COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

tra il dire e il fare
#1
non riesco a stare manza!
stiamo attraversando un'altra battuta d'arresto. Pietro è poco entusiasta del cibo, all'ora dei pasti chiede pappa in continuazione, allo sfinimento, io accellero i tempi per preparare ma quando ci sediamo a tavola ecco che iniziano le scene, piange, sposta il piatto indica il fornello e chiede altra pappa... a volte vuole il mio piatto e la mia posata (che gli do) e mangia da li altre dopo averlo ignorato inizia a spiluccare qualcosa ma si perde ancora tanto a giocare, fa travasi di cibo e acqua dai piatti ai bicchieri...
io a vederlo così sto male, non insisto anche se a mio parere mangia pochino. lo lascio fare ma dentro di me vorrei gridare! non riesco a non prendere sul personale il fatto che non gradisca il cibo che gli preparo!
Mamma di Pietro nato a luglio 2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Fai un respiro profondo...e non pensare neanche per un momento che tu abbia qualche "colpa"... Sta sperimentando, forse ha poca fame, magari è stanco? Avviene più spesso a cena? Tu come reagisci ai suoi travasi? Per capire, eh! Poi "mangia pochino" durante tutto il giorno? Ha ripreso con il latte in quantità (scusa ma non ricordo se allatti)? Insomma, come al solito asseconda, cerca di stare tranquilla che è una delle tante fasi e passerà! Smile Se é vispo come sempre va tutto bene, stai manza!

[Immagine: age.png]



[Immagine: age.png]
[/url]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Lo so... ti capisco... comunque consolati, se non era il cibo era un'altra cosa.
In ogni caso la disciplina va mantenuta. Il tavolo non può diventare un campo di battaglia, per cui agitarsi, sì, ma entro certi limiti. Se non si comporta in modo da consentire agli altri di mangiare, scendesse dalla sedia ... tanto mi sembra che non voglia mangiare. Ci vediamo a merenda. Se poi si calma e vuole mangiare dopo 5 minuti, va bene, però dobbiamo essere "civili".

Una cosa è certa, non la prendere sul personale. La tua cucina non c'entra niente.
BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Mi è venuto in mente che se Pietro è in piena fase artistico-sperimentale, potresti farti aiutare da lui a preparare, mettilo su una sedia alta o uno sgabello e fatti aiutare a lavare le verdure, a mescolare, ecc...magari poi apprezza di vedere il cibo in tavola che lui ha contribuito a preparare...Wink

[Immagine: age.png]



[Immagine: age.png]
[/url]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
le scene avvengono sia a pranzo che a cena, ormai ho l'ansia dell'andare a tavola (come anche dell'andare a dormire Scared). quando lui sperimenta lo lascio fare a meno che non cominci a buttare acqua in giro, non lo sopporto!
lui chiede sempre la tetta perlopiù la notte oggi ad esempio ha ciucciato x il riposino e poi alle 18.15.
avevo scritto in un'altra sezione del "problema" denti nel senso che siamo arrivati a 18 mesi con 6 denti in bocca e pensavo che forse per questo motivo la masticazioe potesse essere difficoltosà e quindi ecco la motivazione allo scarso interesse per il cibo, ora ne sta mettendo 3 tutti in un colpo e allora ho pensato potesse essere questo il motivo... come dici tu Arkadian se non era il cibo era un'altra cosa....Crying

mamitta seguirò il tuo consiglio di coinvolgerlo nella preparazione....

questa sera ha chiesto tetta alle 18.30 poi verso le 18.45 ha cominciato a chiedere pappa e a portarmi in cucina. il papi era andato a prendere la pizza allora ho cominciato a scaldargli un po' di pasta al forno che a mezzogiorno aveva rifiutato, lo seggo a tavola ed iniziano i pianti, allora lo faccio scendere e continua a piangere. arrivano le pizze e lui chiede "pizza, pizza", lo risiedo a tavola gli do della pizza a pezzetti e urla, gliene do una fetta e si arrabbia perchè non riesce ad addentarla, risultato: un pianto misto ad urla mai sentite. io e mio marito lo ignoriamo e lui trattiene il fiato. a me viene da piangere. smetto di mangiare lo prendo in braccio lo consolo e mi risiedo con lui in braccio tra mille singhiozzi mangia un gambo di carciofo e della frutta. a fine cena piange di nuovo perchè lo metto a terra per riassettare la cucina, quando finisco lo riprendo mi riempe di baci e mi chiede la tetta, dopo una bella ciucciata va a giocare come niente fosse invece io resto fuori fase per un bel po', mi fa sentire una buona a nulla, tira fuori il peggio di me!!!!!!!!!

Arkadian concordo sul fatto che la disciplina vada mantenuta ma secondo me è ancora troppo piccolo x comprendere le conseguenze delle sue azioni, infatti se io lo faccio scendere quando vedo che gioca e non mangia è possibile che lui pianga e se gli spiego che non va bene giocare con il cibo e poi lo risiedo lui riprende a fare quello che stava facendo.
Mamma di Pietro nato a luglio 2011
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Ma non è che semplicemente in quei momenti gli fanno male i denti e confonde la sensazione di sollievo che gli da il cibo con la fame? Giacomo quando ha mal di denti tende a voler mettere in bocca qualche cosa, spesso la tetta, ma a volte cibo più solido. Prova a mettere nel frizer della verdura tipo carote o sedano e dargliela fredda o dargli cose dure (dico questo perchè funziona in generale ma in verità Giacomo non ci casca mai, sempre di tetta si finisce!!!).
Magari in quel momento il dente spinge e lui urla di dolore e tu pensi sia rabbia. Prova a spiegargli (se pensi possa essere questo) che sono i denti che gli fanno male, che poi passa ecc.
[Immagine: 67rgp1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Mi sentirei di dirti di stare tranquilla, anche se capisco che non sia facile.
In un modo o nell'altro tutti abbiamo vissuto situazioni difficili a tavola, ma come ti hanno già detto sono fasi. L'importante è non forzare e non prenderla sul personale. La tua cucina è perfetta!
Ti dico questo perché ho vissuto anch'io situazioni come quella che descrivi.
Nel nostro caso l'uscita dei dentini (e anche il periodo che precedeva il taglio vero e proprio della gengiva) influiva tantissimo sull'umore della piccola e anche sul suo appetito.
So che ci sono persone che dicono che non si può dare la colpa sempre ai denti ma invece ti assicuro che per noi ogni dentino era sinonimo di scarso appetito, irritabilità, fatica ad addormentarsi seguita da numerosi risvegli.
Così come conosco mamme i cui bimbi non mostravano alcun fastidio apparente.
Ogni bimbo è a se.
Nel tuo caso proverei a tenere il piccolo un po' in braccio mentre mangi tu e lasciarlo liberamente spiluccare dal tuo piatto cercando di non mostrare troppo interesse per ciò che fa.
Io facevo così qusndo la piccola era nervosa o appariva svogliata a tavola, e notavo che si tranquillizzava parecchio.
Un altra cosa per esperienza: se puoi cerca di non riproporle il pasto che ha avanzato a pranzo o a cena
La mia bimba l'ha sempre rifiutato una seconda volta, forse perché si ricordava del rifiuto al pasto precedente, chi lo sa...
Cerca di stare serena, tutto passa
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
(22-01-2013, 06:54 06)StellaLuna Ha scritto:  Mi sentirei di dirti di stare tranquilla, anche se capisco che non sia facile.
In un modo o nell'altro tutti abbiamo vissuto situazioni difficili a tavola, ma come ti hanno già detto sono fasi. L'importante è non forzare e non prenderla sul personale. La tua cucina è perfetta!
Ti dico questo perché ho vissuto anch'io situazioni come quella che descrivi.
Nel nostro caso l'uscita dei dentini (e anche il periodo che precedeva il taglio vero e proprio della gengiva) influiva tantissimo sull'umore della piccola e anche sul suo appetito.
So che ci sono persone che dicono che non si può dare la colpa sempre ai denti ma invece ti assicuro che per noi ogni dentino era sinonimo di scarso appetito, irritabilità, fatica ad addormentarsi seguita da numerosi risvegli.
Così come conosco mamme i cui bimbi non mostravano alcun fastidio apparente.
Ogni bimbo è a se.
Nel tuo caso proverei a tenere il piccolo un po' in braccio mentre mangi tu e lasciarlo liberamente spiluccare dal tuo piatto cercando di non mostrare troppo interesse per ciò che fa.
Io facevo così qusndo la piccola era nervosa o appariva svogliata a tavola, e notavo che si tranquillizzava parecchio.
Un altra cosa per esperienza: se puoi cerca di non riproporle il pasto che ha avanzato a pranzo o a cena
La mia bimba l'ha sempre rifiutato una seconda volta, forse perché si ricordava del rifiuto al pasto precedente, chi lo sa...
Cerca di stare serena, tutto passa

che "bello" leggere di esperienze simili. ieri sera e questa mattina a colazione si è ripetuto il ciopione, urla grida pianti. anche io ho notato che se è in braccio a me si tranquillizza e qualcosa mangia (che poi è il meno).
sto prendendo le misure con questa nuova fase, spero di farcela a sintonizzarmi con lui prima che passi, vederlo così disturbato è un tormento!
Mamma di Pietro nato a luglio 2011
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)