Paura da autosvezzamento: la parola ai genitori



All'inizio l'autosvezzamento può far pauraCosì come i bambini spesso hanno una paura irrazionale del buio, i genitori ancora più spesso hanno paura che facendo autosvezzamento chissà cosa potrebbe accadere ai loro figli; così, sovente a malincuore, decidono di non deviare dalla strada maestra dello svezzamento a pappine e tabelle. Questo è un atteggiamento più che comprensibile, specialmente se ti hanno sempre detto che lo svezzamento si fa solo in un determinato modo e lo hai sempre visto fare così. Se poi aggiungiamo che il bambino potrebbe cominciare a tossire non appena si trova un qualcosa di solido in bocca, ecco che la frittata è fatta.

Tuttavia quel genitore sente istintivamente che l’autosvezzamento è una strada migliore sia per lui che per il bambino, ma non riuscendo a liberarsi da questi timori si trova in una situazione di stallo in quanto non sa bene come superare questo ostacolo.

Cercando di trovare una soluzione, magari cerca su internet “autosvezzamento” e si imbatte su questo sito dove legge che tanti genitori danno allegramente ai loro figli pezzi giganteschi: cosce di tacchino intere a bimbi di neanche 6 mesi; bisteccone da prendere con le mani e sbranare; panini imbottiti che neanche un adulto riuscirebbe a mordere, tanto sono ripieni, ecc.
OK, forse esagero un po’, ma probabilmente il genitore insicuro che non sa bene come procedere pensa che questo sia quello che succede con i bambini degli altri (dopo tutto non è forse vero che “il bambino del vicino è sempre più vorace”?). Poco importa se il paninone imbottito era un pezzetto di pane con un po’ di humus sopra, la coscia di tacchino 5 g di coscia di pollo sfilettata e il bisteccone un micro pezzo di spezzatino stracotto…

All’inizio la paura di sbagliare può bloccare anche i più impavidi; come facciamo a superarla? Questo post è dedicato a raccogliere le esperienze di chi ci è già passato. I commenti sono riservati alle esperienze personali legate all’inizio dello svezzamento e a come i genitori hanno gestito le prime fasi “timorose” (se le hanno passate).

Le esperienze degli altri genitori sono fondamentali per rendersi conto che non si è soli e che se hai paura di qualcosa, stai pur certo che qualcuno prima di te ci sarà passato.

[hr]

Nel frattempo ricordiamo che si possono fare anche altre letture sull’argomento. Qui di seguito metto i link ad alcuni post che mi sembrano significativi. Una lista completa la trovate cliccando sulla tag autosvezzamento.

[wps_custom_form id=0]

Iscriviti alla newsletter e ricevi SUBITO l’ebook sul soffocamento, “E SE SI STROZZA?”

Con noi i tuoi dati sono SEMPRE al sicuro e non verranno condivisi con NESSUNO.

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


BABY FOOD, BIOLOGICO O CONVENZIONALE?
Per aiutare a districarci c'è...
la questione cibo


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


187 comments

  1. Autosvezzamento - La pagina ufficiale di www.autos says:

    Alessia Fracchia, se lo mangiate tutti così va benissimo, dopo tutto chi non mangia una vellutata di tanto in tanto? Ma non è che mangiate TUTTO frullato, no? :D Se una sera mangiate una cosa frullata mica è un problema. Mangiare SEMPRE frullato invece potrebbe non essere ottimale dal punto di vista del bambino. /A.

  2. Alessia Fracchia says:

    Andrea, a me ad esempio il minestrone con i pezzetti fa schifo, quindi se cucino io, frullo ;-) Questo per dire che secondo me, dipende anche un po’ a cosa si mangia in famiglia (detto ciò a due anni e mezzo, i passati il pupo non li vuole neanche vedere e si fa allegramente la scarpetta con il pane)

  3. Valentina Rizzo Corallo says:

    Andrea mi hai fatto sorridere..il mio cucciolo di 11 mesi si affoga sempre con l’acqua!! Ma proprio SEMPRE!! U0001f602U0001f602U0001f602

  4. Autosvezzamento - La pagina ufficiale di www.autos says:

    Hhmmm… non so quanto sia una buona idea frullare. OK, sminuzzare, ma frullare altera completamente la consistenza. inoltre una cosa liquida viene gestita in modo completamente diverso da una più o meno solida, di fatti non è che si possa concludere che siccome “accetta” le pappe allora possiamo passare ai solidi. Le cose non sono necessariamente consequenziali. Di fatti in quanto mangiano solidi tranquillamente, ma si strozzano con l’acqua’ :D /Andrea

  5. andrea_ says:

    tania77 , perché dovrebbe saltare le poppate a sei mesi? Fino all’anno il latte dovrebbe essere l’alimento principale e i soliti un “di più”.
    Se dici che mangia già abbastanza probabilmente prenderà meno latte, anche se le poppate sono rimaste uguali in numero.
    Ti consiglio di dimenticare di parole come “vizio” in questo contesto. Probabilmente le usa chi fa svezzamento “medicalizzato”, ma noi sappiamo che l’allattamento certo non è un vizio, no? ;)

  6. tania77 says:

    Ciao a tutti,
    sono la mamma di una bimba di 6 mesi. La mia piccola mangia di tutto e in buone quantità ma, fin’ora non ha mai saltato neanche una poppata…non capisco! Magia ancora troppo poco o è solo un vizio e quindi dovrei forzare un pò per toglierla io?
    Grazie

  7. SerenaSabetta says:

    Ciao! Sono mamma di Marco, 5 mesi e mezzo… ho scoperto l’autosvezzamento dopo la sua nascita, e ormai ci siamo quasi… non perchè si avvicina il 6° mese, ma perchè lo vedo pronto e curioso! sta seduto, non ha più il riflesso di emissione già da molto (confermato dalla pediatra)… è sempre stato con noi a tavola, ormai non è solo curioso quand oci vede mangiare, ma è su di giri, eccitato e se non gli facciamo assaggiare si lamenta rumorosamente! ovviamente per ora gli “assaggi” erano solo di sapore, non gli ho fatto mandare giù nulla… Però, c’è un però…. Ogni volta che vede la banana impazzisce, oggi ho deciso di fargliela assaggiare ma… non ho resistito! l’ho schiacciata e data col cucchiaino! già così ha fatto i “conati” che dite essere normali, infatti non ho fatto nulla e se l’è cavata benissimo, (sputacchiando praticamente tutto) ma ragazzi avevo il cuore in gola!! Non credo ce la farò mai a dargli qualcosa di solido nè tantomeno in mano! Ho chiesto alla croce rossa ma x ora non hanno pianificato nessun corso di disostruzione pediatrica… 
    Vorrà dire che, visto l’imminente arrivo della stagione fredda, tutta la famiglia si convertirà a vellutate, minestre, passati di verdura, purè & co, che tanto sono buoni e fanno pure bene! ^__^

  8. andrea_ says:

    Themaggiolino , ciao :)
    La cosa migliore è sicuramente sospendere pappe e pappette, he tanto non ti fanno arrivare da nessuna parte. Nel frattempo dai un’occhiata al sito… lungo il menu blu trovi tutti lgi articoli informativi.
     magari comincia da qui:
    http://www.autosvezzamento.it/autosvezzamento-cioe/cos-e-l-autosvezzamento/
    e qui:
    http://www.autosvezzamento.it/per-cominciare/svezzamento-verticale-o-orizzontale/
    Ma ricorda… l’autosvezzamento non è una ricetta per avere un bambino mangione, ma piuttosto serve ad assicurare la serenità del genitore che sa che può fidarsi del proprio figlio.

Rispondi a Andrea Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.