Zucchero aggiunto negli omogeneizzati alla frutta

Senza zucchero aggiunto*
Ci dobbiamo credere?

Da quando è stato pubblicato, il mio post sugli omogeneizzati  ha suscitato un costante interesse e a oggi è stato letto ben 30.000 (!!) volte, tuttavia l’altro giorno mi è stato fatto notare che ho omesso di parlare della presenza o meno dello zucchero aggiunto all’interno degli omogeneizzati alla frutta. Se da una parte mi rendo conto che questa è una bella mancanza, in quanto gli omogeneizzati alla frutta sono certamente tra i più utilizzati nelle famiglie, dall’altra mi rendo conto che all’epoca in cui uscì quel post non avevo le conoscenze per valutare come stessero veramente le cose e se non ricordo male mi sembrava che non ci fosse molto di cui parlare.

Ah… beata ingenuità :D

Contiene naturalmente zuccheri
Che vuol dire?

Chiaramente non mi posso mettere a spulciare tutte le marche di omogeneizzati alla frutta che sono disponibili nei negozi, quindi mi limito alle quattro che sembrano essere le più nominate nella community di Autosvezzamento.it: Plasmon, Mellin, Hipp e Coop.

Plasmon

Gli omogeneizzati alla frutta Plasmon hanno tutti una composizione simile a questa, al solito in ordine di quantità:

  • frutta
  • acqua (solo in quelli da 4 a 6 mesi)
  • zucchero
  • amidi
  • limone/vitamina C/altro

Quindi la Plasmon che aggiunge lo zucchero ai suoi omogeneizzati non ne fa segreto. Vediamo se riusciamo a scoprire quanto zucchero c’è.

Cominciamo ad esempio, con l’omogeneizzato alla prugna consigliato da 4 a 6 mesi.

Omogenizzato prugna Plasmon zuccheri omo prugna plasmon

Utilizziamo al solito le tabelle messe a disposizione dall’Inran che ci dicono che in 100 g di prugna sono presenti 10,5 g di zuccheri.

I carboidrati presenti in 100 g di omogeneizzato sono pari 19,2 g, se a questi togliamo 4 g di amidi utilizzati per addensare il tutto, rimaniamo con circa 5 g di zuccheri aggiunti, ovvero circa un cucchiaino. Chiaramente non sappiamo quanti amidi abbiano effettivamente usato, per cui non possiamo essere sicuri, ma considerando che un cucchiaino di mais lo uso per addensare la cioccolata calda, dovremmo più o meno esserci.

Omogeneizzato Plasmon Banana zuccheri

Guardiamo ora l’omogeneizzato alla banana, consigliato da 4 a 6 mesi. Qui l’Inran ci dice che in 100 g di banana sono presenti 12,8 g di zuccheri e 2,4 g di amidi e un totale di 15,4 g di carboidrati. Siccome dobbiamo arrivare a 20 g, dividiamo la differenza, quindi otteniamo un 2,5 g di zucchero, ovvero circa mezzo cucchiaino.

Invece l’omogeneizzato Plasmon “pesca con mela” contiene i seguenti ingredienti:

  • Pesca (58,4%)
  • Mela (30%)
  • Zucchero
  • Amido di mais ceroso
  • Succo di limone
  • Vitamina C

indicato dai 6 mesi in su, contiene circa 7,6 g di zuccheri naturali, ma la tabella nutrizionale ci dice che in 100 g di prodotto ce ne sono 20 g, quindi, anche se ci mettiamo 5 g di amido, ne rimangono circa 7 di zuccheri aggiunti, ovvero un cucchiaino e mezzo.

Mellin

Gli omogeneizzati alla frutta Mellin sono presentati in modo molto simile a quelli della Plasmon. Anche loro tra gli ingredienti menzionano esplicitamente lo zucchero e la composizione in linee generali è la stessa.

Vediamo ad esempio l’omogeneizzato alla prugna. Questo contiene il 77% di prugna (non molto diverso dal 75% della Plasmon) e 18,2 g di carboidrati totali (contro i 19,2 g della Plasmon). Nel complesso possiamo assumere che la quantità di zucchero aggiunto nell’omogeneizzato Mellin è FORSE un pochino inferiore a quella presente nel corrispettivo prodotto Plasmon, ma in ogni caso la differenza è piccola.

Simili considerazioni si possono fare per l’omogeneizzato alla banana.

L’omogeneizzato Mellin pesca con mela è un pochino diverso rispetto al Plasmon, in quanto è consigliato dai 4 mesi e contiene meno frutta.
Gli ingredienti sono:

  • Pesca  (35%)
  • mela  (30%)
  • acqua
  • zucchero
  • amido  di  mais
  • succo concentrato di mela (2%)
  • vitamina C

La tabella nutrizionale ci dice che sono presenti 15,2 g di carboidrati, ma gli zuccheri provenienti dalla frutta sono solamente 6,2 g. gli altri 9 vengono dagli amidi e dagli zuccheri, per cui al solito, dividendoli a metà otteniamo circa 4,5 g.

La cosa più interessante di questo omogeneizzato però è il penultimo ingrediente, ovvero il “succo concentrato di mela” che come sappiamo altro non è che uno zucchero nascosto, ma con un nome, per alcuni, più appetibile. Ne abbiamo parlato ampiamente nell’articolo sugli zuccheri nascosti (che vi consiglio di leggere per capire bene cosa dico da qui in poi) o ancora meglio li trovate descritti nel blog di Bressanini.

 Hipp

[box]

Che cosa c’è in un nome? Quella che noi chiamiamo rosa,
anche chiamata con un’altra parola avrebbe lo stesso odore soave;
così Romeo, se non si chiamasse più Romeo,
conserverebbe quella preziosa perfezione,
che egli possiede anche senza quel nome.

W. Shakespeare; Romeo e Giulietta, atto secondo, scena seconda

[/box]

La Hipp produce sette tipi di omogeneizzato di frutta: mela e banana, mela e pera, pesca, mela golden, prugna e mela, frutta mista e pera williams. Per qualche motivo il sito Hipp non fornisce ingredienti e tabella nutrizionale di quello alla pera williams, per cui lo lasciamo da parte e facciamo finta che ci siano solo 6 tipi di omogeneizzato alla frutta.

Il sito della Hipp nella descrizione dei vari omogeneizzati, assieme alle solite cose (frutta migliore, buonissimi, naturali, ecc. ecc.) dice:

senza aggiunta di zucchero – contiene naturalmente zuccheri

Come abbiamo già detto nell’articolo sugli zuccheri nascosti (ripassino d’obbligo :) ) questo genere di frasi sono sempre molto sospette e infatti, come volevasi dimostrare, se andiamo a vedere gli ingredienti di questi omogeneizzati cosa troviamo?

Omogeneizzato hipp pesca zuccheri aggiunti
Omogeneizzato Hipp alla pesca

Il famigerato “succo di mela concentrato”, che altro non è che uno zucchero ottenuto dalle mele. Qualcuno dirà che viene comunque dalla frutta, o che è migliore dello zucchero bianco o cose così. Uno zucchero però è uno zucchero… sia che venga da una barbabietola, dalla canna, dalla mela o dall’uva sempre uno zucchero è. Chiaramente quelli della Hipp non conoscono bene Shakespeare, quindi pensano che cambiano il nome a una cosa la trasformano in qualcos’altro. Parafrasando Sheakspeare, Quello che noi chiamiamo zucchero, anche chiamato con un’altra parola avrebbe lo stesso sapore soave. :)

Ma quanto zucchero c’è? Facciamo due conti… La tabella in alto si riferisce all’omogeneizzato alla pesca. L’Inran ci dice che in 100 g di pesca ci sono 6,1 g di zucchero. Di conseguenza, all’interno dell’omogeneizzato in esame ci sono circa 3,4 g provenienti dalle pesche. Per fortuna Hipp separa gli zuccheri dagli altri carboidrati, così sappiamo che per ottenere la quantità di zucchero indicata ci servono altri 5,5 g (sempre per 100 g di prodotto), che guarda caso è grosso modo la stessa quantità presente negli omogeneizzati Plasmon o Mellin. Meno male che non ci sono zuccheri aggiunti…

L’unico che non sembra avere niente di aggiunto è l’omogeneizzato mela e banana.

Omogeneizzato hipp mela banana zuccheri
Omogeneizzato Hipp mela e banana

Facciamo due conti… la banana fornisce 2,9 g di zucchero, mentre la mela (con la buccia) ne fornisce 7,7, quindi grosso modo ci siamo.
Ma allora perché gli altri omogenizzati non sono stati prodotti nello stesso modo? Boh… evidentemente senza un po’ di zucchero extra non sono appetibili, ma allora non veirmi a dire che non ci sono zuccheri aggiunti.

C’è da dire che la Hipp è stata già denunciata al garante ed è di pochi giorni fa la notizia che l’azienda ha promesso di eliminare la dicitura “senza zuccheri aggiunti” da alcuni prodotti (ma non tutti… non chiedetemi il perché), ovvero gli omogeneizzati prugna e mela, frutta mista e cereali, pera e yogurt e mela e yogurt. Bisognerà chiedere al garante perché non sono stati inclusi anche gli altri articoli.

Coop

[toggle title_open=”Chiudi” title_closed=”Ringraziamenti” hide=”yes” border=”yes” style=”default” excerpt_length=”0″ read_more_text=”Read More” read_less_text=”Read Less” include_excerpt_html=”no”]Non so perché, ma la Coop non fornisce sul suo sito gli ingredienti e le la tabella nutrizionale degli omogeneizzati, così ho chiesto su Facebook se qualcuno mi poteva mandare delle foto.
Per questo motivo ringrazio tutti quelli che mi hanno inviato le immagini: Barbara, Elisa, e Jvan e Mara (che alla fine ha dovuto comprare l’omogeneizzato che era andata a fotografare perché la figlia lo ha voluto a gran voce :) )[/toggle]

Assieme alla Hipp, la Coop, a giudicare da quanto leggiamo nella community, sta guadagnando una buona fetta di mercato proprio sulla scia del “senza zuccheri aggiunti”. Non mi è chiaro però se gli omogeneizzati Coop siano i medesimi di quelli della Hipp o meno.

Confrontiamo ad esempio queste tabelle:

Omogeneizzto prugna hipp zuccheri
Omogeneizzato prugna e mela Hipp
Omogeneizzato prugna e mela Coop zuccheri aggiunti
Omogeneizzato prugna e mela Coop

Se guardate attentamente l’unica differenza è nella vitamina C.

Poco importa se sono prodotti dalla Hipp o meno, il dato importante è che tutti questi prodotti, nonostante la dicitura, che troviamo sul loro sito, “Privo di zuccheri aggiunti”, i zuccheri aggiunti ci sono, esattamente come negli omogeneizzati delle altre marche.

Conclusione

Per chi acquista gli omogenizzati alla frutta: se vi fate guidare nella scelta dalla scritta “senza zuccheri aggiunti*” vi state facendo prendere in giro dai produttori poiché le differenze tra, ad esempio, la Mellin, che lo zucchero lo mette esplicitamente tra gli ingredienti, e la Hipp, che lo cela, sono piccole. In altre parole, un omogeneizzato vale l’altro (l’unica eccezione sembra essere il mela e banana della Hipp che effettivamente non ha zucchero aggiunto) in quanto gli ingredienti utilizzati e gli zuccheri presenti sono più o meno uguali.

[hr]

Aggiornamento 13 novembre 2013

Data la mole di domande arrivate sulla differenza tra “succo di frutta” e “succo di frutta CONCENTRATO”, abbiamo scritto un articolo sull’argomento che dovrebbe fugare ogni dubbio: Il succo di mela concentrato consente di dolcificare senza menzionare lo zucchero.

In caso di dubbi… lasciate un commento :)

Scopri l’autosvezzamento!

Iscrivendoti alla newsletter riceverai immediatamente l'ebook

Alimentazione complementare e paura del soffocamento
E se si strozza?

In più potrai scegliere tra:

  • Il minicorso sull'autosvezzamento
  • Le ricette della community
  • L'attività settimanale del blog
  • L'attività settimanale del forum

La tua privacy è importante.
Con noi la tua email è al sicuro!

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


BABY FOOD, BIOLOGICO O CONVENZIONALE?
Per aiutare a districarci c'è...
la questione cibo


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma




There are 92 comments

Dicci come la pensi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *