COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezzamento per tutti


Allergie!
#21

(10-04-2012, 11:28 11)Linda Eva Ha scritto:  Ti rispondo quotando Riki. Smile

??????

10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio
#22

(10-04-2012, 12:23 12)cancy Ha scritto:  
(10-04-2012, 11:28 11)Linda Eva Ha scritto:  Ti rispondo quotando Riki. Smile

??????

Si, Cancy, ho quotato il post di Alessimdon, che quota il tuo, tutti in risposta a Rikierikki che dite quello che avrei risposto io....
Pensavo sarebbe stato più semplice. ahahah....

Ora vado ad editare inserendo una semplice virgola! Smile

Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
#23

Scusa Linda Eva ma questi giorni non sono proprio in forma...

10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio
#24

(10-04-2012, 04:56 16)cancy Ha scritto:  Scusa Linda Eva ma questi giorni non sono proprio in forma...

mi dispiace, Cancy.
Comunque, effettivamente, senza virgola e invio era poco chiaro.


e ora: come predicare bene e razzolare male!

Oggi fatta pasta al pomodorini freschi e tonno.
Poi mi sono accorta che c'erano delle fragole da finire.

Bomba istaminica sganciata!
Smile

Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
#25

(10-04-2012, 11:28 11)Linda Eva Ha scritto:  
(10-04-2012, 10:50 10)alessimdon Ha scritto:  
(10-04-2012, 10:06 10)cancy Ha scritto:  
(09-04-2012, 04:47 16)rikierikki Ha scritto:  mi sembra una pagina di mamme che seguono tabelle di introduzione alimenti

No però con bimbi potenzialmente allergici credo sia da genitori responsabili evitare gli accumuli,non si è mai detto di aspettare tot o "introdurre" prima Tizio di Caio.La prima volta che Ale ha mangiato la pasta al pesto si è ritrovato il culetto rosso ma non ho pensato come prima cosa "oddio è allergico!"Ho pensato che magari la sera prima aveva mangiato omelette e a pranzo pomodori.Quindi ho lasciato passare qualche giorno e quando è capitato una giornata senza potenziali allergizzanti ho rifatto il pesto:no problem.
E'un buon sistema per tranquillizzare le mamme e soprattutto non far eliminare certi alimenti dalla dieta del bimbo solo per una reazione da accumulo


Sono d'accordo: e' un dato di fatto, se i genitori sono allergici i figli potenzialmente lo sono di piu' degli altri, e meglio accorgersene con un brufolino e identificare che dover intervenire di cortisone (o peggio).

Ti rispondo quotando,
Riki. Smile

sì ma qui si quota a partire da dei ritagli Wink
infatti io non parlavo di bambini potenzialmente predisposti ad allergie alimentari
mi sembra che l'autrice del tread avesse parlato di allergie di tutt'altro tipo che non sono correlate a quelle alimentari
e io pure mi riferivo a casi di genitori non aventi allergie alimentari

Erika & Riccardo

[Immagine: 5aILp2.png]

[Immagine: lZrMp2.png]
Cita messaggio
#26

Che dirti, Riki, a me anche dal taglio fin dalla prima domanda questo post non ha fatto l'impressione che ha fatto a te....

E in ogni caso, penso che chiarirsi le idee fa solo bene.
Un conto stare 'manzi' un conto essere ignari o procedere con delle insicurezze. No? Smile
Invece, chiarirsi i termini della questione, sgombra il campo da remore varie.

Em0200 2/10/2007 Tartarughino
Em3600 27/6/2010 Torello
Cita messaggio
#27

(10-04-2012, 08:21 08)estrellita Ha scritto:  a noi è successo questo: casualmente si è sbafato un po' di pasta al pomodoro, cosa che non gli era mai successa, in 3 pasti filati per una serie di curiose coincidenze.
il giorno dopo aveva una chiazza rossa sotto il mento che io ho collegato al pomodoro. ci ho spruzzato sopra latte 3 o 4 volte di fila aspettando che asciugasse per rimetterglielo ed è sparita.
poi a pasqua e ieri nei vari pranzi epocali gli è toccato di nuovo il pomodoro, ma fino ad ora nessuna reazione.
quindi credo che la nostra estate, che mangiamo pomodoro pure a colazione, potrebbe essere salve!
lo controllo sempre per vedere che non venga fuori qualcosa di strano dopo che mangia, ma questa è stata l'unica volta!

Successo anche a noi e più volte, anche ieri sera che abbiamo mangiato pizza; io l'avevo imputato al fatto che sbava tantissimo praticamente da sempre, quindi ha bavetta quasi fissa, visto che in 10 minuti a volte infradicia la maglietta, e pensavo a un'irritazione da sfregamento... comunque con un po' di crema weleda è sempre passata nel giro di un giorno. Il mio latte io non riesco proprio a farlo uscire, non so che potenza da idrovora abbia giuggino! Smile io non ne vedo neanche una goccia fuoriuscire da un anno, ormai... forse se ripesco il tiralatte...Angel


[Immagine: age.png]



[Immagine: age.png]
[/url]
Cita messaggio
#28

(11-04-2012, 05:51 17)mamitta Ha scritto:  Il mio latte io non riesco proprio a farlo uscire, non so che potenza da idrovora abbia giuggino! Smile io non ne vedo neanche una goccia fuoriuscire da un anno, ormai... forse se ripesco il tiralatte...Angel

io a seconda di dove premo niente...zero!
all'inizio panico tipo "oddio non ho latte, è finito!!!"
poi ho capito che non sta sempre nello stesso punto e lo cerco...Tongue
Cita messaggio
#29

(07-04-2012, 06:37 18)cancy Ha scritto:  
(07-04-2012, 01:18 13)Linda Eva Ha scritto:  Chi mi può chiarire questo meccanismo?

Posto che non ho capito bene il dubbio direi che forse dobbiamo chiarirci le idee per quanto riguarda allergie e intolleranze e come funziona il nostro apparato digerente.
Il compito del sistema immunitario è difendere l'organismo dagli estranei, potenziali nemici, che potrebbero causare danni.Nessuno ci pensa mai ma con l'alimentazione introduciamo nell'intestino una vagonata di estranei ed è compito del sistema immunitario intestinale (detto poco scientificamente) capire chi è buono e ci serve (nutrienti) e chi può far danno.Nei neonati l'intestino non è ancora maturo anche da questo punto di vista,perciò la cosa importante degli assaggi è che cosi si espone l'intestino a dosi piccolissime di potenziali allergeni,pian piano impara a capire (e lascia entrare nell'organismo) solo i nutrienti.L'allergia è una risposta del sistema immunitario mediata da anticorpi verso una sostanza che per altri è innocua.L'allergia è immediata e basta anche una dose bassissima di allergene a scatenarla.
L'intolleranza è più subdola perché, nonostante molti sintomi siano uguali,non coinvolge il sistema immunitario e spessissimo è dose dipendente,cioè più si mangia di quella cosa e più probabile è la reazione.Un esempio che chiarisce:l'allergia/intolleranza al latte vaccino.
Ci sono soggetti allergici alle proteine del latte per i quali è impossibile berlo e la reazione si scatena anche se il latte fa parte che so di una torta.Ci sono poi gli intolleranti al lattosio,quei soggetti che non hanno abbastanza enzima digestivo lattasi e quindi se assumono quantità di lattosio eccessive non riescono a digerirlo,per cui si scatenano i sintomi.Questi ultimi magari possono bersi un cappuccino ma non una tazza di latte,o magari una tazza si ma se non hanno mangiato insaccati (che quasi sempre lo contengono).
Credo che per le intolleranze valgano i ragionamenti dei post precedenti sugli accumuli di allergeni e di cibi già ricchi di istamina che coinvolge il sistema immunitario.Ricordandoci però che il sistema immunitario dei nostri cuccioli non è ancora perfettamente efficiente e alcune reazioni (soprattutto gli arrossamenti) si hanno all'inizio e magari poi spariscono,l'allergia non sparisce

mi trasferisco in questo thread, dopo aver segnalato il link nell'altro piu recente thread http://www.autosvezzamento.it/forum/Thre...vezzamento
Allora mi viene da concludere che quando i medici suggeriscono di dare certi cibi oltre l'anno, piuttosto che fare assaggini, è per tagliare la testa al toro; non mangi, no-problemi. Ma secondo voi, cominciare assaggini di cibi allergizzanti o che liberano istamina, dopo l'anno o 6 mesi prima, fa molta differenza nell'aiutare l'organismo a capire come gestirli?
Altra domanda: avevo letto tampo fa e non ricordo dove, che le linee guida americane hanno tolto l'uovo dalla lista dei cibi allergizzanti. L'avete sentito?
Altra curiosità sulle allergie.
Mio marito da pochi mesi si è accorto di non tollerare le pesche, gli fa reazione alla gola, si irritano le mucose, e questo non succedeva mai anni prima, mentre io che ero allergica in maniera da pazzi a polvere e pelo del gatto e coniglio, non ho piu le reazioni così forti da anni. Possono cambiare negli anni le entità di reazioni dell'organismo. E magari lo stress e la vita in un certo periodo puo condizionare quanto rispondiamo violentemente a certi allergeni? Addirirttura puo essere a quanto ho visto in mio marito che l'allergia si presenti ad una certa età? O mi direte che era latente ma l'organismo apparentemente non manifestava nulla.
Comunque...sì mi piacerebbe avere un vostro parere su quel link http://www.allergyverona.it/all__alimenti.htm ,visto al momento solo un errore sui semi di ricino, che sapevo essere mortali se ingeriti.

mamma di un pupetto nato a fine agosto 2010 e di una pupetta nata in dicembre 2012
Cita messaggio
#30

il link é un elenco di cose a cui gli esseri umani sono allergici.Non credo sia utile a un genitore che si avvicini allo svezzamento perché non tutti i bambini sono allergici.Per la questione dei 6 mesi:la famosa finestra 4/6 mesi di un' altra discussione

10900 Ale 17/07/2010
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione / Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
Ultimo messaggio da LiLi
03-03-2011, 03:16 15
Ultimo messaggio da arkadian
05-02-2011, 11:51 23

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)