ma devo davvero smettere di allattare?
#1

Ciao a tutti, vi seguo da molto tempo ed oggi vi scrivo per avere un consiglio perché non so davvero come fare, qual è la soluzione migliore per il mio bimbo. Ora ha 13 mesi, iniziato lo svezzamento verso i 6 ma sempre con pochissimo successo. Non ha mai mostrato interesse verso il cibo e il suo unico amore rimane il latte di mamma. Da settembre ho ripreso a lavorare e ora sto via di casa 8 ore, ore durante le quali lui si accontenta di un po' di frutta, yogurt, sbocconcella un po' di pane o un biscotto ma guai a fargli assaggiare altro, sono pianti disperati. Idem a cena quando siamo assieme. Il pediatra un mese fa mi consigliò di togliergli il seno la notte dicendomi che così lui avrebbe avuto più appetito di giorno e sicuramente avrebbe iniziato a mangiare. Fatto ciò in realtà non è cambiato nulla, nessun interesse verso il cibo che gli proponiamo e credetemi, gli abbiamo già proposto di tutto!! Ieri l'ho chiamato per chiedergli consiglio e lui mi ha detto che l'alimentazione di mio figlio è troppo disordinata, a questo punto il mio latte gli fa più male che bene perchè lo sazia ma così facendo rischia carenze di calcio e ferro e che l'unica soluzione è che glielo tolga del tutto in modo da invogliarlo a mangiare altro. Io non mi sento sicura di fare ciò, mi fa star male l'idea di togliergli cosa gli piace tanto e non sono affatto certa che così mangerà di più..ma una vocina dentro di me mi dice : e se il dottore avesse ragione e credendo di fargli bene in realtà lo stai davvero nutrendo male?
Qualcuno di voi ha avuto un bimbo come il mio, interessato a pochi alimenti a 13 mesi? 
Cosa ne pensate del consiglio del pediatra?
Grazie mille per il vostro aiuto!
Cita messaggio
#2

Dico solo... MA-DE-CHE!!!!!!

BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
#3

Leggi (e fai leggere) questo, così ti rendi conto che tuo figlio non è da circo:
https://www.autosvezzamento.it/quantita-...ezzamento/

BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio
#4

Ciao cara
Su un articolo di UPPA c'era uno speciale (da staccare e portare sempre addossoWink)per chi sostiene che il lattedimamma sia poco nutriente o acqua o similari dopo il primo anno...

La mia bimba ha avuto due mesi circa di rifiuto del cibo ma ho conosciuto tanti bimbi come il tuo e a distanza di pochi anni si sono rivelati ad esempio intolleranti o allergici a determinati cibi..

Loro non hanno come farcelo capire se non facendo quello che li fa stare bene!

Io mi sento solo di dirti fidati del tuo piccolo....solo lui sa!!
E mettiti sempre al suo posto...
Come ti sentiresti se qualcuno ti obbligasse a mandare giù qualcosa contro la tua volontà?

Valuta il benessere generale.... è gioioso? Giocoso? Allora è ok...

Ricorda che fra il primo e il secondo anno dovrebbero prendere(chi più chi meno) un solo kg quindi scarsi 80 gr a mese

->love  001_wub
Cita messaggio
#5

Grazie molte Arkadian per l'interessantissimo articolo
E Scoiattolo, mi hai fatto scoprire UPPA! Grazie per i consigli, infatti a me non va per nulla di forzarlo e tanto meno togliergli qualcosa che so che ama e che gli fa bene.
Lui è un'esplosione di gioiosità! Tanta vitalità e voglia di giocare. Non sembra affatto che gli manchi qualcosa
Cita messaggio
#6

Ciao a tutti, sono arrivata su questo sito da poco e mi ricollego a questo messaggio per confrontarmi con voi esattamente su questo argomento.
Sono la mamma di un bimbo meraviglioso che ha quasi 10 mesi. Al compimento dei 6 mesi di vita, ovviamente, la pediatra mi ha detto di iniziare lo svezzamento (classico) con il brodo, pappe ecc. Per mia coscienza non l'ho seguito proprio alla regola, e non ho avuto nessun risultato, anzi! dopo un mese di tentativi ho ceduto alle pappette e qualche risultato c'è stao: il mio bimbo un pochino mangiava, mai però con entusiasmo e gioia. illusa di esserci riuscita, arriva il mese del NO! NON VOGLIO NIENTE! Nel frattempo cambio pediatra, il bimbo inizia ad assaggiare ciò che mangiamo noi ed è una gioia vedere le mille facce buffe che fa quando mette in bocca qualcosa.Ovviamente sono assaggi, non parliamo di quantità che lo sazionano, infatti poi arriva signora tetta che lo sazia. La nuova pediatra, vedendo che in 2 mesi è cresciuto pocoha caldamente suggerito di far "crescere" il bambino, letteralmente SVEZZARLO, togliergli la testa. Io penso che così facendo gli procuro delle sofferenze inutili perché non rispecchia il mio modo di agire, e gli sottraggo nutrimenti se per giorni non dovrei dargli latte. d'altro canto potrei essere preoccupata del fatto che cresca poco, e allora che fare? cedere a un metodo di educazione che non mi piace oppure aspettare fiduciosi il momento in cui apprezzerà il cibo? volevo condividere con voi il mio tormento Smile
ps: veder piangere disperato il proprio bimbo affamato e tu negargli il cibo è atroce!
Cita messaggio
#7

Ma mandacela e basta!!!

BM 06-09
C (ex PA) 20-10-11
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione / Autore Risposte Letto Ultimo messaggio

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)