Cosa mi serve?

Per fare autosvezzamento non serve fare acquisti particolari.

Tutto quello di cui potresti aver bisogno probabilmente lo hai già in casa o lo puoi riadattare con facilità alle tue esigenze.

Qui di seguito sono elencati alcuni consigli e “dritte” che ti potrebbero essere utili per iniziare.
Ma vedrai che ben presto, insieme a tuo figlio, troverete la maniera “tutta vostra”, quella perfetta per la vostra famiglia!

Quindi, cosa mi serve?

  • Le gambe di mamma o papà su cui sedersi sono la più economica delle soluzioni, ma anche un seggiolone ti potrà esser utile. Scegline uno che sia il più facile da pulire che riesci a trovare, senza fronzoli, anfratti, pieghe nascoste, stoffe ecc… e che si smonti e rimonti facilmente dopo averlo pulito. Assicurati che il vassoio sia rimovibile: è importante poter stare seduti a tavola tutti insieme senza un pezzo di plastica o di legno a tenervi lontani. Se poi questo seggiolone è molto economico (e ce ne sono), meglio!
    Anche un seggiolino da attaccare al tavolo o un alzasedia andranno bene, a seconda delle preferenze personali.
  • Uno strofinaccio da cucina di quelli grandi, o un telo di plastica o della carta di giornale per gestire il cibo che finisce per terra, ottimo non tanto per proteggere il pavimento, quanto per poter raccogliere e rimettere in tavola quello che è caduto o è stato lanciato.
  • Uno stock di bavaglini belli coprenti, magari con le maniche, alias grembiulini, per lasciarlo libero di sperimentare in libertà e impiastrarsi fino alle orecchie senza che l’immagine della pila di panni da lavare si metta tra voi e il bello del godersi un pasto tranquillo!
    Una soluzione super economica? Una vecchia maglietta a cui avete dato una bella sforbiciata per farla diventare della lunghezza giusta.
  • Se volete, un bicchierino a misura di bambino, magari infrangibile in attesa che terminino gli inevitabili lanci (volontari o involontari), o un bicchiere col beccuccio se preferite. Il biberon non è necessario, anzi… Ma sta a voi e soprattutto alle preferenze del vostro bambino.
  • Più avanti, quando inizierà a mostrare di volerle usare, delle posate che siano maneggevoli e leggere.
    Basta un cucchiaino per cucchiaio e magari una forchettina da dolce. Non sono necessari acquisti specifici.
  • Un bambino :-)

Se sei interessato ad acquistare dei grembiulini adatti per l’autosvezzamento, sostieni questo sito facendolo attraverso questo link affiliato.

Articolo precedente: Cos’è l’autosvezzamento
Articolo successivo: Domande e risposte

Iscriviti alla newsletter e ricevi SUBITO

la NUOVA EDIZIONE dell’ebook sul soffocamento, “E SE SI STROZZA?”

Con noi i tuoi dati sono SEMPRE al sicuro e non verranno condivisi con NESSUNO.

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


SE LO MORDI, LO SCRIVI
Il diario dove registrare
giorno per giorno il VOSTRO autosvezzamento.
se lo mordi lo scrivi


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


10 comments

  1. Flavia says:

    Ciao, io mi sono iscritta alla newsletter ma l’ebook non mi è arrivato. Mi piacerebbe riceverlo! Grazie mille! Flavia

    • Andrea says:

      Dagli tempo :D Quando ti sei iscritta?

      Specialmente se sei fu gmail controlla tutte le cartelle facendo una ricerca per indirizzi contenenti “autosvezzamento.it” :)

      Il 10/06/16 16:05, Flavia ha scritto:

  2. Flavia says:

    Ciao, io mi sono iscritta alla newsletter ma l’ebook non mi è arrivato. Mi piacerebbe riceverlo! Grazie mille! Flavia

  3. Simona G says:

    Cavoli, averlo letto ieri.. 
    Io ho lo Stokke e sono contenta, a parte il problema “dove appoggio il cibo da paciugare?”: il piattino ancora lo rovescia e fa fatica ad afferrare la roba, la tovaglia per la pasta al sugo non va bene, l’unica sarebbe appoggiare direttamente sul tavolo che è di vetro ma… 
    non esistono vassoi che si possano agganciare al tavolo? perchè ho pensato anche alla tovaglietta di plastica, ma anche quella la tira per terra secondo me… 
    Poi ieri i miei sono andati a prendere un seggiolone da tenere a casa loro, non so cosa hanno preso, spero che abbia il vassoio staccabile, certo che quello dell’ikea sarebbe stato perfetto, pazienza.

    • Gloria_ says:

      Simona G Devo dire che noi la tovaglia l’abbiamo accantonata, dopo i primi mesi comunque il vassoio inizia a non servire più, i bambini iniziano ad usare piatto e posate e diventa essenziale che stiamo direttamente a tavola… ma non è che smettono di sporcare :) anzi, quindi noi abbiamo messo via la tovaglia e si mangia direttamente sull’incerata

  4. danito says:

    Seggiolone Ikea tutta la vita o sedia trasportabile tutta di plastica e pulibile in un amen della Cam (la fa uguale anche Prenatal, mi pare): le due mie figlie questo hanno, e non abbiamo mai sentito il bisogno di niente di più prestigioso o complicato.

  5. carla says:

    consiglio VIVAMENTE il seggiolone Antilop di IKEA. Costa la bellezza di 15 euro(circa) è tutto in plastica si smontano le gambe facilmente, è subito rimontato, si pulisce con uno straccio e poco ingombrante!!
    E’ la cosa più pratica e semplice che esiste al mondo.
    Io prima di conoscerlo avevo comprato il classico seggiolone delle grandi marche…scomodo ingombrante, difficile da pulire e difficile da chiudere!!!!!!!!

    • Tanya says:

      bene a sapersi!!!! io l ho preso on line qualche giorno fa. già lo pensavo molto pratico ma adesso che leggo i vostri commenti sono ancora più soddisfatta del mio acquisto!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.