Dai genitori per i genitori

6.5 mesi fusilli sugo zucchine e philadelphia autosvezzamento

Iscriviti alla newsletter e ricevi SUBITO l’ebook sul soffocamento, “E SE SI STROZZA?”

Con noi i tuoi dati sono SEMPRE al sicuro e non verranno condivisi con NESSUNO.

Questo sito è realizzato dai genitori per i genitori, perché il cibo è un fatto di famiglia e lo svezzamento, e la prima infanzia in generale, sono un momento normale nello sviluppo e nella crescita di un bambino, non una malattia da curare.

La community dà supporto e voce alle mamme e ai papà durante la (ri)scoperta del modo più semplice e sereno di introdurre i cibi solidi nella dieta dei bambini.

BENVENUTO!

Vuoi una mano per orientarti in questo sito? Clicca qui.

 

839 comments

  1. Carmela Massari says:

    Salve, ho un bimbo di 16 mesi e grandi difficoltà con la sua alimentazione. Premetto che è coppa mia, lui all’inizio dello svezzamento, avvenuto al 6 mese compiuto, era più propenso ai cibi solidi, io invece che sono una fifona l’ho portato allo svezzamento tradizionale, morale lui ha rifiutato il cibo, siamo arrivati i primi cucchiaini dopo l’anno, pra siamo ancora alle pappine e non vuole pasta di qualunque formato neanche la sabbiolina.
    Vi è da dure che mangia creckers e biscotti masticandoli benissimo.
    Come devo procedere è ora che mangi anche altro.
    Vi prego aiutatemi.

  2. Maria says:

    Ho trovato questo sito di ritorno da un incontro organizzato in consultorio sullo svezzamento, in cui la premessa è stata “se siete al primo figlio parliamo dello svezzamento tradizionale, se siete al secondo parliamo dell’autosvezzamento perché è più comodo per voi, così non dovete preparare cose diverse per il bambino più grande e quello più piccolo…”
    E la differenza fisiologica tra un primo e un secondo figlio quale sarebbe?!??!
    Quindi: eccomi qua, e grazie per l’ottimo lavoro di divulgazione!

Rispondi a Mara Cesana Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *