina non muoiono per darmi il latte o le uova, fanno comunque una brutta vita.
io ai tempi avevo fatto una domanda: se io avessi un pezzetto di giardino con tre galline che scorrazzano felici e fanno le uova solo se ne hanno voglia, quindi senza privazioni e costrizioni, in quel caso potrei mangiarle? larisposta era stata che, si, avrei potuto, ma visto che la richiesta mondiale è alta, non sarebbe possibile coprirla solo con le galline felici, ci vogliono per forza anche quelle tristi degli allevamenti. e che comunque, visto che si può vivere anche senza uova, che bisogno c'è?
questo è quello che avevo capito io, qualche vegan può confermare/smentire?
ciao ciao
clara
michele&andrea 29/12/2011
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)