Quando iniziare a lavare i denti e andare dal dentista



[box style=”0″]Dopo aver parlato sviscerato l’argomento integrazione di fluoro, questa settimana Guido Benedetti, dentista specializzato in odontostomatologia preventiva, risponde ad altre due domande chiave che sono emerse durante la chat che si è svolta il 1 ottobre.[/box]

Quando cominciare a lavare i denti dei bambini?

Da prima che spuntino i denti.

Durante l’allattamento si possono massaggiare le gengive del bambino dopo la poppata con una garzina inumidita avvolta stretta attorno al dito del genitore. Soprattutto quando stanno per spuntare i denti si potrà così alleviargli un po’ di fastidio. Lo spazzolino deve essere introdotto il prima possibile (nelle mani del genitore e magari anche per gioco in quelle del bambino) e non oltre i tre anni; si consiglia di muoverlo dalla gengiva verso i denti e, fino ai tre anni, di usarlo senza dentifricio. Dai quattro ai cinque anni si raccomanda ai genitori di supervisionare i bambini durante lo spazzolamento (che deve avvenire almeno due volte al giorno), magari anche di aiutarli (soprattutto per i denti in fondo alla bocca) e di far usare una minima quantità di dentifricio. A sei anni in particolare bisogna fare attenzione: nascono i primi molari permanenti in fondo alla bocca e, anche qui, una bella spazzolata da parte del genitore non fa mai male.

 

A che età la prima visita dal dentista?

Qual è l’età giusta per la prima visita dal pediatra? Il concetto è il medesimo. I medici non possono essere solamente coloro che ci rendono un po’ di salute quando l’abbiamo perduta ma devono accompagnarci nella nostra crescita e aiutarci a non perderla. Basta con il dentista “tappa buchi” (ma è a noi dentisti che piace tapparli); così come il pediatra, anche il dentista o l’igienista dentale, devono essere consultati il prima possibile (e loro devono essere disponibili a farlo), anche quando va tutto bene, anche quando non ci sono ancora i denti, perché solo in questo modo potranno aiutare e accompagnare per il meglio il genitore nella crescita dei denti e della bocca del suo bambino e costruire assieme una strategia preventiva adeguata.

Per questo, nel mio libro Mamma che denti!, scrivo di portare il bambino da un dentista o da un igienista dentale anche subito dopo la nascita del primo dentino. Ovviamente ciò è possibile se si è tra i pochi fortunati che possono permettersi un dentista privato, in considerazione di quanto poco servizio pubblico esista in Italia oggi e di quanto poco si parli di denti al di fuori dello studio odontoiatrico (quando, invece, si potrebbe cominciare a parlarne già dai corsi pre-parto).

——–

Approfondimenti e una panoramica più ampia sulla cura dei denti dei bambini sono disponibili in Mamma che denti! (link affiliato)

Scopri l’autosvezzamento!

Iscrivendoti alla newsletter riceverai immediatamente l'ebook

Alimentazione complementare e paura del soffocamento
E se si strozza?

In più potrai scegliere tra:

  • Il minicorso sull'autosvezzamento
  • Le ricette della community
  • L'attività settimanale del blog
  • L'attività settimanale del forum

La tua privacy è importante.
Con noi la tua email è al sicuro!

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


BABY FOOD, BIOLOGICO O CONVENZIONALE?
Per aiutare a districarci c'è...
la questione cibo


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


There are 35 comments

Dicci come la pensi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *