COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

E con l'allattamento NON a richiesta?
#1
Sinceramente io ancora non ho capito se faccio allattamento a richiesta. Era partito a richiesta, ma Pentolina ha avuto sin da subito orari molto regolari e ogni 3-4 ore chiedeva la poppa, per arrivare a stabilizzarsi su 4 poppate ad orari grosso modo regolari. Io all'inizio sono stata dietro alle sue richieste, ma poi mi sono standardizzata sul suo ritmo, ovvero so quali sono (erano?) i suoi orari e più o meno a quell'ora sono io che le offro la poppa (e lei non dice mai di no).
Premetto che più o meno i nostri orari sono 8 - 12.30 - 16.30 - 20.
Adesso abbiamo cominciato da un mesetto abbondante l'autosvezzamento (Pentolina ha 7 mesi) e va benissimo, nel senso che le sue richieste sono più che esplicite ed ha una grande passione per questo nuovo gioco di mangiare con noi il cibo dei grandi.
Solo che ora con le poppate non so più come regolarmi.. Continuo a offrire ai soliti orari?
E poi noi pranziamo alle 14. Lei chiaramente non riesce ad arrivare a quell'ora dalla colazione, vuole assolutamente la poppa delle 12.30. Ma in questo modo non avverrà mai una sostituzione del pasto, dalla poppa al pranzo, dato che arriva sempre a stomaco pieno. QUesto meccanismo funzionerebbe se la poppa la prendesse dopo... E infatti spesso a merenda ciuccia poco. Quindi andrà a finire che alla lunga sostituirà la poppata della merenda, non quella del pranzo..
QUalcuno mi aiuta a districarmi?
Spippi e Pentolina 29/09/2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
non cambia poi molto sai? Daniele di solito ciucciava alle 11 e la poppata delle 11 è rimasta fino praticamente a pochi mesi fa. Saltava la poppata della merenda, pur non saltando la merenda, perchè comunque mangiava frutta e pane. Si regolano da sè e se lei vorrà sostituire la merenda sostituirà la merenda. Io sono arrivata a 18 mesi di allattamento e posso dirti che di orari ne sono cambiati tanti 001_smile
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Io non mi preoccuperei, dalle tetta quando chiede tetta. Si regolerà da sola prima o poi sul pranzo. Tu dalle il suo latte e poi (se è sveglia) tienila a tavola con voi. La mia piccola spesso dormiva all'ora di pranzo. Pace, alla fine ci è arrivata!
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxNVCyBlwwFZ8C1Q,,44.png]
[Immagine: eNortjKzUjK0MDMxsVSyBlwwFbYC3Q,,40.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Anche noi avevamo orari abbastanza regolari. Un pò per merito suo, un pò per via dell'asilo, che frequenta da quando ha 4 mesi. Quindi le poppate erano stabilite, almeno alle 8 (prima dell'asilo), 11.15 (andavo all'asilo ad allattarla), 15 (la andavo a prendere), poi ne faceva altre, comunque con una certa regolarità. Io ho lasciato fare, e le poppate pian piano sono diminuite (prima di intensità, poi di numero) senza nemmeno accorgermene. Per quanto riguarda l'ora del pranzo, ti posso dire che mia figlia il più delle volte fa una merenda verso le 11, poi dorme e poi pranza fra l'1.30 e le 2.
001_wub Sofia 9/9/10
Olivia 6/7/13 001_wub
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
anche riki aveva instaurato degli orari precisissimi, lo fanno tantissimi bambini anche se allattati a richiesta
tu non ti preoccupare di niente e dalle il pranzo quando pranzate voi e le poppate ai soliti orari e ABBI FEDE che quando lei decide che la pappa è buona la mangerà indipendentemente dalla poppata avvenuta

inoltre fra la colazione e la poppata delle 12:30 puoi offrirle uno spuntino di metà mattinata (noi per esempio un grissino) in modo che arrivi più di buon grado al pranzo

Erika & Riccardo

[Immagine: 5aILp2.png]

[Immagine: lZrMp2.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
(30-04-2012, 08:04 20)spippiblues Ha scritto:  Ma in questo modo non avverrà mai una sostituzione del pasto, dalla poppa al pranzo, dato che arriva sempre a stomaco pieno. QUesto meccanismo funzionerebbe se la poppa la prendesse dopo... E infatti spesso a merenda ciuccia poco. Quindi andrà a finire che alla lunga sostituirà la poppata della merenda, non quella del pranzo..
QUalcuno mi aiuta a districarmi?

Guarda, per districarti basta che cancelli dalla tua mente completamente il concetto di 'sostituzione della poppata'.
Quello è un concetto errato solo dello svezzamento.

Svezzare=togliere il 'vizio' del seno. Procede per gradoni sostitiendo di sana pianta prima il pranzo, poi la cena e così via contando di prendere i bambini anche per 'fame'.

AS, invece conta sul naturale istinto dei bambini all'imitazione dei grandi. Cercando di imitare i nostri gesti per puro gioco, visto che il loro unico concetto di nutrimento è legato al latte, e non immaginano neppure ci si possa nutrire diversamente.
Pian piano scoprono con quel gioco anche dei gusti piacevoli e che quel gioco, a differenza dei sonaglini, la palla e i peluche, più volte anche quelli 'assaggiati', si mangia e riempie piacevolmente il pancino.

Familiarizzando con questa nuova scoperta, sempre più la scoprono
più stimolante della poppata e lentamente aumentano la proporzione dei 'solidi' rispetto al latte finché, quasi inaspettatamente, arrivano a prenderci tanto gusto da lasciarlo spontaneamente a margine della loro alimentazione, ormai, sufficientemente ricca e variata da completare da sola il loro fabbisogno di nutrienti quotidiano.

Fino a questo momento continuare ad allattarli prima, dopo o durante il pasto dei grandi, oltre a rassicurarli, consente noi di lasciar loro tutta la libertà di assaggiare cosa, quando o no, perché sappiamo che ciò che non avrà assimilato in cibo, lo avrn comunque dal latte. (alimentazione COMPLEMENTARE).

Inoltre, vista la gradualità, la spontaneità e lo spirito di gioco, senza il trauma della sottrazione improvvisa della rassicurante poppata, questo percorso li porta ad acquisire la nuova modalità per nutrirsi come una conquista personale gratificante, piacevole e stimolante.
Probabilmente senza conflitti con il pasto.

È ovvio che non debbano arrivare, quindi, al pasto con un'eccessiva fame perché altrimenti 'giocare' ad imitare i genitori, così come giocare con la palla non potrebbe interessargli essendo 'accecati' dall'urgenza di rispondere ad un bisogno primario. E questo nella loro esperienza di neonati è appagabile esclusivamente con il seno.

Inoltre bere latte alle 12.30, non credo che gli lasci lo stomaco pieno alle 14.00 perché il LM è il nutrimento più facilmente digeribile dall'essere umano. Secondo me ci arriva più che altro carico di risorse energetiche, ma non sazio. Cosa che in ogni caso (anche nel caso della cena), per quanto dicevo prima, non sarebbe di nessun intralcio, anzi!

Quindi secondo me fai bene così.

Insomma: scordati l'idea di sostituire.
Non sarebbe AS ma svezzamento,=sviziamento=forzatura.
Vedrai che tutto ti scorrerà molto più conseguenziale e fluido!
Smile
Vi prego, mamme veterane AS, Smile Smile Smile:
facciamo attenzione.

Se voi che sapete bene in che senso usate l'espressione 'sostituire' la merenda, il pranzo o il pasto, (e io vi conosco e capisco che è un significato diverso dallo 'svezzamento') non è detto, però, che sia così charo per tutti.
Non pensate che otreste creare confusione in mamme che si avvicinano da neofite e che per motivi ovvi, ancora faticano a passare mentalmente dalla logica della pratica consuetudinaria a quella naturale e AS?

So che siamo tutte animate da una specie di istinto ad aiutare le mamme che ci si avvicinano, per questo vi propongo di rifletterci....
Smile
Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
premetto che io faccio baby led weaning (BLW) che pensavo fosse come l'AS ma poi ho scoperto di no, quindi mamme veterane AS correggetemi se sbaglio, ma...
il punto chiave e' proprio che arrivino ai pasti senza fame perche ci mettono un po' a capire che il cibo riempie lo stomaco. quindi fossi in te non mi preoccuperei e continuerei a offrire il seno agli orari di prima. pian piano lei si disinteressera' (pare io non ci sono ancora arrivata)
Federica, Bianca (13 agosto 2011) e Fabio (24 aprile 2014)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
(01-05-2012, 07:02 19)Linda Eva Ha scritto:  Guarda, per districarti basta che cancelli dalla tua mente completamente il concetto di 'sostituzione della poppata'.
Quello è un concetto errato solo dello svezzamento.

Comprendo che la sostituzione dal pasto di latte con un pasto "da grandi" decisa da me nei confronti del figlio dall'oggi al domani è un'idea appartenente allo svezzamento classico.

Ma prima o poi anche nell'AS una sostituzione ci dovrà pur essere, seppur molto graduale e decisa dai figli, altrimenti, se continuasse la complementarietà, finiremmo a 20 anni a fare ancora pasti di latte + pasti a tavola!

O no?001_smile
(01-05-2012, 10:01 22)federicapitu Ha scritto:  premetto che io faccio baby led weaning (BLW) che pensavo fosse come l'AS ma poi ho scoperto di no

che differenze ci sono?
Spippi e Pentolina 29/09/2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
mi e' stato detto che l'unica vera differenza e' che con AS alcuni imboccano e sminuzzano il cibo, mentre con BLW non si imbocca mai e il cibo viene proposto sempre in pezzi di grandezza adeguata affinche' i bimbi possano mangiarlo con le mani (finger food). seguo un forum di blw molto attivo e ho appreso che solo da poco tempo e' "consentito" offrire i cucchiai riempiti per cibi piu' liquidi (ad esempio yogurth), che vengono presi in mano dal bambino che mangia da solo. alla base del blw c'e' che il latte e' la fonte di nutrimento essenziale fino all'anno e il cibo e' gioco e pian piano diventa fonte di nutrimento di pari passo con la capacita' del bimbo di maneggiarlo (riflesso del proprio sviluppo metabolico interno) e di correlarlo alla fame. Quindi non ci si preoccupa di quanto mangia e di conseguenza non ha senso imboccare. Mi sono iscritta a questo forum anche per confrontarmi con altri italiani invece sempre e solo con inglesi che, con tutto il rispetto, di cucina non e' che poi ci capiscano granche'! Tongue
Federica, Bianca (13 agosto 2011) e Fabio (24 aprile 2014)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
(01-05-2012, 10:02 22)spippiblues Ha scritto:  Ma prima o poi anche nell'AS una sostituzione ci dovrà pur essere, seppur molto graduale e decisa dai figli, altrimenti, se continuasse la complementarietà, finiremmo a 20 anni a fare ancora pasti di latte + pasti a tavola!

sì ma coem già ti diceva qualcuna è una sostituzione che viene da tuo figlio non da te! dunque allatta come sempre e offri cibo quando lo mangiate voi, se lo mangia ok, sennò va di sola tetta. Wink Vedrai che il processo di passaggio dalla tetta al cibo avverrà da solo in maniera graduale. Mio figlio ha 28 mesi e si è autosvezzato già da un bel po', ma lo allatto ancora perchè mentre ora latte e cibo sono su uno stesso percorso ad un certo punto prenderanno due strade diverse e non si influenzeranno più di tanto. Stai serena! Wink
[Immagine: as1cF58003D0015MDAwOGQ0fDEyOWp8SWwgbWlvI...NvIGhh.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)