COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti

SOS nido
#1
ho davvero bisogno di un consiglio...
Franco va al nido da quando ha 5 mesi, le tate non hanno mai brillato per elasticità mentale (no pannolini lavabili, no prodotti personali per l'igiene, no AS...) ma comunque finora è andata bene: lui sembrava andare volentieri e quando lo andavo a prendere era sereno e tranquillo.
Ora è più o meno da dicembre (da quando ha 9 mesi e mezzo circa) che ha iniziato a protestare quando lo lascio (fa la faccia mogia, o a scelta strilla come un ossesso), quando lo vado a prendere ha una faccia sconvolta e si sbraccia tutto del tipo "mamma mamma prendimi subito non mi lasciare qui un secondo di più" (sarà felice di vedermi, ma comunque non mi sorride affatto: si sbraccia e basta) e quando lo porto a casa è noioso finchè non lo metto a dormire dopo cena.
Visto queste reazioni e un po' di tosseraffreddorecatarroecc ho cercato di tenerlo un po' più spesso a casa, finchè non siamo rimasti a casa poi due settimane di fila durante le vacanze. Oggi l'ho riportato (ok, dopo 15 giorni) e ha pianto tutto il tempo, ha mangiato pochissimo e quando sono andata a riprenderlo aveva due occhi rossi così (e che cavolo potevano anche chiamarmi però...).

tanto per rendere l'idea, secondo le tate a nido protesta e fa il furbetto perchè io a casa lo abituo male perchè ce l'ho sempre in braccio (non commento se no mi inc@##o per l'ennesima volta).

altra cosa: in questi 15gg in cui siamo stati a casa ha improvvisamente iniziato a gattonare e tirarsi in piedi da solo (per carità, prima o poi doveva iniziare... ma ha iniziato proprio dopo un po' di giorni di fila che era a casa, sarà un caso?), ora viaggia come un missile per tutta la casa a fare disastri e rincorrere i gatti. Oggi al nido mi hanno detto che non si è mosso di un millimetro dal tappeto, altro che gattonare. E nemmeno se gli davano le mani si metteva in piedi: sciopero totale.

Ora.... io sono preoccupata. Non credo che lo trattino "male", ma secondo me lui non è per niente felice. Forse prima andava meglio perchè c'erano meno bambini e gli dedicavano più tempo, oppure perchè essendo più piccolo otteneva più coccole, ma io ho la sensazione che ora lo trattino da bambino noioso e lo piantino tutto il tempo per i fatti suoi su sto tappeto.

Non so cosa fare... Aiuto...
[Immagine: foxfoxsbu20100225_0_Fanco+is.png]

[Immagine: catcatcrd20120612_1_Alessandra+is.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#2
Guarda Isotta secondo me i tuoi dubbi sono legittimi e a mio modo di vedere faresti bene a discuterne con le educatrici... è vero che i nove mesi o giù di lì sono un'età in cui gran parte dei bimbi hanno la sindrome da abbandono quindi iniziano a comprendere di non essere un tutt'uno con le loro madri e hanno paure conseguenti, però secondo me non esiste che delle educatrici si permettano di criticare il tuo modo di esser mamma e soprattutto si mettano a parlare di un bambino di dieci mesi come di un furbetto abituato male e lo piantino sul tappeto da solo
Alessia + Emma (01.11.06) + Tobia (01.05.10)
Cita messaggio
Piaciuto da:
#3
(13-01-2011, 11:21 23)aleberto Ha scritto:  non esiste che delle educatrici si permettano di criticare il tuo modo di esser mamma e soprattutto si mettano a parlare di un bambino di dieci mesi come di un furbetto abituato male e lo piantino sul tappeto da solo

Sono d'accordo!!
Pensa anche però che spesso insieme a dei progressi i bambini attraversano dei periodi di regressione che probabilmente gli servono per "ricaricare le batterie".
Il mio bimbo grande quand'era al nido ha attraversato un periodo simile (però dopo l'anno) e poi ho scoperto che è stato in concomitanza con l'inserimento di altri bimbi più piccoli che piangevano molto. Le tate erano splendide, posso garantirlo, ma lui è un sensibilone e portava a casa le emozioni che raccoglieva dagli altri bimbi. In fondo sei una "mamma in ascolto" del tuo bambino quindi anche lui sarà aperto ed empatico con ciò che lo circonda!
Cita messaggio
Piaciuto da:
#4
Io concordo in pieno con Alessia e anche quel che dice Mamò sull'eventuale inserimento di altri bambini.
Di sicuro anche a me manderebbe in bestia questa cosa "secondo le tate a nido protesta e fa il furbetto perchè io a casa lo abituo male perchè ce l'ho sempre in braccio"....no, non lo potrei accettare.
So anche di tanti bambini che dopo un inserimento sereno hanno avuto il periodo di repulsione, come sta succedendo a Franco....mi diaspiace non poterti essere di aiuto....di sicuro mi confronterei con le tate del nido anche per valutare l'opportunità di una pausa.
Ci vorrebbe Chiara data al sua esperienza professionale, ma è da un po' che non si vede!
[Immagine: an1cE-3Hg3D0015MTU1bHp8MzE3NTU2MGRhfENhd...2NoaSE.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#5
Isotta io posso parlare per esperienza indiretta perchè mia mamma è maestra in un nido, secondo me è un "periodo". Poi considera che dopo 15 giorni che è stato a casa con te è normale che tornare al nido sia dura! La mamma è sempre la mamma! Io penso che le tate del nido si siano espresse male oppure non abbiano tanta esperienza: probabilmente vedono dei cambiamenti o delle regressioni in Franco e le hanno additate a te ignorando il fatto che sono perfettamente normali! Non a caso in questo momento di grande cambiamento (locomozione) tuo figlio ha bisogno di certezze, e quale maggior certezza se non la mamma?! Wink
[Immagine: as1cF58003D0015MDAwOGQ0fDEyOWp8SWwgbWlvI...NvIGhh.gif]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#6
Concordo con le altre. Aggiungo solo che non puoi stare con il dubbio che tuo figlio non sia felice... altrimenti ti amareggi ogni giornata che vivi. Se il nido non ti dà certezze, prova con una soluzione alternativa.
Io, quando ero all'università, facevo da baby-sitter ad un bimbo (splendido) di 11 mesi. Lui, dopo qualche mese di nido, non ne aveva più voluto sapere: piangeva disperatamente (oltre che si ammalava sempre). Quando la madre lo affidò a me, tutto rientrò nella normalità. Iniziò a camminare e a parlare... io lo adoravo e lui adorava me. I bimbi così piccoli hanno bisogno di un rapporto esclusivo. Prova a cercare qualcuno di cui ti fidi, magari ancora meglio se parente.
In bocca al lupo! Em3600
Cita messaggio
Piaciuto da:
#7
(14-01-2011, 01:38 13)LottaCate Ha scritto:  So anche di tanti bambini che dopo un inserimento sereno hanno avuto il periodo di repulsione, come sta succedendo a Franco....mi diaspiace non poterti essere di aiuto....di sicuro mi confronterei con le tate del nido anche per valutare l'opportunità di una pausa.
Ci vorrebbe Chiara data al sua esperienza professionale, ma è da un po' che non si vede!


Io faccio la maestra nella scuola dell'infanzia, e ho lavorato negli asili nido per tre anni ad "inizio carriera", e in effetti sia nell'una che nell'altra situazione è normale la crisi d'inserimento dopo settimane o mesi. Non è che capiti a tutti, ma quando succede è considerato perfettamente normale. Non so se è quello che sta succedendo a voi, ma anch'io parlerei con le tate, magari chiedendo un colloquio individuale: loro dovrebbero essere preparate anche ad ascoltare le ansie e i timori delle mamme, e a rassicurarle. Certo, se la loro idea è che tenendolo in braccio gli fai del male forse sei tu che devi rassicurare loro, magari andando armata di letteratura dalle tate come altre vanno dal pediatra... Angel
Cita messaggio
Piaciuto da:
#8
Quasiasi cosa farai, cerca di non restare nel dubbio. In casi estremi, valuta il cambio di nido. Ma forse un colloquio con la coordinatrice (anche riferendo le risposte date) può aiutare a ristabilre ordine e serenità. Ricorda però che per quanto triste possa esser per noi mamme, è bene aver un bimbo che manifesti le sue emozioni e non le reprima. Ovvio che le manifesti con te, che sei la madre.
Giorgia ha il suo giorno (e notte... lasciamo perdere) peggiore al lunedì, guarda caso dopo due giorni che sta con mamma e papà e va in visita dai nonni etc. Non voglio immaginare così sarà lunedì prossimo dopo quasi 15 giorni di malattie varie in 18 giorni e 3 inserimenti di bimbi della sua età (finora era la più piccina) in questo mese ---
Parlane apertamente, vedi cosa ti rispondono, togliti ogni dubbio e di' loro chiaro e tondo che cerchi il dialogo proprio perchè la struttura ha la tua fiducia. Se poi ti accorgi che (non per colpa tua) tale fiducia non è sata ben corrisposta, allora valuterai alternative. Fino ad allora, beato chi ha il marito che guadagna bene e può permettersi di non lavorare fino alla materna, o che ha i nonni vicini, in buona salute ed in pensione: noi altre facciamo quello che possiamo, e spero che i nostri cuccioli potranno ora e un domani capirci e magari perdonarci
[Immagine: moP4p1.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#9
grazie ragazze, davvero.
ora in effetti devo cercare di calmarmi un attimo e poi (forse) proverò a parlare con le tate... il problema è che avevo già cercato di parlare con una di loro (una delle due che avevano curato l'inserimento di franco) circa un mese fa quando era diventato evidente (a me, almeno) che qualcosa era cambiato. E pur non sapendone niente anche io mi ero chiesta (e avevo chiesto a lei) se il periodo di crisi potesse essere magari imputabile all'inserimento di altri bambini (ma ste mamme... ma quanto ne sanno?? Em0200). Lei mi aveva risposto che no, assolutamente, non era cambiato niente e lei non aveva notato niente di diverso in Franco. Se posso proprio dirla tutta, quando (molto serenamente, giuro) le avevo chiesto se fosse "successo qualcosa" al nido ha fatto una faccia tipo "belin mi ha beccato" per poi rasserenarsi quando le ho spiegato cosa intendevo.

ad ogni modo, oggi il vaso è traboccato... l'ho portato alle 7:45 circa, alle 10:30 mi hanno chiamato perchè secondo loro aveva la congiuntivite (io stamattina avevo chiesto di essere chiamata se avesse pianto tutto il tempo, che sarei andata a prenderlo prima), vado a prenderlo e, oltre al fatto che la congiuntivite non ce l'aveva, vedo la seguente scena: una tata da sola (quella dell'inserimento) che cantava seduta per terra circondata da 10 bambini per lo più urlanti, fra cui Franco, con una scarpa sola (l'altra ho poi scoperto che si trovava su un altro piano), seduto dietro di lei che piangeva sommessamente guardando il pavimento. Una scena tragica, davvero, potete immaginare quanto mi si sia stretto il cuore...
Lo prendo in braccio, faccio per andare via (erano quasi le 11) e la tata mi fa "ah non l'ho ancora cambiato, vuoi che te lo cambi prima che tu vada a casa?". NON L'HAI ANCORA CAMBIATO????? Avrei avuto voglia di girarle la testa come un polpo, invece le ho solo fatto notare che io ero uscita di casa alle 7 ed erano 4 ore che franco era con lo stesso pannolino. Ma se sono proprio pieni o hanno fatto cacca li cambiamo prima, mi ha detto.

Detto ciò... mi sa che piuttosto non cambierò la macchina, ma ho ufficialmente iniziato a cercare una babysitter...
[Immagine: foxfoxsbu20100225_0_Fanco+is.png]

[Immagine: catcatcrd20120612_1_Alessandra+is.png]
Cita messaggio
Piaciuto da:
#10
beh secondo me cara fai bene... o anche un nido migliore... io ti dirò mi son trovata benissimo in quello frequentato da emma
Alessia + Emma (01.11.06) + Tobia (01.05.10)
Cita messaggio
Piaciuto da:


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)