Autosvezzamento.it

Storie vere

Pazienza autosvezzamento
Tempo fa mi è arrivato questo messaggio tramite Facebook. Chissà in quanti ci si riconosceranno. Dopo tutto non è vero che ci vuole pazienza nell'autosvezzamento, taaanta pazienza? Tuttavia questa volta non parliamo della pazienza che ci vuole per rispettare i tempi del bambino, ma di quella, ben maggiore, necessaria per gestire i tempi (a volte biblici) di chi ci sta intorno e che l'autosvezzamento proprio non riesce a mandarlo giù, denti o non denti 🙂 Parlo di genitori, amici, medici, ...
Bambino 6 mesi autosvezzamento
Tempo fa mi è arrivata questa lettera e mi è sembrata troppo bella per non pubblicarla qui sul blog. Scommetto sono in tanti i genitori agli inizi dell'autosvezzamento che vi si riconosceranno essendosi posti esattamente le stesse domande che si sta ponendo Valentina. Jacopo, 7 mesi "Finalmente, dopo la prima poppata è arrivata anche per Jacopo l’ora della prima mangiata ... Eh... la prima mangiata... difficile pr...
tavola, pranzo, cena, parenti, impicciarsi, litigare, andare d'accordo
Qualche tempo fa, Agostina (nome di fantasia) ci ha scritto questo messaggio reduce da un pranzo di famiglia, di quelli che tutti conosciamo bene e a cui è impossibile sottrarsi. Hai presente? Beh, troppo bello, non potevamo mica tenercelo tutto per noi! By Caran d'Ache (Gallica) [Public domain], via Wikimedia Commons Ieri, in due ore scarse di convivio familiare per festeggiare il compleanno di mia cognata, ne ho sentit...
Fallback
Già diverse volte ho provato a quantificare le differenze tra svezzamento "tradizionale" e autosvezzamento (vedi in fondo a questo articolo per i vari link), ma nonostante tutti i miei sforzi, questo è pur sempre uno degli argomenti più ostici da trattare. Tempo fa c'è stata una domanda sulla pagina Facebook che ha generato un'interessante discussione e mi sembra utile preservarne i punti salienti in quanto altri la troveranno utile per chiarirsi un po' le idee. La domanda ho già dato un'o...
La mamma di Kahlil Gibran, la mamma "perfetta" libertaria
Questo articolo ci è stato inviato da un genitore al limite. Quanti di noi ci sentiamo ugualmente al limite? Voglio sentire dai Signori Ciafruglio! Foto di Kicks02 Ultimamente incrocio spesso la Mamma di Kahlil Gibran. La mamma di Kahlil Gibran ha probabilmente seguito dei corsi di pedagogia per genitori al pomeriggio, presso un monaco tibetano o una frikkettona di San Francisco, e li ha estremizzati: il bimbo v...
Maiali allattamento piccolo1 – maiali
Marta racconta come si vive la prima infanzia nel Regno Unito. E io lo so bene perché, anche io vivo qui. Ovvero Regno Unito Vs. Italia. Quando porti la bambina dal pediatra? Quanto pesa la bambina? Quanto è cresciuta nell'arco dell'ultimo mese?” Mi sembra allungata, l'avete misurata?” Cosa ha detto il pediatra al bilancio di salute? La risposta a tutte queste domande è No o Non lo so. Non so quando porterò la bambina dal pediatra, ma l'ho fatta visitare per gli otto mesi, vinco ...
Catena e lucchetto
Oggi la storia di Margherita, una confessione. La storia dei suoi tre figli, di due svezzamenti davvero problematici e della consapevolezza di come far sì che il terzo sia migliore. Margherita me l'ha inviata rispondendo ad uno dei miei messaggi della newsletter (e se ancora non la ricevete, cliccate qui per iscrivervi!) e ha esordito dicendo ...è un po' che lavoro a questa e-mail... Infatti, leggendola, mi sono reso immediatamente conto di quanto debba essere stato difficile scriverla. Il pos...
Mantegna,_madonna_dell'accademia_carrara_di_bergamo
Quando ero in attesa del mio terzo bimbo, non avevo dubbi sul fatto che avrei introdotto i cibi solidi in modo naturale: dando fiducia al mio bimbo, cogliendone i segnali e promuovendo un approccio autonomo verso l’alimentazione. Avevo “autosvezzato” i miei primi due figli ed era del tutto naturale, per me, procedere così anche col terzo. Ma Giorgio è nato con la sindrome di Down (o Trisomia 21). Una condizione genetica che spesso comporta ipotonia muscolare, ritardo cognitivo ed una con...

ISCRIVITI E RICEVI IN OMAGGIO LA NUOVA EDIZIONE DELL’EBOOK:
“E se si strozza?”

IN PIÙ IMPARA QUELLO CHE C’È DA SAPERE CON IL MINICORSO
SULL’AUTOSVEZZAMENTO!