Un’ode dedicata ai genitori che passano le notti in bianco

Per caso mi sono imbattuto in questo video esilarante e ho deciso di condividerlo con voi. Per farvelo apprezzare al meglio qui di seguito trovate la trascrizione del testo e la traduzione italiana (anche se non è difficile da seguire).

La musica originale è O Fortuna da Carmina Burana di Carl Orff.

Se poi volete leggere storie vere di genitori che non dormono, leggete Bambini che non dormono.

Dedicato a tutti i genitori a corto di sonno

Un omaggio dell’orchestra e del coro filarmonico di Sidney

(Parole di Matthew Hodge)

Oh tu, terrore!

Scendi da lì!

Mamma si sta innervosendo

Metti giù il telefono

Dove sono i tuoi pantaloni?

Dove hai messo la mia borsa?

Non tirare le costruzioni

Cos’è questa puzza?

Perché fai la faccia contenta?

Cos’hai in bocca?

Chi ha strappato quel libro?

Perché non ti fermi?

Sta sulla sedia!

Sta lì in piedi!

Oscilla come se fosse ubriaco.

Dov’è la mia tazza?

Cos’era quel botto?

Chi ti ha fatto entrare in cucina?

Hai un coltello.

Mettilo giù subito

Non lo agitare vicino a tua sorella!

Metti giù il mio telefono

Che fine hanno fatto le app?

Chi ha chiamato il 113?

Perché non dormi?

Sono i denti?

Ho bisogno di un altro caffè!

Mi fa male la testa!

Guarda al pavimento!

Ci metterò un secolo a pulire!

Che c’è che non va?

Che ti ho fatto?

Per mi fai queste cose?

Spero che tu
Quando avrai figli tuoi
Anche loro ti faranno uscire
maaaaaattoooooooo!


Originale

To all sleep deprived parents

A gift from the Sydney Symphony and the Sydney Philharmonia Choirs

(New words by Matthew Hodge)

O you terror!

Get down from there!

Mummy’s getting cranky

Put my phone down!

Where are your pants?

What have you done with my purse?

Don’t throw throw those blocks

What is that smell?

Why do you look so happy?

What is in your mouth?

Who ripped that book?

Why won’t you just stop moving?

He’s on the chair!

Just standing there!

Wobbling like a drunk man.

Where is my mug?

What was that crash?

Who let you in the kitchen

You’ve got a knife.

Put it down now

Don’t wave it near your sister!

Put my phone down!

Where are my apps?

Who dialed triple zero?

Why won’t you sleep?

Is it your teeth?

I need another
coffee!

My head’s so sore!

Look at the floor!

Cleaning will take forever!

What’s wrong with you?

What did I do?

Why do you do this to me?

I hope when you
Have some kids too
They drive you
craaaaazyyyyyy!

Iscriviti alla newsletter e ricevi SUBITO

la NUOVA EDIZIONE dell’ebook sul soffocamento, “E SE SI STROZZA?”

Con noi i tuoi dati sono SEMPRE al sicuro e non verranno condivisi con NESSUNO.

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


SE LO MORDI, LO SCRIVI
Il diario dove registrare
giorno per giorno il VOSTRO autosvezzamento.
se lo mordi lo scrivi


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


3 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.