COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Secondogenito:gestione pratica di 2 o più bambini...
#1
Si accettano consigli,trucchi e rimedi!
10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
fascia :-)
Alessandra + Daniele Giaime (7/10/2004) + Giorgia Diana (15/06/2010)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Per i primi mesi la fascia è fondamentale..Il mio piccolino se in fascia dormiva tranquillo per diverse ore e io potevo dedicarmi al primo senza aver sempre l'orecchio teso..Giochi da far fare al più grande in autonomia (se non è piccolissimo) tipo pongo, pennarelli, tempere..
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Aspetto suggerimenti
Erika & Riccardo

[Immagine: 5aILp2.png]

[Immagine: lZrMp2.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Boh... OK, fascia santa subito. Ma per il resto? Onestamente non mi pare di aver attuato accorgimenti particolari (eccetto raccogliere molte pipì di BM in piena regressione post nascita Big Grin)
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
regalino per il primo (pochi non ci pensano pero') quando vengono con la visita a fare un regalino al secondo? troppi cici' cucu' al bebe'?
Alessandra + Daniele Giaime (7/10/2004) + Giorgia Diana (15/06/2010)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Io ho fatto trovare regalino (ho detto che li aveva il fratellino chiudo dentro la manina ..), usato fascia e , allattamento a parte, ho cercato di ritagliar dei momenti con la grande solo nostri.
A volte basta poco , anche mezz'ora o un'ora di tempo esclusivo
Tiziana + Maria (08/10/2010) + Pietro 27/12/2013
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
(23-06-2014, 08:31 20)ERiCa Ha scritto:  Aspetto suggerimenti

ci vuoi dire qualcosa ;-)?
Alessandra + Daniele Giaime (7/10/2004) + Giorgia Diana (15/06/2010)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Differenza di età?

seguo, prendo spunto per quando mi servirà fra qualche anno...
Michela&Leo
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
Un suggerimento offerto direttamente da un figlio unico che ha provato sentimenti di gelosia nei confronti del nuovo arrivato, e di irritazione per l’ estrema fermezza con la quale mia madre mi ha imposto Le sue volontà e le sue decisioni, senza mai tornare sui suoi passi, senza mai indietreggiare dal suo desiderio di maternità.

Mia madre, si sposa nel giugno 2012 con un uomo che dopo le tante difficoltà incontrate dopo la morte di mio padre, riesce a riportare la luce nei suoi occhi , quella felicità e gioia di vivere che aveva perso. La adora , la conforta e la convince subito a programmare un futuro insieme.

Rimane incinta subito; non accetto bene la notizia, la taccio come una forma di egoismo nei miei confronti, avevo bisogno di autonomia , volevo beneficiare di benessere economico, e temevo di dover sperimentarmi, confrontarmi, condividere...

Pochi mesi dopo, l’interruzione di gravidanza. I pianti di mia madre chiusa in bagno, per i grumoli di sangue, corriamo al pronto soccorso, non c’è più niente da fare.Mi rimane un forte senso di vuoto incolmabile , convivo con un sentimento amaro, un forte senso di colpa per l’accaduto, per quella Vita che non avevo amato , che rifiutavo.

Un profondo senso di vuoto che in un primo momento solamente il dolore riesce a riempire. Per quanto la morte faccia parte della Vita, quell’esserino non era ancora nato, troppo giovane e vitale per morire. Tutto quello non fa parte di quell’ordine naturale che regola le cose della vita e della morte.

Dolore, tristezza , rabbia per non aver capito in tempo che sperimentare gelosia e la sofferenza ad essa connessa e trovare modalità per superarla avrebbe costituito per me solo un arricchimento per la mia vita affettiva.

Che sebbene avrei avuto qualcosa in meno (in termini di attenzioni ovvero economici...) ne avrei guadagnato dal punto di vista umano, per quanto la notevole differenza di età, avrei comunque imparato a negoziare, competere, maturare perché non avrei più vissuto al centro di ogni cosa.

Oggi Vorrei solo Ringraziare pubblicamente mia madre, e tutte le madri che lottano positivamente contro il tempo in favore di un incessante desiderio di maternità, e non si preoccupano più di tanto di quale possa essere la reazione emotiva comportamentale del proprio figlio alla nascita del fratello .

La gelosia non deve essere vista in un’ottica negativa, tutt’altro, sebbene il mio protrarsi della condizione di figlio unico , il dovere condividere spazi... a me servirà per vivere il calore del senso di appartenenza e di amore per la mia famiglia.

Questa è la mia esperienza personale che ho voluto condividere con tutte Voi e il percorso che mi sento di suggerire, un processo in cui sarà determinante il ruolo e la determinatezza di ogni mamma.

Un abbraccio di Cuore a tutte, Grazie dell’accoglienza e buon fine settimana.
A presto!
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)