COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezzamento per tutti


Genitori che non usate più i pannolini, a rapporto!!!
#11

Vale ma il post di arkadian e' di due anni fa!!:-D.
Comunque io sto facendo con giorgia piu' o meno come fai con la piccola. la lascio un po' sbollire da sola, dicendole chiaramente che IO non voglio essere trattata cosi'.

Alessandra + Daniele Giaime (7/10/2004) + Giorgia Diana (15/06/2010)
Cita messaggio
#12

Blackbird le possibilità sono tante:

[Immagine: 67rgp1.png]
Cita messaggio
#13

Laura mi lasci così?!
Big Grin

[Immagine: LSP0p2.png]
Cita messaggio
#14

Esaustiva, no? mi è partita la risposta e poi Giacomo ha avuto sonno....e io pure.
Dicevo:
- potrebbero essere gli ossiuri, o comunemente detti vermi. Lo rendono irritabile e lo fanno dormire male facendogli fare pipì sotto. Io, come altri con la tetta, do la colpa di tutto ai vermi! Si capisce dal fatto che ogni tanto sembra stringere le natiche e si gratta come punto da un insetto il sedere, poi puoi provare, verso sera, ad allargare la pelle intorno all'ano per vedere se esce il verme.
- potrebbe essere la fase edipica (che, dopo la tetta, è la colpa di tutti i mali per i freudiani). LUi ama te, ama anche il padre ma è il suo rivale, ne è geloso e odia te e lui perchè vi amate a vicenda... ergo lui è confuso e arrabbiato dai suoi sentimenti contrastanti che non sa capire, gestire, separare. E questo nervosismo lo sfoga con la pipì. Come passare oltre è difficile dirlo, magari cercando momenti dedicati a 2, te e lui e lui ed il padre, ma anche bloccando comportamenti lesivi nei suoi o vostri confronti perchè questo lo rassicura su una cosa: anche se io non so gestire i miei sentimenti e la mia rabbia la mamma ed il papà si e non permetteranno che io esageri facendomi o facendo del male.
- cercare di prevenire. Se osservi bene tutti i comportamenti che lo portano ad arrabbiarsi in modo ossessivo sono preceduti da delle avvisaglie. Impara a riconoscerle e cerca di intervenire su quelle....magari dando attenzioni prima o dando soluzioni prima (tipo oggi saliamo gli scalini come i canguri) così che lui non si senta perso tanto da arrivare ad infuriarsi. Questo è contenimento emotivo.
Ora vado di fretta ma poi mi rileggo il post con calma per vedere se mi viene in mente altro!

[Immagine: 67rgp1.png]
Cita messaggio
#15

Sulle cause neanche mi soffermo...troppe le possibilità.
Pannolino. Io lo avrei già rimesso...ebbene sì, per me certe 'noie' sono insostenibili. L'incidente passa, ma se sembra diventare la regola io rimedio subito. Io non credo che il bimbo la possa prendere male. Se gli si fa passare il messaggio che non c'é assolutamente niente di male, che é una cosa 'normale', che cosí siamo tutti più sereni (che poi é la verità, anche per il bimbo che cosí non si sveglia bagnato e mortificato), non vedo perché dovrebbe prenderla come una punizione. Piuttosto siamo noi genitori che magari la viviamo come un passo indietro, ma tanto si sà che sono cose che possono capitare per i più svariati motivi (e visto l'età di domenico, c'é tutto il tempo per recuperare, tanto più che bisogna stare a vedere quanto durerà..e ripeto, IO aspetterei col pannolino).
Quando gli parte l'embolo. Scusarsi proprio no. Cosí gli si rafforza l'idea che mamma/ papà ha sbagliato qualcosa (ed ecco magari perché ci si becca pure la sberla :-( )mentre invece é lui che sta "esagerando"! E allora anche io sono dell'opinione che é meglio farlo sbollire da solo e poi si può tornare a ragionare.
Quando poi lo schiaffo, morso o quel che é, arriva in maniera del tutto gratuita mentre si sta facendo una (piacevole) attività insieme, penso che bisognerebbe fermarsi e allontanarsi subito per rendere l'idea delle conseguenze immediate di quel comportamento e magari dire qualcosa per aiutarlo a riflettere.
Quando l'embolo parte a mamma. Ecché te devo dí? Quando parte, parte e fermarlo é davvero difficile....su questo ne avrei da raccontare... ;-)

"scuterina" giugno 2008
"memeo" aprile 2012
Cita messaggio
#16

Aggiungo:
per il pannolino prova a chiedere a lui, ma io aspetterei. La psicologa con cui lavoravo diceva che funziona mettere un bicchiere d'acqua in camera del bambino....ora non chiedermi perchè, non l'ho mai capito, ma un paio di volte ha funzionato.
Per quanto riguarda la rabbia del bimbo, per quanto sia normale che anche voi vi arrabbiate, questo è poco utile. Da quello che racconti, come dicevo sopra, mi sembra che lui stia nell'età in cui non sa gestire forza e sentimenti e, arrabbiandovi, dimostrate di non esserne capaci neanche voi. Questo lo spaventa ancora di più perchè si sente meno protetto dalla sua rabbia ed ha paura che essa possa far male a lui e a voi. Cercate, come dicevo, di interrompere prima che lui cada nel vortice della rabbia...il come è da vedere, magari trova una canzone che gli piace e quando vedi che si agita gliela canti, proponi un gioco di parole o fisico, cantagli una ninna nanna o fagli scegliere quale mano stringere forte per stare con te....trova qualcosa che possa farlo sentire contenuto e protetto. A volte funziona anche andarsene per un poco ma senza farlo sembrare fatto apposta, tipo andare al bagno dicendogli che vai a fare pipì così quando torni potete giocare insieme. Se non riuscite ad anticipare cercate di reagire con calma ma fermezza,bloccando gli schiaffi ma senza bloccargli le mani per troppo tempo. Non lasciatelo solo con questa sua esplosione, cercate di non parlare troppo per non amplificare il rumore che sente dentro, dite poche parole come "capisco che sei arrabbiato e spaventato dalla tua rabbia, mamma lo sa e si siede qui vicino a te, vedrai che presto passa e possiamo continuare a giocare" oppure proponendo giochi che sfoghino la rabbia tipo buttare i peluche contro il muro e strillandogli contro insulti divertenti. Se tu ti mostri arrabbiata questo per lui vuole dire che sei spaventata dal suo comportamento e lui si spaventa a sua volta.

[Immagine: 67rgp1.png]
Cita messaggio
#17

Ragazze grazie a tutte! La situazione pare migliorata, vi spiego meglio perchè urgono dele precisazioni, nel primo prost sono stata piuttosto sbrigativa e sembra da un lato che c'abbiamo l'embolo pronto a partire pure noi, dall'altro remissivi e deboli.
L'embolo parte, non sempre, ma parte, quando arriviamo alla fine di giornate snervanti; giornate in cui si è svegliato nervoso e le hai provate tutte: fare passeggiate all'aria aperta, corse in bici, dipingiamo, a volte ci sdraiamo sul divano a vedere un film; giochiamo con le macchinine, e per farlo sfogare combattiamo con delle spade (semi morbide). Il tutto è farcito da parole dolci, di comprensione, da frasi ferme, da lui che viene lasciato con lo scettro del potere; situazione tipo: piange- piange- piange non sa se vuole andare giù, o se vuole rimanere al piano di sopra, non sa se vuole dormire (pennica pomeridiana) o tornare a giocare, non sa se mi vuole con sè o no, non sa se lo devo aiutare ad addormentarsi o se fa da solo. Intanto in tutte queste incertezze lui piange e io cerco di trovare con lui una soluzione. Non ci riesco e lo lascio dicendogli: "Pensaci un pochino, io vado giù, quando sei pronto mi chiami e mi dici cos'hai deciso". Non funziona. O almeno non funziona nel'immediato, perchè dopo una settimana così la situazione è cambiata, sta meglio. A me è venuta la gastrite, non è per dire, mi è venuta la gastrite sul serio; perchè fosse per me esploderei subito, ma mi trattengo, cerco di aiutarlo a dare un nome alla cosa che sta provando, gli faccio i massaggini sul petto per rilassarlo, quando gli chiedo scusa per qualcosa, non è per sottostare al potere di un tiranno, ma perchè voglio dimostargli che ciò che per lui è importante lo è anche per me; per cui se non ho fatto qualcosa esattamente come lui voleva che io la facessi, anche se è una cavolata senza senso, se lui piange io mi scuso.
La frustrazione nasce dal fatto che dopo che avete dipinto, corso, ritagliato, ti sei scusata perchè hai fatto così anzichè cosà, sbagli una mossa e ti arriva un ceffone. Ti arrabbi. Ti senti un'amante rifiutata.
Ho capito che non possiamo ottenere risultati nell'immediato, ho capito che dobbiamo essere costanti e cogliere i frutti dopo.
Ho capito che dobbiamo migliorare. Ha ragione Laura, se crolliamo noi sembra tutto perduto, dobbiamo essere più solidi, più fermi con le nostre emozioni, dobbiamo essere una guida solida.
Fino ad ora mi sono sempre rapportata con adulti, e devo (dobbiamo) capire qual è il livello oltre il quale non dobbiamo scendere, altrimenti diventiamo tre duenni che litigano.
Non sta facendo più la pipì, da due notti, ieri si è addirittura alzato per farla nel cuore della notte, non so se perdurerà.
Speriamo bene e grazie ancora, parlare con voi mi rilassa e mi aiutate a dare la giusta prospettiva alle cose, poi questo forum sembra un luogo magico: quando parlo qui di un problema, dopo poco si risolve.

[Immagine: LSP0p2.png]
Cita messaggio
#18

Voglio Laurag sul mio comodino!

[Immagine: eNortjKzUjK0NDA1MVeyBlwwFZgC1w,,80.png]
Cita messaggio
#19

(23-09-2013, 12:01 12)Tatina Ha scritto:  Voglio Laurag sul mio comodino!

001_wub così mi imbarazzi!
Tanto per essere chiari io ho lavorato 13 anni con i bimbi in istituto....per questo ho qualche idea in più. Ma mi sono partiti anche un sacco di emboli che è un miracolo non sia già morta di ictus...e non erano figli miei!!!
Quando ci sono i sentimenti è difficile perchè ci si coinvolge e quindi si finisce nella rete. Il modo migliore (ma anche difficilissimo) è ripetersi che quella rabbia sembra diretta a noi ma non lo è, che non ci riguarda, cercare di estraniarci dai nostri sentimenti immediati per non diventare duenni!
E poi ripetersi come un mantra che tanto, prima o poi, passa!!! Sleepy

[Immagine: 67rgp1.png]
Cita messaggio
#20

(23-09-2013, 11:26 23)Laurag Ha scritto:  Quando ci sono i sentimenti è difficile perchè ci si coinvolge e quindi si finisce nella rete. Il modo migliore (ma anche difficilissimo) è ripetersi che quella rabbia sembra diretta a noi ma non lo è, che non ci riguarda, cercare di estraniarci dai nostri sentimenti immediati per non diventare duenni!

Oh quanto hai ragione!!! Questo me lo devo scrivere con le calamite sul frigo.
Sei proprio forte, Laurag <3


[Immagine: age.png]



[Immagine: age.png]
[/url]
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione / Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
Ultimo messaggio da chiaraC
05-03-2012, 10:41 22
Ultimo messaggio da ecca
29-05-2010, 11:46 11

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)