Libri per bambini a partire da 1 anno

“Un giorno un topino allegro e gioioso andò a passeggiare nel bosco frondoso”, e chi incontrò?

Le nostre figlie hanno si da subito identificato con chiarezza i loro libri preferiti che – per fortuna! – piacciono pure a mamma e papà, perché, non so voi, ma se i libri non sono piacevoli e davvero davvero belli io non riesco a leggerli… E, considerato che ai bambini piace sentirsi rileggere i libri centinaia di volte, che la storia sia ben scritta è fondamentale e che i disegni siano belli è basilare!

Oggi vi racconto un po’ di questi libri, scelgo alcuni tra quelli che ci sono piaciuti di più in assoluto, vediamo se piacciono anche a voi.
A ridosso del Natale se cercate regali per il primo compleanno (o per il secondo o il terzo) ho pensato che un’idea in più per scovare quello perfetto non fa mai male :)

Libri per bambini di 1 o 2 anni

Quando BM era proprio piccola, tipo meno di un anno se non erro, un giorno che eravamo a spasso dentro una libreria di Roma, nella moltitudine di immagini e copertine ha puntato il dito cicciotto verso un libricino ed è scoccata la scintilla. ZAC. Così la storiella semplice semplice de La mucca Moka al campeggio, non so cos’avesse di bello, ma lo abbiamo letto talmente tante volte che lo recitavamo anche senza usare il libro! Era diventato un vero e proprio tormentone. :)

Questa mucca sempre sorridente e piena di doti, che finisce sempre per allietare i suoi amici preparando la sua celeberrima cioccolata calda fatta con il suo latte profumato mentre con una zampa mescola, l’altra tiene la tazza e nel frattempo si munge da sola (insomma, un mito :D), ci accompagna ormai da quasi 3 anni ed è diventata un personaggio onnipresente! In pratica Moka a casa nostra è LA mucca… Adesso sta pian piano passando alla piccola Attila di casa, attualmente quasi 14mesenne, che sta iniziando ora ad interessarsi alla carta stampata (principalmente per prenderla a morsi o “decorarla”, ma questa è un’altra storia…).

In libreria abbiamo ne abbiamo diversi (tutti suggerimenti validi se cercate regali per il primo compleanno), tuttavia quelli cartonati sembra essere fuori catalogo. Al momento ho trovato soloLa Mucca Moka impara a nuotare, ricco di personaggi marini che a casa nostra sono stati ribattezzati uno a uno non vi dico con che risultati!

Simile per struttura e difficoltà, c’è la Nuvola Olga (con l’inseparabile uccellino Ugo, celebre per le sue cacche che poi la Nuvola Olga deve pulire! ottimo in tempi di spannolinamento…) che risolve tutti i problemi con una bella pioggia rinfrescante :) Anche queste sono storie semplici semplici, forse anche più di quelle di Moka, ma hanno la capacità di acchiappare l’attenzione dei bambini in quella maniera che noi adulti stentiamo a comprendere… Sarà che sono quel genere di libri che si prestano un sacco alle personalizzazioni e le modifiche, così dalla storiella di poche pagine può venire fuori chissà cosa…

Di Olga noi abbiamo letto Tante storie della nuvola Olga – copertina rigida e pagine in carta, ma si trovano anche storie in versione singola in libretti cartonati. Come per la Mucca Moka anche questo libro è godibilissimo già da 1 anno di età.

Infine, verso i 2 anni, ci siamo evoluti prendendo le avventure di Moka dedicate a bambini più grandi, che quindi sono anche più “appassionanti” per noi genitori da leggere, cioè Mucca Moka contadina e La Mucca Moka fa la pizza, ma ce ne sono molti altri.

Così abbiamo scoperto il lato semi comico della cara Moka!

Se non vi dispiacciono i libri in carta più leggera, vi consiglio questo: Le più belle storie della mucca Moka, dopo le storie singole in versione cartonata siamo passati alla raccolta. Ci sono dentro un sacco di storie, quindi il rapporto qualità/prezzo è ottimo, ma occhio che non è cartonato. Queste storie, essendo un pochino più complesse, sono adatte sia per essere lette dal genitore che, più in là, dal bambino stesso che impara a leggere.

Sempre per i bambini più piccini abbiamo la topolina Pina (che a casa nostra si chiamava però Maisy). Ad esempio, c’è Pina va a scuola un libro di poche pagine e senza molte parole, ma che rischiate diventi un tormentone!

Sempre con Pina ci sono anche i libri “pop-up”, come vediamo in Pina e gli animali del mondo. Di nuovo, questi sono libri più adatti per bambini piccoli. Poi magari ve li trascinate per anni, ma questo è un altro discorso (ma poi non dite che non vi abbia avvertito! ;) )

Libri per bambini di 3 anni e oltre

Con il passare dei mesi BM s’è lentamente lasciata alle spalle i cartonati ed è entrata – insieme a noi – nel loop dei libri di Julia Donaldson, che ora come ora sta decisamente sul podio dei miei autori preferiti! Sono libri BELLISSIMI, davvero, tutti in rima che noi leggiamo in inglese (perché viviamo nel Regno Unito), ma che si trovano anche in italiano.
Non abbiamo potuto controllare se la traduzione renda loro onore, ma le recensioni sembrano ottime… Voi li conoscete? Quelli che preferisco sono quelli illustrati da Axel Scheffler: li trovo semplicemente meravigliosi. Sono disegni ironici e leggermente naif, ma pieni di dettagli che a me fanno volare la fantasia…

I nostri preferiti sono questi (per semplicità metto la versione italiana):

In testa abbiamo Il gigante più elegante: un gigante va in città a comprarsi dei vestiti nuovi, ma non ha fatto i conti con i molti animali che incontra sulla via del ritorno e i loro problemi. Una storia molto tenera e “buona”, che potete personalizzare musicando la filastrocca che canta il gigante buono.

Impossibile dimenticare Bastoncino, in perfetta atmosfera natalizia! È la storia molto toccante, e secondo me scritta in maniera spettacolare, del signor bastoncino che non riesce a tornare dalla sua famiglia che vive in un grande albero; ce la farà? Vi dico solo che la prima volta che gliel’ho letto mi sono commossa…:-S

A spasso col mostro (o Il Gruffalò) qui è un grande classico e lo vedi ovunque: un topolino, per salvarsi dagli animali che se lo verrebbero mangiare, si inventa un mostro suo amico, ma cosa succede se il mostro esiste realmente? Tra tutti questi, libri, Gruffalo è quello che ho letto per ultimo, ma ci credo che è un classico: è geniale!

Una casetta troppo stretta è … beh, esilarante! :D Oramai la storia è entrata nel nostro lessico (ma a casa nostra si parla strano :P) per cui ad esempio la nostra cucina è una “squash and a squeeze” cioè striminzita :D

La strega Rossella: a questa povera strega, che devo dire assomiglia molto alla Befana, ne capitano davvero di tutti i colori. Meno male che i suoi amici vengono in suo aiuto quando ne ha più bisogno!

Gruffalò e la sua piccolina invece è un po’ il seguito di “A spasso con il mostro”. I topini sono senz’altro più furbi dei mostri, che poi tanto mostri non sono :)

I libri qui elencati sono una parte di tutti quelli per bambini che abbiamo accumulato in pochissimi anni… Avendoli testati in prima persona ve li consigliamo tutti (ma non solo :), infatti ci sono piaciuti così tanto che li sappiamo a memoria (e non scherzo).
I link che trovate sono affiliati verso il sito Amazon.

Babbo Natale mi ha spifferato che quest’anno passando di qua lascerà qualche altro libro, sono proprio curiosa di vedere di che si tratta! :)))

E i libri preferiti dei vostri bambini quali sono? Avete qualcosa da consigliarci?

Rimanendo nel tema “libri”, quali sono i regali per il primo compleanno (o il secondo o il terzo) che da voi hanno riscosso il maggior successo?

 

 

Iscriviti alla newsletter e ricevi SUBITO l’ebook sul soffocamento, “E SE SI STROZZA?”

Con noi i tuoi dati sono SEMPRE al sicuro e non verranno condivisi con NESSUNO.

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


BABY FOOD, BIOLOGICO O CONVENZIONALE?
Per aiutare a districarci c'è...
la questione cibo


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


62 comments

  1. Rossella says:

    Wow che bel post :) Noi siamo books addicted, ne abbiamo montagne, tanto che li ruoto per non averne troppi a disposizione. Non conoscevo la Donaldson, proveremo senz’altro qualche suo libro!
    Premetto che io acquisto per le bimbe solo libri in inglese (ma ne abbiamo anche in italiano perchè ci vengono regalati). Siamo partiti con Eric Carle (The Very Hungry Caterpillar e Brown Bear i preferiti). Poi abbiamo scoperto la poesia di Oliver Jeffers, con questi disegni acquarellati che sono davvero bellissimi; Lost And Found è stato letto fino a consumarlo, bellissima anche l’animazione tratta dal libro (vicenda di una improbabile amicizia tra un ragazzino, The boy, e un pinguino!). E da lì poi ne abbiamo presi molti altri, The Way Back Home, Up and Down, How To Catch A Star…
    Molto carini (per i più piccoli) i libretti di Karen Katz, in particolare ha riscosso molto successo Where Is Baby’s Mommy?, praticamente si gioca a nascondino con la mamma :)
    Piaciuto moltissimo il libretto touch Say Hello to the Baby Animals di Ian Whybrow; un leoncino saluta tanti altri animaletti africani e alla fine goodbye a tutti e si va a fare la ninna tra le zampotte di mummy lion.
    Singalong Nursery Rhymes di Chiara Bordini, cantato fino alla nausea… disegni bellissimi!
    Un libro geniale (ma apprezzato più dalla mamma che dalla pupa) è There Are Cats in This Book di Viviane Schwarz. Tre buffi gatti interagiscono con il piccolo lettore esortandolo a giocare con loro, girare le pagine (‘Mamma posso turnare la pagina???’), salvarli da una terribile alluvione, soffiare per asciugarli.
    Recentemente abbiamo scoperto Mick Inkpen, Blue Balloon le piace moltissimo, le pagine si aprono diventando un allegro gioco, alla fine il palloncino diventa ‘bigger and bigger’, e da qui lei ha iniziato a dire frasi terribili del tipo ‘Mamma guarda questo, è bigghe!!!’… sto creando un mostro!!!
    Ciao,
    Rossella

  2. Alessandra says:

    La chiocciolina e’ la balena e’ per me speciale. E’ il primo che il mio grande ha letto per intero da solo quando imparava a leggere. E in generale lo trovo molto commovente :-).
    Del gruffalo c’e’ anche un meraviglioso cartone, si vede su youtube.
    Avete mai visto Olivia di ian falconer? L’ho preso in una libreria per ragazzi a bologna nel pre-bambini anche perche’ noi da sempre abbiamo amato la letteratura per l’infanzia. L’arrivo dei bambini e’ stata solo la scusa per comprare anche molti altri della serie. Le visioni oniriche di olivia sono delle cose grandiose. Il piu’ adatto  ora e’ : Oliva helps with Christmas.
    Comunque ho due topi da biblioteca, per cui la piccola ha chiesto nella lettera a babbo natale dettata al fratello: voglio molti libri nuovi.
    Un must (lo recita a memoria) e’ alice cascherina di gianni rodari.
    E in questo periodo (30 mesi) e’ anche abbastanza affascinata dai mostri.
    Per la donaldson: su you tube  c’e’  anche un video in cui canta la canzone del gruffalo con il gruffalo in persona e i bambini di una scuola. Noi la vediamo di media una volta al giorno.
    le traduzioni a me non sembrano male. Io ho preso anche dei cd in cui i venivano lette in inglese (per me :-))

  3. Claudia says:

    Io non mi farei tante pippe per la traduzione, i bimbi mica fanno paragoni. Noi abbiamo Bastoncino, A spasso col mostro, Dov’è la mia mamma e il meraviglioso La chiocciolina e la balena, li abbiamo tutti sia in italiano che in tedesco. Alcune cose sono meglio nella versione ITA, alcune nella versione DE, e per forza di cose nessuno è meglio dell’originale, ma mia figlia li adora tutti comunque ;)

    • andrea_ says:

      @Claudia , noi la chiocciola e la balena non lo abbiamo ancora letto. Allora mi sa che ce lo dobbiamo comprare:)
      Come ho detto non so come siano le traduzioni perché non lo ho viste… ho visto su internet una pagina di Bastoncino che sembrava ben fatta. Di certo non si possono tradurre i giochi di parole (del tutto impossibile), ma presumo che se ne aggiungeranno altri che in italiano non esistono. Ne parlavamo proprio ieri sera… probabilmente non si dovrebbe neanche dire che il libro è di Julia Donaldson in quanto chi l’ha tradotto se l’è dovuto inventare di sana pianta ispirandosi ai disegni. Basta vedere la frase (l’unica che conosco) ‘l’egregio Bastoncino’ che nell’originale non esiste, ma che suona bene:)

  4. LauraDAmbrosio says:

    anche noi abbiamo il tante storie, ma dopo un anno, il cartone esterno si è staccato, le pagine attaccate con ,o scotch, (per i pezzi che sono riuscita a recuperare)… è sempre il suo preferito.. ho iniziato a dargli i cartonati a 4 mesi… si se li ciucciava un po’.. però ama i libri visceralmente… e pazienza se li rompe.. un po fa parte del gioco..

      • LauraDAmbrosio says:

        Gloria_ LauraDAmbrosio  ma secondo te può avere un senso ricomprarlo??? oppure è un’esperienza da archiviare e passare a cose nuove???

        • andrea_ says:

          LauraDAmbrosio, onestamente passerei oltre… non perché non valga, ma tanto vale prenderne uno diverso. Ce ne sono talmente tanti (però certo è difficile senza la Mucca Moca impara a nuotare :D).
          Noi siamo senza la Nuvola Olga e il bucato (la partecipazione straordinaria della signorina Rosa e di Chicco e dell’amico di Chicco. Quello già è un bel disastro per noi:)

  5. Qui adoriamo il gruffalo e il gruffalo’s child e tutto cio’ che e’ usciro dalla mente di Eric Carle. Ho letto la traduzione italiana del Gruffale e davvero non gli rende merito.

  6. Eliebasta says:

    “Storie piccole” della collana Zerotre. Un libro di racconti brevi (massimo quattro facciate) con i testo farcito di immagini, cosi’ i bambini (mia figlia ha quasi 16 mesi) seguono la storia senza stancarsi. E associano parola ad immagine. Glielo leggo letteralmente ad libitum. E ha gia’ individuato i suoi racconti preferiti.
    “Il carnevale degli animali” di Marianne Dubuc. Per bambini decisamente sotto i due anni. Animali che si trasfrmano l’uno nell’altro per partecipare ad una festa di carnevale! Bei disegni, ottima inventiva dell’autrice.
    “Lupo lupo ma ci sei?” Di Giusi Quarenghi e Giulia Orecchia. Quando l’apparenza inganna..revede che si conosca gia’ la storia d Capuccetto Rosso, ma nel nostro caso non e’ stato fondamentale.
    “Badabum” di Emmanuela Bussolati. Per legge un libro in una lingua inventata facendo “le voci”. Stella riconosce dall’immagine la situazione e anticipa il verso!
    E poi tanti altri, ma per ora mi fermo qui….

Rispondi a Chia Ra Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *