Dissonanza cognitiva e allattamento



Ieri su una pagina Facebook inglese c’era l’ennesimo post sul latte materno/artificiale. Tra i commenti c’era questo che vi riporto qui di seguito in italiano. L’ho trovato a dir poco folgorante… Chi parla è una commentatrice sulla quale non vi so dire nulla se non che si chiama Wendy.

non riuscire ad allattare
Verità difficili – Bugie confortanti

Se si vuole capire perché l’allattamento viene visto in un certo modo è necessario comprendere il concetto di dissonanza cognitiva e capire in che modo si applica a questa situazione. Cito:

La dissonanza cognitiva è uno stato di tensione che si verifica ogni volta che una persona ha dentro di sé due cognizioni (idee, atteggiamenti, convinzioni, opinioni) che sono psicologicamente inconsistenti, come ad esempio, “Fumare è una stupidaggine perché potrebbe uccidermi” e “Ho bisogno di fumare due pacchetti al giorno”. La dissonanza produce un disagio mentale, che va da un leggero stato d’ansia fino a una profonda angoscia per cui immediatamente tutti noi proviamo inconsciamente a ridurre questo stato di disagio.

Parlando nello specifico di allattamento al seno espressioni quali, Voglio dare al mio bambino solo il meglio L’allattamento al seno è la cosa migliore per i bambini si scontrano con Io non voglio allattare creando così uno stato di tensione.

Questo conflitto viene fuori sia a livello di società che del singolo. Alcuni modi per risolvere questo dissonanza culturale possono essere: volevo allattare, ma non ce l’ho fatta – che spiegherebbe l’incredibile tasso di allattamenti falliti nel Regno Unito – e l’allattamento al seno non ha benefici comprovati, per non parlare di è meglio per il bambino non essere allattato al seno se alla madre non piace, in quanto il bambino risulterà emotivamente danneggiato dalla antipatia della madre nei confronti dell’allattamento al seno. A livello nazionale la dissonanza cognitiva la vediamo negli articoli di giornale sui danni alle madri causati dalla pressione di allattare, e discutere la questione in termini di “benefici dell’allattamento al seno”, piuttosto che di “rischi dell’alimentazione artificiale”.

Evidenziare chiaramente ciò che la ricerca medica mostra, senza distorcerla e travisarla per un presunto riguardo verso i sentimenti di donne adulte, non ‘polarizza’ la discussione sull’allattamento. Ciò che polarizza è mediare la ricerca attraverso il concetto di scelta di vita e delle risposte emozionali dell’adulto. Il benessere emotivo delle madri è molto, MOLTO importante, e la possibilità di fare le nostre scelte su come crescere i nostri figli è un nostro diritto fondamentale, ma tutto ciò non può dettare il modo in cui le prove scientifiche vengono presentate nella letteratura medica e nei media.

Se ci sono altri campi dove accade tutto ciò, non li conosco.

[box]Non avevo mai sentito parlare di “dissonanza cognitiva”, ma ripensandoci mi rendo conto di come tutti noi cerchiamo di risolvere i conflitti, grandi o piccoli che siano, razionalizzando le contraddizioni con le quali dobbiamo convivere ogni giorno.

Domande per i lettori:

– Cosa ne pensate dell’accostamento fatto tra la dissonanza cognitiva e il tasso di allattamenti falliti?

– Come suggerite che la ricerca sul non allattamento dovrebbe essere presentata? Quando ne parlate vi fate condizionare dalle vostre scelte ed esperienze?

DISCLAIMER: questo NON è un post su chi non riesce ad allattare, il quanto si parla di comunicazione. Se volete condividere le vostre esperienze sul vostro allattamento (mancato?) ci sono articoli dedicati all’argomento quali: “Non dobbiamo far sentire in colpa le madri che non allattano” e Tutte le mamme hanno il latte. Ma anche no.[/box]

Scopri l’autosvezzamento!

Iscrivendoti alla newsletter riceverai immediatamente l'ebook

Alimentazione complementare e paura del soffocamento
E se si strozza?

In più potrai scegliere tra:

  • Il minicorso sull'autosvezzamento
  • Le ricette della community
  • L'attività settimanale del blog
  • L'attività settimanale del forum

La tua privacy è importante.
Con noi la tua email è al sicuro!

COS'È L'AUTOSVEZZAMENTO E PERCHÉ È DAVVERO PER TUTTI.
Con oltre 140 ricette per TUTTA la famiglia


autosvezamento per tutti


BABY FOOD, BIOLOGICO O CONVENZIONALE?
Per aiutare a districarci c'è...
la questione cibo


IL LIBRO CHE TUTTI I GENITORI DOVREBBERO LEGGERE
Nella RECENSIONE vi dico perché...
amarli senza se e senza ma


There are 7 comments

Dicci come la pensi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *