COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

Smettere di allattare. Come si fa?
#1
Eccomi al bivio. La mia bimba ha 21 mesi, vorrei cominciare pian piano a togliere gradualmente il seno, senza i pianti ai quali, secondo tutti, dovrei assistere senza cedere... Leggo e sento  spesso che le mamme ad un certo punto decidono. Io non sono così ferma nè ho motivi così validi da farmi diventare categorica, perciò vorrei sapere come si fa a farlo con dolcezza. È possibile? Mi sto auto illudendo? 
Ora è estate e siamo insieme tutto il giorno, lei  cerca il seno la sera prima di dormire ( a volte dorme senza) e 1-2 risvegli notturni, e poi durante il giorno di sicuro un po' prima dei pasti o il pomeriggio/sera. È molto decisa. Urla "pappa pappa" e cerca di spogliarmi e se non sono fulminea nell'accontentarla piange disperata.
Ecco, la mia decisione non è ferma, sia io che lei abbiamo ancora bisogno di allattare... Però voglio gradualmente e dolcemente smettere... Come si fa?
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Sono curiosa anche io di saperlo...
Mio figlio non ha orari così precisi per la richiesta di seno quindi io sto cercando gradatamente di diminuirne la frequenza "distraendolo" con un po d'acqua o qualcosa da mangiare se ha fame/sete. Se invece vuole ciucciare per avermi vicina, per il contatto, lo prendo in braccio e facciamo qualche gioco tutto speciale e lo riempio di coccole.
Ah, cosa che mi ha cambiato la vita, di notte ho chiuso la latteria. Quando mi sono accorta che non era una richiesta di cibo per fame ho subappaltato la questione figlio al papà! Io lo addormento con il seno, sempre! poi il babbo lo mette nel suo lettino e se si sveglia ci pensa lui!
Lo so che sono fortunata ad avere un compagno così disponibile (anche se secondo me dovrebbe essere la regola)ma da quando ho smesso di allattarlo di notte si sveglia al massimo una volta (ci sono comunque notti un po più turbolente ma sono decisamente di più quelle in cui fa tutta una tirata... :-)! ).
Un altro trucchetto che uso è quello di indossare vestiti con cui è impossibile allattare...

C'è da dire che anche l'età del piccolo influisce: mio figlio ha 11 mesi quindi forse è più malleabile della tua...
Ma sono sicura che non ci saranno né urla né stridori di denti perché se sei convinta delle tue scelte e indirizzi i tuoi comportamenti in questa direzione piano piano prenderà altre abitudini!
In bocca al lupo comunque!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
Ti consiglio di rivolgerti ad una consulente per l'allattamento, ti aiuterà a portare a termine il vostro percorso nel migliore dei modi. In più, dove vivo io (Bari) c'è un'associazione di ostetriche e mamme che offre assistenza per tutte le fasi dell'allattamento ma credo che ne siano un po' ovunque. L'allattamento è stato per voi un periodo così bello ed hai assolutamente il diritto di viverlo bene sino alla sua naturale conclusione
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Grazie per le risposte. La notte non posso delegare nessuno perché il papà è spesso assente per lavoro, quindi anziché procedere ad intermittenza ho creduto sia necessario mantenere quelle serali/notturne/mattutine anche perché così mi risulta più facile calmare la bimba...spero di non sbagliare. Adesso si sta svegliando un po' meno di notte, a volte arriva addirittura fino alle 6/6.30 del mattino prima di chiedere il seno, anche se poi ricomincia a dormire. Ho notato che maggiore è il tempo che trascorre con me e più frequenti sono le richieste, e questo lo vedo in questi giorni che siamo insieme tutto il giorno. Magari con il rientro al nido ed al lavoro le richieste torneranno più sporadiche, o forse no... La mia esigenza di smettere è dettata dall'incalzare delle sue richieste e dalla sua insistenza, adesso si fa capire più che bene e non solo da me! Ho paura che più vado oltre e più difficile sarà finire. Ecco forse questa è la mia maggior paura. A volte penso che sarebbe stato più facile smettere quando era molto più piccola, ma questo è dettato dalla mia incapacità di dire No alle sue richieste e quindi sono sbagliata
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Inizio dalla fine. Io penso che la tua incapacità di dire no alle sue richieste in tema di allattamento dimostri quanto tu NON sia sbagliata. Il comportamento dei bimbi e delle loro mamme è molto dettato dall'istinto, quello che ha permesso alla nostra specie di non estinguersi fino adesso. L'allattamento è un bisogno per i piccoli, almeno fino ai 3 anni circa (in media, a volte di più, a volte di meno), quindi tua figlia lo reclama e tu sei portata ad accontentarla. Giusto così.
Spero che qualche mamma che ha già vissuto la fine di un allattamento intervenga per portarti la sua esperienza, comunque leggendo anche in questo forum si trovano racconti molto belli di mamme che si ritrovano da un giorno all'altro (o quasi) con un figlio che smette di chiedere il seno, ormai soddisfatto. Il fatto che questo sia un momento particolarmente "intenso" per te non significa che l'allattamento dovrà essere, da questo momento in poi, sempre più "intenso". Forse la piccola approfitta della tua presenza continua per fare il pieno di te... O forse sta attraversando una fase particolare di crescita...
Se il problema sono le modalità di richiesta, ho anche sentito consigliare da operatrici de La Leche League di parlare al bimbo per far sì che il momento poppata diventi un evento intimo mamma-bimbo. Intorno ai due anni il pupo dovrebbe capire la richiesta.
Infine, concordo con mammakoala, rivolgiti a un'esperta e sfogati con lei, di certo saprà trovare le parole per sostenerti e per farti sentire meno sola in questa fase, oltre che darti consigli pratici magari su come parlare a tua figlia. Io guarderei sul sito de La Leche League se ci sono operatrici vicino a dove abiti.
Spero di averti un po' rassicurata... Un abbraccio.
____________________
pasticcino: 1/4/14
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Ri-ciao. Sto guardando un po' di libri in rete, ho trovato questo che forse ti può aiutare: "sapore di mamma", di Paola Negri.
Prova a guardare le recensioni qui:
http://www.bambinonaturale.it/sapore-di-mamma/BN0018/
____________________
pasticcino: 1/4/14
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
Ciao, anche io sto smettendo di allattare mio figlio di 19 mesi perché sono incinta e mi fa malissimo il seno. Io sono per il graduale togliendoli magari le poppate meno importati facili da rinunciare, siamo a 2 poppate diurne e 1 serale ovviamente quelle notturne più difficili. Io ho iniziato con quelle diurne, distraendolo, offrendo altro , anticipandolo quando so che vuole poppare dandogli qualcosa da fare, uscire e prediligere il movimento , facendo intervenire il papà. A volte semplicemente parlandogli dicendogli che la tetta riposa e che non si può avere sempre. Si passa dall allattamento a richiesta a quello deciso dalla mamma , io sto facendo un po e un po vedo di volta in volta fino a quanto riesce a tollerare una poppata in meno. Vado a tentativi rispettando anche lui. La sera gli do la poppata per dormire ma gli dico se non si addormenta entro tutte le ninna nanne dorme senza tetta e alla fine gli dico basta e dorme senza. Poi gli dico anche che la tetta fa nanna come te e se ti svegli ti do l acqua, la tetta te la do quando si sveglia il sole. Poi ognuno si inventa quello che vuole. A me a volte funziona e a volte no magari fa solo una poppata in meno accettando volentieri l acqua. Non sono d accordo con la teoria di fargli piangere se faccio intervenire il papa diventa una belva. Ognuno ha i suoi tempi e gradualmente matureranno. Bisogna avere pazienza e guidarli piano piano.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Ho letto e riletto le vostre risposte e vi ringrazio. Sto provando a distrarla e ad anticipare il senso di fame e spesso funziona. Rispetto a 15 giorni fa sembra si sia calmata un po' però devo dire che probabilmente era disturbata dallo spuntare dei 4 canini e dal conseguente mal di pancia, infatti mangiava meno e prendeva più seno. Adesso sto provando a parlarle dopo un po' che l'ho attaccata al seno, le propongo qualcosa, tipo un giro, un po' d'acqua, qualsiasi cosa, e la poppata dura meno. Quando vuole il seno adesso provo a dirle che lo avrà dopo aver fatto una determinata cosa, tipo "va bene, andiamo a sedere e fai la pappa -così chiama il seno-oppure aspetta che mamma finisca questa cosa e poi fai la pappa..." Lei deve sentire accolta la sua richiesta, un No non lo digerisce, forse è normale,non lo accetterei neanche io. La notte sta dormendo di più, mi fa strano dirlo, ma sempre più spesso si sveglia direttamente al mattino un paio di volte...non mi sembra vero! Di giorno la richiesta di senó è come capita, di meno rispetto a 15 giorni fa, ma lo chiede, soprattutto quando vuole dormire. Ieri, ad esempio, mi ha sorpresa perché ha chiesto il seno, io le ho proposto un po' d'acqua e poi il ciuccio (che già usa da un anno per dormire) e l'ha accettato e si è addormentata.... Per ora continuo la mia esperienza e osserverò l'andamento, non so quanto tempo durerà questo "slattamento" nè se vi riuscirò, ma senz'altro ho bisogno del vostro conforto e confronto.
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
Comprerò senz'altro il libro che mi ha consigliato zannab sapore di mamma, già dal titolo mi piace!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
;-)
Sembra utile sia per chi ha voglia di continuare ma trova piccoli ostacoli sia per chi decide che è meglio smettere.
Ho visto che qui sul forum ci sono 2 discussioni a riguardo, con commenti sempre molto positivi.
In bocca al lupo...
____________________
pasticcino: 1/4/14
Cita messaggio
Piaciuto da:


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  smettere di allattare Carla 70 8.649 26-01-2013, 11:38 23
Ultimo messaggio: chiaraC
  mi sono resa conto di essere pronta a smettere, e ora? ameliaedaniele 19 2.592 01-06-2012, 11:09 23
Ultimo messaggio: ameliaedaniele
  vorrei smettere di essere il suo ciuccio!!! raffika83 18 3.122 04-02-2012, 04:47 16
Ultimo messaggio: sonica60

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)